DEPECHE MODE, CONCERTO A BOLOGNA/ Allo stadio Dall’Ara, ultima tappa in Italia: foto, il calore della band

- Stella Dibenedetto

Depeche Mode, concerto allo stadio Dall’Ara di Bologna: ultima tappa estiva in Italia del Global Spirt Tour prima delle date invernali. Ecco la scaletta dello show.

depeche_mode_facebook_2017
Depeche Mode

DEPECHE MODE, CONCERTO A BOLOGNA ALLO STADIO DALL’ARA

I Depeche Mode continuano a stupire gli italiani, grazie all’atmosfera calda che hanno saputo ricreare sul palco bolognese. Merito anche delle luci, di colore rosso acceso e che danno una visione “infuocata” della band, ma soprattutto grazie alla loro musica. I Depeche Mode riescono infatti nei loro concerti a ricreare un rapporto intimo con i propri fan, che in diversi momenti rimangono in religioso silenzio. Una foto postata su Twitter da una fan ci regala un’idea di ciò che sta avvenendo in queste ore. Clicca qui per vedere il post sui Depeche Mode. Standing ovation virtuale sui social soprattutto per un assolo vocale di Dave Gahan, che è riuscito a conquistare il pubblico del Dall’Ara anche grazie al brano Strangelove, un estratto dall’album del 1987 intitolato Music for the Masses. Un titolo, un emblema significativo per la popolazione radunata sugli spalti. [Aggiornamento a cura di Morgan K. Barraco]

Dave Gahan, pietra miliare dei Depeche Mode, ha mantenuto la promessa fatta lo scorso autunno. “Finché le gambe mi sorreggeranno e, soprattutto, finché la voce funzionerà, io non scenderò dal palco”. E così ritroviamo la band a Bologna, impegnata nel loro ultimo concerto italiano. Ad assistere alla performance milanese della band più attesa del momento, c’era una folla di 55 mila appassionati e groupie, dei fedelissimi, come sottolinea Il Corriere della Sera. Già perché fra gli adulti che sono letteralmente cresciuti a pane e Depeche Mode e i più giovani che hanno mosso i primi passi con la loro musica, si può parlare di veri e propri seguaci. Intanto il popolo dei social si scatena ed infiamma Twitter, tenendo aggiornati tutti gli altri fan che non sono potuti accorrere al Dall’Ara di Bologna. In prima fila anche Cesare Cremonini, che ha pubblicato una foto del palco, con una panoramica che ci mostra con chiarezza quante persone siano presenti in questa magica serata. Clicca qui per vedere la foto dei Depeche Mode. [Aggiornamento a cura di Morgan K. Barraco]

I Depeche Mode chiudono i battenti del loro Global Spirit Tour ed anche per questo gli ammiratori bolognesi si sono fati da fare. L’assedio non ha interessato infatti solo la location scelta per il live della band americana, ma anche per l’hotel in cui sono ospiti. La speranza era infatti di poter vedere i beniamini uscire dalla struttura, mentre altri si sono precipitati allo stadio per assistere al loro arrivo. I cori sono iniziati già nel pomeriggio, ovviamente all’insegna delle hit dei Depeche Mode. Il gruppo di fan è eterogeneo, come sottolinea Il Resto del Carlino, e non si parla solo di adulti, forse della generazione cresciuta con la musica della band, ma anche di giovani e giovanissimi. Molti anche residenti delle altre regioni, come Friuli e Veneto, che hanno macinato km pur di assistere al concerto dei Depeche Mode. [Aggiornamento a cura di Morgan K. Barraco]

E’ tutto pronto per l’inizio del concerto dei Depeche Mode allo stadio Dall’Ara di Bologna per la terza data estiva del Global Spirit Tour. Lo stadio è già gremito e l’attesa è davvero tantissima. Sui social, infatti, i fans stanno pubblicando foto e video. Felici e sorridenti, i fans sono in trepida attesa e non vedono l’ora di scatenarsi al ritmo dei più grandi successi della band inglese. “Ciao Dave io sono qui che ti aspetto”, “quasi pronti”, “concertone, i Depeche Mode sono la storia”, scrivono i fans. In attesa dell’inizio del concerto, sul palco dello stadio Dall’Ara di Bologna sono salite alcune band che hanno surriscaldato l’atmosfera. I Depeche Mode, poi, torneranno in Italia in inverno. Le date da segnare sono 9 dicembre Torino, 13 dicembre Bologna, 27 gennaio 2018 Milano. Nel frattempo, cliccate qui per leggere tutto (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Appuntamento fra poche ore con i Depeche Mode, che questa sera accenderanno Bologna con un nuovo evento live assolutamente da non perdere. In questa serata tutta dedicata allo Spirit Global Tour, la band, così come nelle altre tappe in scaletta, avrà la possibilità di regalare al suo pubblico il perfetto equilibrio fra il classico concerto negli stadi e l’esibizione indoor, che come tutti i fan già sanno rimane il punto di partenza del celebre gruppo. Per ottenere tale risultato, in particolare, è stato progettato un palco  di grosse dimensioni, dotato di “schermo-fondale” su due livelli che consentono a Grahan, attraverso una stretta apertura, di entrare e uscire dall’immagine. L’esibizione live della band, di conseguenza, si mescolerà con la spettacolare scenografia appositamente realizzata, per un’esperienza ampia e intima allo stesso tempo e che, in particolare, si preannuncia unica. (Aggiornamento di Fabiola Iuliano)

Ultima tappa in Italia, almeno per l’estate, dello Spirit Global Tour. I Depeche Mode sbarcano questa sera allo stadio Dall’Ara di Bologna con uno show rock ma che farà anche emozionare tutti i partecipanti. Dopo il grande successo di Roma e Milano, la band inglese è pronta ad infiammare con il suo rock anche Bologna, presa d’assalto dai fans che, da anni, seguono di Depeche Mode. Il Global Spirt Tour è uno show non adatto ai deboli di cuore. La band, infatti, tira fuori il meglio di sé regalando ai fans i più grandi successi di ieri e di oggi e omaggiando anche i grandi artisti della musica internazionale scomparsi recentemente. All’esterno dello stadio ma anche sui social l’ansia dei fans sale sempre di più. Tra le tante foto e video spicca quella di un fan che dimostra di non stare nella pelle all’idea di dover assistere al concerto della sua band preferita. “Quando pensi che stasera sarai al concerto dei #depechemode allo #stadiodallara e ti sale l’ignoranza”, scrive Max su Instagram. Cliccate qui per vedere il post (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Grande attesa per l’ultima data estiva in Italia dei Depeche Mode che stasera, saluteranno i fan in concerto da Bologna. “Tutto lo spettacolo ruota attorno al concetto di band”, ammettono. Per poi aggiungere di amare l’aspetto visual di Anton Corbijn: “Amiamo i visual di Anton, ma cerchiamo di non dargli un’importanza preponderante. Ricordo addirittura che durante il tour di Songs of faith and devotion riducemmo l’ampiezza degli schermi per evitare che il pubblico prestasse più attenzione a quelli che a noi”. Il concerto si aprirà con Algiers, gruppo rivelazione di Atlanta. La scaletta in programma anche stasera, sarà ricchissima di canzoni (circa 22) ma, non si può confermare se sarà o meno uguale a quella che abbiamo avuto modo di sentire a Roma e Milano. A questo punto, vi ricordiamo di dare un occhio a cosa potete portare in concerto con voi e cosa è invece vietato e, nel nostro focus di apertura, troverete anche la scaletta dei precedenti due concerti per capire cosa vi potrà aspettare a breve con l’esibizione della band. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Dopo Roma e Milano, quella di stasera sarà l’ultima tappa italiana del “Global Spirit Tour” dei Depeche Mode. Stasera a Bologna, la band inglese incanterà ancora una volta il pubblico e poi, tornerà all’Unipol Arena il prossimo 13 dicembre. “Spirit” è il 14esimo album in studio della band e, le interpretazioni di Going backwards o Where’s the revolution faranno impazzire il pubblico così come i vecchi successi del passato, da Personal Jesus, Stripped o Everything counts. Come sempre, sul palco ci sarà lo zampino del fotografo olandese Anton Corbijn, al fianco della band dagli anni Novanta. Per l’occasione inoltre, l’impaginazione visiva non sarà in bianco e nero ma un vero tripudio di colori, come il coniglio fucsia apparso sugli schermi durante Enjoy the silence seguito poi da immagini psichedeliche di cavalli, maiali, polli, mucche, cani, reinventati dal fotografo olandese. “Concepiamo da sempre il disco e il tour come due elementi complementari della nostra carriera” spiega Fletcher a proposito di questa trasposizione live di Spirit. “Per noi hanno uguale importanza e questa è una visione in controtendenza di questi tempi. Avendo iniziato facendo musica elettronica, e per noi è importantissimo dimostrare che sul palco ci sappiamo fare per davvero e che riusciamo ad essere muscolari come una rock band”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Dopo 18 anni, il rock torna a Bologna. Nel 1999 furono i Rem a suonare sul prato Dall’Ara e stasera, dalle 21 toccherà ai Depeche Mode. La band britannica ha già regalato un sold out degno di nota che farà vibrare il palco proponendo le sonorità elettropop di sempre ed anche tutti i brani dell’ultimo album. Nella giornata di oggi inoltre, iniziano anche le prevendite per la nuova data invernale del 13 dicembre all’Unipol Arena, bel modo di avere un regalo anticipato per Natale, non trovate? 40mila saranno i fan che accoglieranno Dave Gahan e il resto del gruppo. La band, con alle spalle oltre 30 anni di carriera, ha venduto la bellezza di circa cento milioni di dischi. E, di fatto, i Depeche Mode hanno fortemente segnato una grande pagina del rock mondiale. Naturalmente, le influenze elettroniche sono alla base del percorso musicale della band, così come le sonorità pop. Un mix di tre stili differenti che mescolati insieme creano la musica dei Depeche Mode. Le prime due date a Roma e Milano, hanno confermato l’enorme successo della band ed il grande riscontro di pubblico. E, anche stasera, la band suonerà regalando al suo pubblico spaccati musicali – come sempre – degni di nota. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Stasera i Depeche Mode suoneranno a Bologna. Naturalmente, così come si presenta un concerto di tali proporzioni, ci saranno anche dei divieti da rispettare. Ecco tutte le modifiche sul traffico proposte sul sito del Corriere. A partire dalle 17 di questo pomeriggio, non si potrà guidare nelle seguenti strade: via Andrea Costa (da via De Coubertin a via dello Sport, eccetto veicoli operativi Hera, mezzi di soccorso e forze dell’ordine); via De Coubertin (da via Andrea Costa a via Curiel, eccetto veicoli operativi Hera, mezzi di soccorso e forze dell’ordine); via Andrea Costa (da via dello Sport a via della Barca, eccetto residenti, mezzi di soccorso e forze dell’ordine); via Andrea Costa (da Rotonda Bernardini a via de Coubertin, eccetto residenti, mezzi di soccorso e forze dell’ordine); via della Certosa (eccetto residenti, mezzi di soccorso e forze dell’ordine); via delle Tofane (da via della Certosa a via Sacco e Vanzetti, eccetto residenti, mezzi di soccorso e forze dell’ordine); via XXI Aprile 1945 (dal civico 9 a via De Coubertin); via Volontari della Libertà, Brigate Partigiane, di Villa Pardò, Ghiselli, Carrettieri, dal Lino (eccetto residenti, mezzi di soccorso e forze dell’ordine). Per quanto riguarda Taxi e Bus Navetta, il capolinea così come il posteggio taxi sarà in via Andrea Costa lato sud (ex ICO, da via De Coubertin a via Irma Bandiera). Troverete un altro posteggio taxi anche in via Irma Bandiera (dalla Rotonda Bernardini al civico 1, ambo i lati). (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Dopo Roma e Milano, i Depeche Mode sbarcano questa sera allo stadio Dall’Ara di Bologna per l’ultima tappa italiana dell’estate del Global Spirit Tour. I Depeche Mode, poi, torneranno in Italia in inverno. Le nuove date sono: 9 dicembre Torino, 13 dicembre Bologna, 27 gennaio 2018 Milano. I biglietti saranno in prevendita a partire da oggi sul sito di Ticketone e Live Nation. Oggi, però, la febbre è per il concerto di Bologna. I Depeche Mode sono pronti ad infiammare lo stadio Dall’Ara di Bologna con la loro musica. Lo show messo su dalla band inglese non è per i nostalgici del passato. I Depeche Mode, infatti, hanno evitato di produrre l’effetto Amarcord cercando d’inserire le canzoni che testimoniano le varie fasi della loro carriera. Ci sono, dunque, diversi successi del passato ma anche i singoli tratti dall’ultimo album.

I Depeche Mode, con le tappe di Roma e Milano, hanno messo d’accordo quattro generazioni, da quella che li ha visti nascere all’ultima che si è innamorata di un suono originale ma riconoscibilissimo.

Il popolo dei Depeche Mode, dunque, è pronto a prendere possesso dello stadio Dall’Ara di Bologna dove sarà vietato portare diversi oggetti come valigie, trolley, borse, zaini, bottiglie di plastica, armi, bombolette spray di qualsiasi tipo, trombette da stadio, bastoni per selfie e treppiedi, veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, vetro, borracce di metallo, fumogeni, penne e puntatori laser, aereoplani telecomandati, macchine fotografiche di ogni tipo, videocamere, gopro, ipad e tablet, animali di qualsiasi genere, biciclette, skateboard e tutto ciò che sarà considerato pericoloso.

Ecco la scaletta del concerto: Going backwards, So much love, Barrel of a gun, A pain that I’m used to, Corrupt, In your room, World in my eyes, Cover me, Home, A question of lust, Poison heart, Where’s the revolution, Wrong, Everything counts, Stripped, Enjoy the silence, Never let me down again, Somebody, Walking in my shoes, Heroes, I feel you, Personal Jesus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori