EROS RAMAZZOTTI / Omaggio a Pino Daniele stasera nello speciale Techetechetè (oggi, 8 gennaio 2017)

- La Redazione

Eros Ramazzotti, news: il messaggio a suo padre pubblicato su Instagram. Il cantante romano deve a lui tutto ciò che ha oggi e l’uomo che è diventato (oggi, 7 gennaio 2017)

eros-ramazzotti_980x571
Eros Ramazzotti

Erosa Ramazzotti ieri sera a Milano con Renato Zero, questa sera invece lo si vedrà in tv nello Speciale Techetechetè tutto dedicato a Pino Daniele, a due anni dalla morte di uno dei più grandi artisti italiani moderni. Tutti i grandi successi del mitico Pino, le interviste esclusive a chi lo ha conosciuto e gli incontri indimenticabili tramite concerti con artisti proprio come Eros Ramazzotti:  Massimo Troisi, Giorgia, Massimo Ranieri, Luciano Pavarotti e tanti altri ancora. Filmati rari e canzoni divenute storiche, il saluto a Pino Daniele arriva da uno dei suoi primi indiscutibili fan, proprio il cantante romano: «Ciao Pino, ti ricordo sempre con tanto affetto amico mio, è già due anni che sei in tour tra le stelle, chissà quanti cuori avrai fatto ancora innamorare», ha scritto solo qualche giorno fa Ramazzotti su Facebook. A testimonianza dell’amicizia fortissima tra Pino ed Eros, il rapporto ancora oggi vivissimo tra le figlie Aurora e Sara.

Il grande successo di Eros Ramazzotti sul palco come ospite d’eccezione con Renato Zero ieri sera ha fatto da traino all’enorme favore del pubblico che si è ritrovato due grandi protagonisti della musica italiana sul palco del Forum Assago di Milano, insieme. Ma forse, a ben vedere, il vero trionfo di ieri sera al Forum – in replica anche oggi e domani  – è stato tutto dei “sorcini”, i mitici fan scatenati di Renato Zero che da trent’anni seguono il loro idolo in tutta Italia e in tutti i concerti. Con canzoni come la classica ‘Amico’ affidata per intero alle voci di migliaia di fan: niente strumenti, solo le voci dei sorcini hanno risuonato per questa canzone e anche per larghi tratti di altri pezzi famosissimi del buon Renato. Il dialogo è stato forte, anche con Eros Ramazzotti, con il pubblico che si è sentito rivolgere alcuni importanti appelli: contro la classe politica («Vergognatevi voi che non fate una mazza e legiferate per le vostre casate») o contro il mercato discografico («Signori che fate merce della nostra musica, attenzione quando arrivano gli stranieri perchè la qualità di quanto ci spediscono il più delle volte è scadente»).

-Quattro tappe per Renato Zero al Forum di Assago, concerti che hanno fatto registrare il tutto esaurito. Ieri sul palco è salito anche un grande della musica italiana, Eros Ramazzotti, dopo Emma Marrone e Federico Zampaglione dei Tiromancino. Il duetto ‘La Favola Mia’ ha fatto emozionare il pubblico, poi il tributo a ‘Mi vendo’ con i Neri per Caso per una serata che al Forum difficilmente dimenticheranno. La presenza di Eros Ramazzotti sul palco di Assago è stata anche l’occasione giusta per rimarcare il romano di Renato Zero visto che i due si sono scambiati battute che hanno fatto divertire i fan presenti. La scaletta del grande Renato è stata piena di successi del passato, al tempo stesso ci sono stati brani dell’ultimo disco ‘Alt’ come Chiedi, Rivoluzione e La Lista. Altre due date al Forum di Assago per Renato Zero, poi si sposterà a Livorno, Eboli, Bari ed Acireale fino al 29 gennaio.

Eros Ramazzotti è uno dei cantanti più bravi che ci siano nel panorama musicale italiano: il cantante romano, lungi dal credersi una divinità rispetto agli altri, è sempre molto rispettoso e umile nei confronti dei suoi colleghi (è il suo “segreto”) tanto che se si vanno a vedere i suoi account social sono perennemente costellati di foto di altri cantanti. Da John Lennon a Renato Zero, da George Michael a Mia Martini, Eros Ramazzotti sa bene di non essere l’unico cantante che esiste al mondo e sa che è solo tramite il rispetto e la stima reciproca che si sopravvive e si vive in quest’ambiente. Ed effettivamente non è un caso che il padre di Aurora sia sulle scene musicali ormai da tanti anni: scene che non sembra decisamente intenzionato ad abbandonare e che continuerà a calcare per molti anni a venire. Seguito dalle vecchie e dalle nuove generazioni, Eros Ramazzotti è sempre sulla cresta dell’onda e dà filo da torcere a chiunque. Un bel traguardo per l’artista che ancora a 52 anni ha l’energia di un ventenne!

Basta poco ad Eros Ramazzotti per fare breccia nel cuore dei suoi fan, ma comunque il messaggio di ringraziamento per suo padre è piaciuto molto a chi lo segue su Instagram. Sono tanti i commenti di apprezzamento da parte degli utenti che stanno per toccare il tetto dei trentamila like. C’è anche chi si congratula con Rodolfo, il padre di Eros Ramazzotti, per aver cresciuto così il cantautore. Apprezzato anche il duetto con Renato Zero, che venerdì è stato al Forum di Assago: Eros Ramazzotti è stato accolto sul palco per interpretare due brani. «L’abbraccio di un grande amico! Grazie Eros Ramazzotti» ha scritto Renato Zero nel messaggio pubblicato su Facebook (clicca qui per visualizzarlo). Anche l’artista 53enne ha voluto condividere sui social network questo momento speciale: «Grande Renato» ha scritto Eros Ramazzotti, aggiungendo un cuoricino alla didascalia del video pubblicato su Instagram (clicca qui per vederlo). E il riscontro è stato positivo: le visualizzazioni stanno arrivando a quota sessantamila.

Eros Ramazzotti ha emozionato il pubblico presentandosi sul palco del Forum di Assago come ospite del concerto di Renato Zero che, tornerà sul palco questa sera, il 9 e il 10 gennaio. Eros Ramazzotti è sempre capace di toccare il cuore dei fans sia con la sua meravigliosa voce che con le sue parole. Dopo aver dedicato uno splendido messaggio al padre a cui ha detto grazie per averlo reso l’uomo che oggi. Poche ore fa, invece, Eros Ramazzotti è tornato a scrivere su Instagram dedicando delle meravigliose parole a Mia Martini. Accanto ad una foto della cantante che, a distanza di anni dalla sua morte, resta una delle artiste italiane più amate dal pubblico, Eros Ramazzotti scrive: “Oggi voglio ricordare a tutti questa immensa artista, Mia Martini, troppo presto dimenticata a discapito della sua grandezza. Ciao Mimì”, scrive Eros Ramazzotti dimostrando, ancora una volta, di essere profondamente legato ai mostri della musica italiana. Cliccate qui per vedere il post.

Sa bene a chi deve la sua fortuna e il suo carattere determinato Eros Ramazzotti, che ne ha fatta di strada dalle case popolari di Lamaro, quartiere di Roma nella zona di Cinecittà”. Eros ha sempre specificato che l’eroe della sua vita non è mai stato un personaggio dei fumetti o qualcuno di famoso, bensì suo padre. “Senza di lui starei sicuramente da un’altra parte della vita. Grazie pà #rodolforamazzotti #popoleros”, ha scritto Eros Ramazzotti pubblicando una foto su Instagram in cui bacia il suo genitore. Rodolfo Ramazzotti era cantante e musicista amatoriale e ha trasmesso al figlio la passione per la musica e la voglia di riuscire a emergere: ed è stato grazie a lui che Eros è stato così determinato ad andare avanti per la sua strada, non mollando mai e riuscendo a incantare in futuro le folle con la sua bellissima e particolare voce. Clicca qui per vedere la foto di Eros Ramazzotti con il padre Rodolfo.

Oggi, a 54 anni, Eros Ramazzotti ha dei figli e ha intenzione di onorare il padre crescendoli come ha fatto lui. “Io, come ha fatto mio padre con me, sto cercando di dare ai miei figli la giusta educazione, di insegnar loro il rispetto per il prossimo. Poi, come tutti i figli, anche i miei andranno per la loro strada e faranno scelte personali. Quando vorranno venire da me a chiedere consiglio, io ci sarò”, ha detto Eros Ramazzotti in una vecchia intervista al settimanale Nuovo. E, specificando ancora di più, Eros ha detto che l’eroe della sua vita è suo padre, al quale deve tutto: “Nella storia di ognuno di noi c’è un eroe: per me è mio padre, l’uomo che mi ha messo al mondo, cresciuto in un certo modo e sul quale si può contare per avere sempre consigli giusti. Gli idoli passano, gli insegnamenti dei genitori, invece, restano e sono fondamentali per tutta la vita”. Un bel messaggio di cui il padre sarà certamente orgoglioso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori