Gianluca Grignani / Soccorso per intossicazione etilica, video: una mossa per promuovere il nuovo album? (oggi, 6 maggio 2016)

- La Redazione

Gianluca Grignani: il cantante lombrado è stato ricoverato per intossicazione etilica. Oggi, 6 maggio, esce il disco “Una strada in mezzo al cielo” che celere 20 anni di carriera.

Grignani_R439
Gianluca Grignani (Infophoto)

I problemi d’alcolismo di Gianluca Grignani sono noti e durante l’ultimo concerto di Capodanno il cantante si era presentato sul palco di Gigi D’Alessio visibilmente alticcio, creando un certo imbarazzo nel condutto re e nel pubblico. La notizia del suo ricovero per intossicazione etiica non poteva che fare il giro del web, con tanto di video che mostra Grignani metre si agita circondato dai Carabinieri e dagli uomini della Croce Rossa. C’è però chi fa notare che proprio oggi esce il suo nuovo album “Una strada in mezzo al cielo”, con il quale l’artista festeggia i 20 anni di carriera. Sembra quindi quasi più di una coincidenza il fsatto che proprio oggi a fare da cassa da risonanza all’uscita dell’album ci sia la notizia del ricovero e qualcuno lo ha fatto notare sui social: “La seconda volta che #GianlucaGrignani si fa ricoverare\arrestare\beccare ubriaco subito prima dell’uscita d’un nuovo disco.Come ci cascate?”.

Il cantate Gianluca Grignani è stato ricoverato in strada a causa di un’intossicazione etilica. I famigliari hanno fatto intervenire il 118 e sul posto erano presenti anche le forze dell’ordine in servizio vicino alla casa di Grignani a San Colombano al Lambro. In un video pubblicato da Cronaca Vera vediamo Grignani mentre si agita, circondato dai suoi famigliari, da alcuni passanti e soprattutto dai Carabinieri e dal personale dell’ambulanza. L’artista è visibilmente su di giri e alza le mani come se le stesse imponendo ai presenti. Le persone attorno a lui per un attimo sembrano quasi pronte a intervenire per bloccarlo ma poi restano “in formazione” attorno a lui, creando una sorta di cordone per evitare gesti inconsulti. Grignani parla ad alta voce e sembra non godere di un perfetto equilibrio, tanto che quando prov a muovere un passo è un ragazzo in piedi accanto a lui a doverlo sorreggere mentre barcolla col braccio alzato. Clicca qui per vedere il video.

Nonostante la spiacevole vicenda di ieri che ha costretto Gianluca Grignani a un ricovero in ospedale, oggi i fan del cantante lombardo posso acquistare “Una strada in mezzo al cielo”, il nuovo disco con cui Grignani festeggia 20 anni di attività artistica. L’album è un unplugged semiacustico, in cui vengono riproposte ri-arrangiate le canzoni dei suoi primi due lavori “Destinazione paradiso” e “La fabbrica di plastica”, più l’inedito che dà il nome al disco. In questo lavoro Grignani ha coinvolto colleghi e amici. Con Elisa canta “Destinazione paradiso”, con Carmen Consoli ha cantato “L’allucinazione spiega”, mentre con Luciano Ligabue duetta in “La fabbrica di plastica”. Con Annalisa ha cantato “La mia storia tra le dita”. E ancora duetti con Briga, Luca Carboni, Fabrizio Moro, Max Pezzali e Federico Zampaglione. Dopo l’uscita dell’album, Grignani terrà due grandi live: il primo dicembre a Milano (Alcatraz) e il 3 dicembre a Roma (Atlantico). Sperando che si riprenda da i suoi problemi di stress e col.

Oggi, 6 maggio 2016, Gianluca Girgnani festeggia 20 anni di carriera pubblicando l’album “Una strada in mezzo al cielo”, in cui ha coinvolto alcuni amici com Elisa, Carmen Consoli, Ligabue, Annalisa, Briga, Luca Carboni, Fabrizio Moro, Max Pezzali e Federico Zampaglione. Ma ieri il cantante lombardo ha vissuto una giornata difficile: Grignani è stato infatti ricoverato a seguito di un’intossicazione etilica. Sono stati i familiari a chiedere l’intervento del 118 vicino alla casa di Grignani a San Colombano al Lambro. Il musicista era in preda a un forte stato di eccitazione, ed è stato immediatamente sottoposto a un trattamento sanitario volontario. Dopo i primi miglioramenti è stato trasportato in ospedale. I medici hanno dovuto chiedere anche l’intervento dei carabinieri. “Gianluca Grignani è stato vittima di attacchi di panico, causati dal forte stress di questo periodo coinciso con l’uscita del nuovo disco, che sarà pubblicato domani“, ha dichiarato lo staff del cantautore, che aveva già avvertito alcuni sintomi durante la conferenza stampa per la presentazione del nuovo disco.

Non è la prima volta che Grignano ha problemi per abuso di alcol – il 23 maggio del 2014 è salito ubriaco sul palco di un concerto di Omar Pedrini a Brescia, e il 12 luglio dello stessa anno è stato colto a Riccione da un attacco di panico a cui è seguita una colluttazione con i carabinieri – ma questa volta il musicista non ha avuto comportamenti violenti e ha accettato le cure: è salito in ambulanza e si è fatto accompagnare in ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori