EMMA MARRONE/ News: l’indizio sul titolo del nuovo singolo, la foto (oggi,15 ottobre 2015)

- La Redazione

Emma Marrone, news 15 ottobre 2015: i fans attendono un nuovo indizio sul singolo che sta per uscire e intanto la salentina sostiene la raccolta fondi per salvare gli ulivi pugliesi  

emmamarroneamici
Emma Marrone

Emma Marrone continua a tenere con il fiato sospeso i fans e a svelare un pezzettino per volta quello che sarà il nuovo singolo che anticiperà la pubblicazione del nuovo album. Su Instagram, la cantante salentina ha svelato l’altro indizio del nuovo singolo che, in pochissimo tempo, ha ottenuto migliaia di like e condivisioni a dimostrazione che il ritorno di Emma Marrone è atteso con ansia dai suoi fans. “Amore tu ci fai aumentare l’ansia ogni giorno di più non vedo l’ora di sentire il tuo nuovo singolo”, “Che ansia, non so quanto tempo ci voglia ancora, ma io non vedo l’ora di ascoltare il nuovo capolavoro”, “Che tortura ma ti si ama anche per questo!!!! Fai prestoooooooo”, scrivono i fans. Sale, dunque, l’ansia sui social con i fans pronti a far balzare la cantante salentina al primo posto di tutte le classifiche. Cliccate qui per vedere il post.

Dopo aver svelato una prima sillaba del suo nuovo singolo, quest’oggi Emma Marrone potrebbe condividere sui social un altro indizio sul titolo. I fans non vedono l’ora e sono pronti per prendere appunti e costruirlo come fosse un puzzle. Nel frattempo la salentina, impegnatissima con il video e tutto ciò che concerne il making of del nuovo brano trova però anche il tempo di occuparsi del sociale. Emma ha infatti condiviso sul suo profilo Instagram un appello dei colleghi e conterranei Sud Sound System: “Diffondete: raccolta fondi per bloccare il Piano Silletti bis”. Si tratta di un argomento caro al cuore della pugliese, molto legata alla sua terra e in particolare al salento: il Piano Silletti prevede infatti la distruzione di migliaia di Ulivi, tra cui anche quelli secolari e monumentali. Clicca qui per vedere il tweet e avere tutte le informazioni a riguardo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori