JUSTIN BIEBER/ News: “Sorry” colonna sonora di Just Dance 2017 (oggi, 17 settembre 2016)

- La Redazione

Justin Bieber, news 17 settembre 2016: il cantante si trova in Germania per la parte europea del Purpose World Tour e a Berlino con lui c’era anche papà Jeremy. Foto

justin_bieber_2016_R439__new
Justin Bieber

Justin Bieber è senza dubbio tra gli interpreti del pop più apprezzati nel mondo. Infatti, sono milioni i fan del cantante canadese disseminati nel globo e soprattutto è stato eccezionale il successo raccolto dal suo ultimo album Purpose e del relativo tour mondiale che sta facendo segnare il tutto esaurito praticamente in ogni tappa. Una ulteriore conferma della bontà dei brani di Justin Bieber arriva dalla Uni Soft, l’azienda che si occupa della produzione di video giochi ormai da tantissimi anni. Nello specifico l’azienda ha deciso di utilizzare quale colonna sonora della versione 2017 di Just Dance, noto videogioco musicale, proprio uno degli ultimi pezzi di Justin Bieber ed ossia Sorry. In queste ore è stato pubblicato in rete il video trailer di presentazione del gioco che per l’appunto ha come colonna sonora la canzone della popstar canadese.

Ieri sera Justin Bieber si è esivito all’Olympiahalle di Monaco nella seconda data tedesca del Purpose World Tour, che domani farà tappa a Colonia. Appena arrivato in Germania il cantante si è invece esibito la celebre Mercedes-Benz Arena di Berlino e sono stati diversi gli avvistamenti di Bieber nella capitale tedesca. Il cantante non era solo ma con lui non c’era la fidanzatina Sofia Richie: come testimoniano le foto pubblicate sulla pagina Instagram di Jeremy Bieber, Justin ha preferito portare in Europa solo il suo papà. Tre le foto scattate dal padre del cantante nella capitale tedesca ce un selfie dei due immortalato dallo stesso Justin, in posa accanto al papà. Orgoglioso come sempre del figliolo, Jeremy ha aggiunto un semplice “boys” a cui i suoi followers hanno risposto con oltre 100mila like in meno di un giorno: clicca qui per vedere la foto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori