Harry Styles / Primo album da solista: le sue parole per le fans italiane, video (12 maggio)

- Piera Scalise

Harry Styles, album da solista e tour mondiale per l’ex One Direction pronto a lanciare la sua carriera sbarcando negli Usa, in Europa e in Giappone. Ecco i dettagli

One_Direction_LaPresse_2015
Harry Styles

Nel giorno in cui esce il primo album di Harry Styles, che porta il suo stesso nome, il cantante degli One Direction è in cima ai trend topic italiani con l’hashtag #HarryStylesRTL1025: la celebra emittente telefonica sta infatti rilasciando sui social frammenti dell’intervista al cantante inglese e i suoi fans li stanno facendo girare a colpi di like e retweet. Occhi puntati quindi su Harry Styles, che in uno di questi brevi video parla delle città che ama, spiegando che è Londra il posto in cui si sente davvero a casa quando rientra dai suoi numerosi viaggi: “Ormai sono sei anni e non ci ero mai stato prima di andarci a vivere”. L’idolo delle ragazzine che sta tentando la carriera da solista dopo il singolo “Sign of the times” parla anche dell’Italia e di quando siano meravigliose le fans italiane e aggiunge: “Nel corso degli anni sono riuscito anche a farmi un paio di amici a Milano”. Un’ottima occasione per tornare presto nel capoluogo lombardo: clicca qui per vedere il video.

Il debutto solista di Harry Styles è un vero successo. Del resto, il giovane era proprio tra i più amati dell’ex band di cui faceva parte: gli One Direction. Il primo CD da solo dopo la separazione con il resto del gruppo, ha segnato la rinascita del giovane artista, prontissimo a liberare la parte creatività dentro di lui. Ecco perché, intervistato da Luca Dondoni per RTL 102.5, pare avere le idee molto chiare. “Volevo che il mio album fosse qualcosa che non avevo mai detto prima, volevo che fosse onesto al 100%. Quando ho iniziato non ero sicuro di come sarebbe stato ma ero certo che volevo renderlo una rappresentazione di me stesso. Ho sempre scritto tante canzoni ma non ho mai detto molto di me, forse è arrivato il momento di essere più vulnerabile. Ho mostrato parti di me che non avevo mai mostrato prima”, queste le parole usate da Harry Styles per raccontare il suo primo progetto solista pieni di ballate acustiche. La scelta quindi, è apparsa molto differente dal precedente progetto con gli One Direction che, come ben ricorderete, proponevano brani fortemente ritmati ed energici. Per Harry Styles però, è più facile interfacciarsi con un solo strumento e parlare con “lui” piuttosto che descrivere le emozioni direttamente ad una persona. Ecco perché, per lui scrivere è non solo terapeutico, ma anche il miglior modo per raccontare la sua onestà. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

La data annunciata era proprio il 12 maggio 2017: Harry Styles, dopo aver pubblicato il singolo “Sign Of The Times”, ha rilasciato il suo primo album da solista, che porta proprio il suo nome. “See you at midnight everywhere. H”, aveva cinguettato qualche ora fa l’ex One Direction, mandando immediatamente i followers in visibilio sulle piattaforme social. Dopo il primo ascolti, i commenti sono più che positivi: “Harry sei incredibile, sono tanto fiera di te #HarryStylesAlbum” ammette qualcuno su Twitter, e c’è chi confessa di essere contento di essere nato in questo secolo. “Quest’album è una continua scoperta. È davvero fenomenale, lo sto apprezzando tantissimo #HarryStylesAlbum” si legge ancora, e i complimenti – “#HarryStylesAlbum non riesco ad esprimere quello che mi hai fatto provare. Sei arte pura. Sei unico e originale. Non cambiare mai”, “Se ci pensate è proprio il suo stile, questo è Harry Styles, questo è quello che ha dentro e dai, siate fiere di lui #HarryStylesAlbum” – si sprecano. L’entusiasmo è alle stelle, e di certo non mancheranno grandi soddisfazioni per l’artista. (Aggiornamento di Maria Ravanelli)

Sembra che ormai possiamo urlare a gran voce che gli One Direction non esistono più e che alcuni dei suoi membri sono ormai lanciatissimi verso una carriera da solista di tutto rispetto. Se qualcuno arranca ancora quello che sicuramente non può lamentarsi è l’icona della band, Harry Styles. Il ragazzo dal ciuffo che ha conquistato in questi anni milioni di fan in tutto il mondo, si prepara ad affrontare il mondo da “solo” con il suo album eponimo pronto al suo arrivo nei negozi. Harry Stiles, questo il titolo che segna la rottura definitiva con il passato e che lancia il suo nome del mondo musicale come solista vero e proprio dopo il successo ottenuto da Sign of The Times. Il singolo in poco ore ha raggiunto la vetta delle classifiche in ben 84 Paesi e anche l’album si prepara a fare lo stesso a pochi giorni dalla sua uscita.

Harry Styles riparte del suo nuovo album e dalle dieci tracce da esso contenute e che faranno da base per il suo prossimo tour mondiale già annunciato nelle scorse settimane. L'”Harry Styles Live On Tour” prenderà il via il 19 settembre prossimo da San Francisco per un totale di 13 date in Nord America e Usa e poi anche in Europa partendo il 25 ottobre da Parigi e sbarcando il 10 novembre all’Alcatraz di Milano. Il tour si concluderà in Giappone, l’8 dicembre all’EX Theater di Tokyo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori