Gods of Metal 2016/ Video, successo show per Rammstein e Sixx:A.M.: le icone rock al potere (Monza, 3 giugno)

- La Redazione

Gods of Metal 2016, news di giovedì 2 giugno 2016. Programma e scaletta delle band che interverranno all’Autodromo Nazionale di Monza. Riflettori su Rammstein e Megadeth. 

gods_metal_2016
Gods of Metal 2016

Strepitoso successo a Monza per il Gods of Metal 2016 con i gruppi rock heavy che si sono scatenati all’Autodromo ieri sera e per tutta la notte: appassionati da tutta l’Europa riuniti, il metal allo stato puro ha conquistato i cuori dei fan, da quanto si può leggere nei tantissimi commenti sui social. Prima dell’ultima grande chiusura dei Rammstein che ha fatto letteralmente impazzire il pubblico, altre due icone della musica hard & heavy negli anni Ottanta hanno dato spettacolo. Nikki Sixx e Dave Mustaine avevano raccolto i meritati applausi da una folla super carica regalando il grande successo dei Sixx:A.M. nella performance di Monza. Presentati sul palco con un telo nero, come raccontano su OnStage questa mattina, su cui campeggiava il logo della rick band e un fortissimo impatto frontale diretto con un volume alzato apposta. Muscoli e musica, performance piaciuta sempre, hanno retto il palco perfettamente suonando le meraviglie metal Rise e Life is Beautiful e poi tante altre.

Il Gods of Metal 2016 ha saputo infiammare allo stesso modo animi e orecchie: ricchissima la scaletta che ha regalato circa tredici ore di musica heavy agli appassionati presenti alla ghiottissima occasione offerta dall’Autodromo di Monza ieri, giovedì 2 giugno. Tra i gruppi che hanno calcato il palcoscenico ci sono stati anche i Korn, e insieme a loro non sono mancati anche i tedeschi Rammstein. Le due band si sono incontrare nel backstage, come dimostrano anche alcuni scatti condivisi su Instagram: sulla pagina ufficiale dei Korn, infatti, è stata pubblicata una fotografia in cui Ray e James ‘Munky’ Shaffer sono insieme alla voce principale dei Rammstein, Till Lindemann. Quali altri sorprese dal dietro le quinte sveleranno i social network, dopo il termine dell’evento? Clicca qui per vedere lo scatto pubblicato dai Korn su Instagram. 

Gli appassionati del metallo e del rock sono intervenuti in migliaia ieri al Gods of Metal 2016 che come sempre conquista i cuori di tantissimi fans. L’attesa maggiore era per i Korn, ma soprattutto per i Rammstein che hanno concluso in bellezza una giornata all’insegna della buona musica. L’incontro con i fans ha provocato diversi svenimenti, soprattutto per l’avvistamento eccezionale di Jonathan Davis dei Korn che ha incontrato tutti i fans subito dopo il concerto. Purtroppo non c’è stata una comunicazione ufficiale e sono stati in moltissimi gli spettatori che si sono visti sfumare l’occasione. La pagina ufficiale Facebook del Gods of Metal 2016 riporta infatti diversi commenti con emoji in crisi isterica per non aver saputo prima. Se si considera che sono stati più di 10mila i fans ad intevenire al Gods of Metal 2016 e solo un paio di centinaia ad incontrare l’artista, si può capire come mai molti siano rimasti delusi. L’unica vera pecca forse, come evidenziato da alcuni utenti è stata l’assenza di un live streaming che avrebbe permesso di raggiungere non solo le zone più recondite d’Italia, ma anche gli appassionati che stanno al di là dei nostri confini. D’altronde il Gods of Metal 2016 è un festival che si può considerare tranquillamente internazionale ed è un vero peccato che non si sia promossa un’iniziativa simile, considerando il boom di live che facebook sta vivendo ultimamente. Qualche idea di quanto abbia spopolato la presenza dei Korn ci viene fornita dalla band stessa che sul profilo Instagram ufficiale ha pubblicato una panoramica aerea da delirio. Clicca qui per vedere il video dei Korn al Gods of Metal 2016. In questo momento particolare Jonathan Davis aveva appena aperto le danze con Blind, uno dei pezzi più amati dal pubblico mondiale.

La maratona metal ha aperto le danze dalle 11 di questa mattina: il Gods Of Metal 2016 è qui, o meglio… a Monza! Erano circa in 10mila il 22 giugno 2012 all’Arena della Fiera di Rho per salutare il grande ritorno dei Guns N’ Roses e, oggi, probabilmente saranno anche di più i “seguaci del metallo”. Tanti gli artisti che si sono già esibiti, a cominciare dai Planet Hard che hanno aperto il Gods Of Metal 2016 fino alle 12.05 per passare il microfono ai Jeff Angell’s Staticland fino alle 13 e The Shrine fino alle 14. Successivamente sono saliti sul palco anche gli Halestorm fino alle 15.15 e i Gamma Ray fino alle 16.30. Hanno da poco concluso la loro esibizione i Sixx Am fino alle 18 e attualmente si stanno esibendo i Megadeth fino alle 19.45. Attesissimi stasera, i Korn fino alle 21.30 e i Rammstein fino alle 24. In occasione del Gods Of Metal 2016, a partire dalle 9.00 del mattino fino a fine concerto, sarà attivo ogni 30 minuti il servizio gratuito di navette che collegheranno la Stazione dei Treni di Monza all’Autodromo (location del festival).

I fan non vedono l’ora del Gods of Metal che riunirà tantissime persone all’Autodromo di Monza per un evento che potrebbe diventare indimenticabile. Su Twitter impazza l’hashtag #GodsofMetal con tantissimi follower che esprimono il loro parere. C’è chi però non potrà esserci e il motivo sembra essere comune: la sessione di esami estiva. Scrivono così: “Oggi e domani Gods of Metal e io a casa a studiare…”, “Bello sapere che ci sono gli Halestorm al Gods of Metal mentre tu sei a casa a studiare per la sessione estiva”, “Vedo le foto del Gods of Metal e inizio a stare male perchè non ci sarà”. C’è chi invece si godrà l’evento senza se e senza ma: “Sono al Gods of Metal, non potevo mancare”, “Stanno mettendo l’ultimo album dei lacuna coil fra una band e l’altra”. Clicca qui per tutti i commenti su Twitter.

E alla fine arriva l’adunata “ufficiale” per il Gods of Metal, il super concerto in corso all’Autodromo di Monza che chiama a raccolta i grandi fan del rock metal più pesante, accorsi da tutta Europa per vedere gli amati Korn, Rammstein e Megadeth. L’adunata principale arriva da uno dei maggiori protagonisti di oggi, il bassista dei Megadeth, David Ellefson che su Twitter come su Instagram ha voluto chiamare così i suoi fan. «Today in Italy! Gods of Metal con i Megadeth. Autodromo nazionale Monza, venite!». Icona per il rock, icona per il metal, grande atteso assieme alla sua band che scalfirà la scaletta come uno momenti principali della grande kermesse monzese. Le prime foto arrivano, con il palco riempito e il pubblico, nonostante il meteo avverso, accorso numeroso: clicca qui per una vista del palco.

Atmosfera elettrica per il Gods of Metal in programma in queste ore all’Autodromo di Monza per 13 ore filate di musica metal e rock pesante. Circa 10mila persone attese per questa grande kermesse del metal che porta sul palco, nonostante la pioggia già arrivata, band celebri in tutto il mondo e attese dai fan scatenati: su tutti, la grande chiusura arriverà a completare il mega concerto dei Gods of Metal con i Rammstein. Per la band tedesca il genere proposto è sempre quello, adorato da molti e ballato da tanti, il “tanz metal” ovvero quella danza tutta particolare che unisce sonorità metal ed elettroniche. Per i tedeschi la corrente della Neue Deutsche Harte prosegue nel proporre sonorità tutte particolari amatissime dal pubblico che oggi si scatenerà per la grande chiusura. Piccola curiosità per chi non li conoscesse perfettamente, il nome si riferisce alla base aerea di Ramstein in Germania, teatro di un grave incidente aereo del 1988 ma la “m” è stata aggiunta per suggerire un’analogia col verbo “ramine” che significa, ovviamente, urtare con violenza.

Il palco del Gods of Meta 2016 è pronto e dotto di esso si stanno già radunando i fans, che hanno iniziato ad arrivare già dalle 10 quando sono state aperte le porte (clicca qui per vedere una delle foto pubblicate dai fans). La musica inizierà prestissimo, come viene mostrato in questa scaletta pubblicata su Twitter: alle 11 hanno attaccato gli Overtures per poi passare la palla ai Planet Hard. Alle 12.30 sono attesi i Jeff Angell’s Staticland, che lasceranno poi il posto a The Shrine. Gli Halestorm, i Gamma Ray e i Sixx Am ci terranno compagnia nel pomeriggio ma sarà dopo il tramonto che arriveranno i nomi più attesi. Aperitivo alle 18.30 con i Megadeth e cena a base di Korn, per poi dierire a partire dalle 22.00 con la musida dei Rammstein.

Tanta è l’attesa per l’apertura dei cancelli del Gods of Metal 2016 dall’Autodromo nazionale di Monza, dove alcuni tra i più grandi nomi del rock e del metal si esibiranno in una maratona di più ore che farà felici gli appassionati di questo genere musicale. Se l’apertura dei cancelli è prevista tra poche ore, tanto è l’entusiasmo dei fan che saranno presenti all’evento e che ancora una volta si è proiettato su Twitter nonostante l’assenza di una band storica come quella dei Kiss. C’è chi posta il biglietto, chi l’impermeabile antipioggia acquistato per essere sicuro di affrontare al meglio il mega concertone senza rischio di bagnarsi a causa della pioggia prevista. Giada scrive:”Famiglia al completo!!! #godsofmetal #metal #ramstein #sixxam — in viaggio Monza”. La parola d’ordine è quella di divertirsi, aspettando i Rammstein che cominceranno il loro concerto alle ore 22:00 per chiudere l’evento. 

Sta per arrivare l’evento più atteso da tutti gli appassionati del metallo e del rock che prenderà il via oggi, giovedì 2 giugno. Il Gods of Metal 2016 è pronto a sbarcare sul palco dell’Autodromo Nazionale di Monza, grazie alla presenza di band d’eccezione. Si tratta di scelte vincenti ed accreditati nel mondo musicale, ma l’attenzione maggiore ancora una volta è riscossa dai Rammstein che suoneranno in chiusura di serata (dalle 22). Il loro concerto in particolare avrà una durata di due ore ed occuperà quindi una parte molto importante dell’evento che prevede in totale 14 ore di musica. Purtroppo i fans dei Kiss hanno ricevuto una grossa delusione, dato che la band non interverrà sul palco questa sera. Anche se si tratta di una grande assenza, la successiva introduzione dei Jeff Angell’s Staticland ha recuperato qualche malumore di troppo. L’apertura delle porte del festival è prevista per le ore 10 ed appena un’ora dopo saranno gli Overtures ad iniziare il giro di esibizioni. Ogni esibizione prevede inoltre la pausa di mezzora per permettere il riallestimento delle scene. Alle 11:40 sarà infatti la volta degli italiani Planet Hard che suoneranno fino alle 12:05. Alle 12:30 saranno invece i Jeff Angell’s Staticland a salire sul palco, precedendo i The Shrine che sono previsti fino alle 14:00. Mezzora più tardi il microfono sarà affidato agli Halestorm ed in seguito ai Gamma Ray. Alle 17:00 faranno il loro debutto i Sixx Am che aprono la pista ai Megadeth. Il gruppo è fra i più attesi del Gods of Metal 2016 e suonerà fino alle 19:45. Prima della grande chiusura saranno i Korn a sfidarsi sul palco, un’altra grande band che ha fatto la storia del rock metal e che si esibirà dalle 20:15 alle 21:20. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori