Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi / Testo canzone “Io sono una finestra”: Festival di Sanremo 2015 il commento dei cantanti e l’analisi

- La Redazione

Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi insieme si sono esibiti sul palco dell’Ariston per la 65esima edizione del Festival di Sanremo. Il loro commento al brano

Amici12_Grazia_DiMicheleR439
Il festival di Sanremo 2015

Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi testo canzone “Io sono una finestra” Festival di Sanremo 2015, il loro commento – Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi insieme si sono esibiti sul palco dell’Ariston del Festival di Sanremo 2015, condotta da Carlo Conti. Il brano che hanno presentato insieme si intitola “Io sono una finestra”. “Questo brano l’ho scritto un paio di anni fa pensando al percorso di travaglio interiore di Mauro (Corazzi, ndr), con l’idea un giorno di regalarglielo” ha confessato la De Michele in un’intervista esclusiva ad AdnKronos, parlando delle canzone che i telespettatori di Rai 1 hanno ascoltato. Poi continua: “L’abbiamo lasciata lì per un po’, come una cosa solo nostra, poi quest’anno è nata la possibilità di inciderla e di portarla a Sanremo sperando che ascoltandola qualche ragazzo si senta meno solo e qualcun altro abbandoni i pregiudizi”. Il contenuto, come continua la “prof” della scuola di Amici, ha l’obiettivo di sfidare i pregiudizi: “certo l’omofobia è quello tragicamente più attuale” ha spiegato la cantante “ma il concetto può essere esteso a tutte le discriminazioni: religiose, estetiche, sociali”. Clicca qui per leggere l’analisi del testo canzone “Io sono una finestra” dei Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori