ONE DIRECTION / News: Alessio Bernabei al posto di Zayn Malik? (Oggi, 7 Aprile 2015)

- La Redazione

One Direction news: continuano le voci su chi prenderà il posto di Zayn Malik nel gruppo inglese. Nelle ultime ore si è candidato anche Alessio Bernabei, leader dei Dear Jack.

one-direction-bullismo-2
One Direction

Gli One Direction continuano a far parlare di sé. Anche in Italia, l’attenzione nei confronti della band inglese non si placa e, nelle ultime ore, è tornato a galla il pensiero di Alessio Bernabei, leader dei Dear Jack che ha voluto dire la sua sull’addio di Zayn Malik. In un post pubblicato su Facebook, infatti, il cantante si è proposto come come nuovo membro della band. L’ironia di Alessio Bernabei, però, non è piaciuta alle fans degli One Direction che hanno attaccato il cantante dei Dear Jack per le sue parole sul gruppo inglese: “Harry Styles col biondino dei One Direction sono gay”, riferendosi alle voci su una presunta storia tra Harry Styles e Louis Tomlinson. Alessio Bernabei è diventato così il bersaglio dei fans degli One Direction e, dopo una conversazione con alcuni di loro, Alessio Bernabei ha concluso scrivendo: “Il fatto che negano di essere Gay è per non perdere Fama e credibilità, Perchè sarebbe stato uno scandalo per le ragazzine e per il mercato. Il fidanzamento con Taylor Swift infatti è stato tutto una montatura”. Dopo tali parole, dunque, Alessio Bernabei non prenderà mai il posto di Zayn Malik.

Non si prospettano mesi facili per Zayn Malik dopo l’addio agli One Direction. Il cantante, infatti, non potrà seguire la sua fidanzata Perrie Edwards durante il tour con la sua band di sole ragazze, le Little Mix. La decisione arriva dalla casa discografica al cui vertice c’è il “papà” degli One Direction, il discografico Simon Cowell, spaventato dall’idea che la presenza di Zayn Malik possa distrarre la cantante e creare tensioni all’interno della band. Zayn Malik è ancora sotto contratto con l’etichetta di Simon Cowell, la Syco che produrrà anche i prossimi lavori del cantante da solista. Per andare incontro a Perrie Edwards, la casa discografica ha annullato tutti i suoi impegni per permetterle di andare in vacanza con Zayn Malik prima dell’inizio del tour.

Nonostante facciano di tutto per apparire forti e uniti, l’addio di Zayn Malik sta pesando parecchio sulla band inglese. In particolare, i problemi sorgono durante i concerti dove non è stato ancora trovato un valido sostituto di Zayn Malik. Durante i primi spettacoli senza Zayn, è stato Harry Styles a sostituirlo ma il risultato non è stato eccellente. Lo stesso è accaduto durante il live che la band ha tenuto a Dubai. Durante l’esecuzione di “Ready To Run”, Harry Styles si è trovato in difficoltà e a corto di fiato, durante l’acuto. Quando Louis Tomlinson si è accorto delle difficoltà dell’amico è intervenuto concludendo l’acuto al suo posto e permettendo a Harry di riprendere fiato. Un gesto che sottolinea il grande affiatamento tra i quattro superstiti degli One Direction ma che evidenzia i problemi che sta vivendo il gruppo inglese.

Dopo l’addio di Zayn Malik, Harry, Niall, Liam e Louis sono più carichi che mai. I quattro superstiti della band inglese, infatti, non hanno alcuna intenzione di lasciarsi abbattere dalla decisione dell’amico e sono pronti a conquistare ancora i fans. Intervistati da The Sun, i ragazzi hanno ammesso di essere delusi dalla decisione dell’amico ma hanno anche aggiunto di non essersi mai sentiti così forti: “Dopo queste prime performance in quattro – ha detto Liam – ci sentiamo fiduciosi e determinati ad andare avanti più forti che mai“. “Tutti noi siamo determinati più che mai a continuare a fare parte dei One Direction – ha aggiunto Louis – e vogliamo ringraziare tutti i nostri fan per esserci stati così vicini in questo periodo. Abbiamo ancora così tante cose da realizzare!”.

Continuano la loro vita di sempre anche in 4 anche in questo momento di pausa al tour mondale che riprenderà gli inizi di Giugno. Proprio approfittando di questo, uno dei ragazzi, Harry Styles, ha deciso di darsi alla beneficenza e, in particolare, progetto Lalela a Città del Capo, dove ha fatto visita ad un’organizzazione che aiuta i bambini poveri in tutta la nazione. Secondo quanto riferito da una fonte al The Sun sembra che “Harry abbia deciso di andare tutto da solo e che sia rimasto davvero impressionato dai bambini che ha incontrato e dai lavoratori che operano lì … ha offerto loro i biglietti per il concerto e ha parlato con loro a lungo della sua vita“. I suoi colleghi, invece, Niall Horan e Liam Payne, sono stati raffigurati nel Regno Unito durante il fine settimana. I 4 si ritroveranno per lavorare al prossimo disco?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori