MADONNA, BUON COMPLEANNO!/ Video, la popstar festeggia ballando la pizzica in Puglia

- Paolo Vites

Marie Veronica Ciccone in arte Madonna spegne 59 candeline ballando la pizzica in Puglia dove sta passando le vacanze di ferragosto. Ecco chi è la regina del pop

madonna_selfie
Madoona

Se Robert De Niro e l’ami Bruce Springsteen con corrispettive consorti hanno scelto Villa d’Este a Cernobbio sul lago di Como per passare il ferragosto, Madonna ha scelto la Puglia. Qui oggi festeggia i suoi 59 anni ben portati, lifting e operazioni di chirurgia estetica a parte, e qui si è sbizzarrita ballando davanti a tutti la classica pizzica, l’indiavolato ballo popolare del luogo. Lei stessa ha postato sui social un video della festa di ieri sera. D’altro canto tutti i vip citati, da De Niro a Springsteen alla stessa Madonna sono di origini italianissime e non disdegnano quando possono di visitare per passare qualche giorno di relax il paese dei loro nonni. Madonna in particolare ha scelto una dimora di lusso a Borgo Egnazio nel brindisino dove, pare, ha apprezzato il vino locale, il noto Negramaro, nonostante sia da molti anni astemia. Insieme a lei il tanto conteso figlio avuto dall’ex marito il regista Guy Ritchie, Rocco, che i due si sono litigati a colpi di avvocati. Madonna ha anche numerosi figli adottati in paesi africani, il primo dei quali David Banda originario del Malawi, provocò polemiche in quanto la cantante venne accusata di averlo ottenuto senza la regolare trafila di tutti coloro che vogliono adottare un bambino, ma pagando per averlo in modo immediato.

In seguito ha adottato una bimba ancora del Malawi e  infine nel 2016 due gemelle, Stella e Esther Mwale. Madonna oggi non è più la regina della trasgressione, anche se non manca di far sentire la sua voce spesso accusando la Chiesa cattolica durante i concerti rivendicano amore libero e diritti per i gay, rimane però la quarta artista al mondo ad aver venduto più dischi, 345 milioni, dietro a Beatles, Elvis e Michael Jackson. Una carriera da “self made woman”, tipicamente american, costruita tutta grazie alla sua abilità di fiutare e anticipare le mode, da quando era una ragazzina italo americana di famiglia povera che sognava grandi cose. vittima anche di uno stupro nel 1978 quando aveva vent’anni e che lei stessa raccontò anni dopo in una intervista: “Sono stata stuprata. Fu un’esperienza devastante, ma che mi ha fatto diventare più forte. È accaduto molto tempo fa e con il passare degli anni sono venuta a patti con quella storia e sono riuscita a superare lo shock”. Da qui probabilmente il suo ruolo di donna dura, senza inibizioni, pronta a far valere il suo diritto di donna indipendente e battagliera. Madonna, è proprio il caso di una che si è fatta da sola, come vuole la miglior mitologia americana, da quando nel 1977 con pochi soldi in tasca si trasferì a New York con l’idea di sfondare. Mentre frequenta una scuola di danza fa qualunque tipo di lavoro, anche i più umili, per mantenersi. E’ tutto programmato nel dettaglio “Le persone non sanno ancora quanto io sia brava, ma lo scopriranno presto. Nel giro di qualche anno tutti lo sapranno. Ho progettato di diventare una delle star più grandi di questo secolo” dice in una intervista del 1983.

Il primo singolo, Everyday, è uscito da un solo anno. Ma il successo planetario arriva nel 1984, con il famoso vide di Like a Virgin girato a Venezia: si impone una figura femminile nuova, sfrontata e fuori dalle righe, con abiti stracciati e provocanti che lei stessa fa diventare una moda per tutte le ragazze del periodo.Non solo la musica: anche film, come Whose’ that girl e poi l’ambizioso Evita, dedicata alla presidentessa argentina e Dick Tracy con Warren Beatty, Sempre più trasgressiva e provocante, nel 1990 il video Justify my love viene censurato da Mtv per le forti allusioni erotiche. Lei reagisce pubblicando due anni dopo il libro fotografico Sex che contiene immagini ad alto contenuto erotico. Ancora oggi più attiva che mai, non ha avuto paura di confrontarsi con tante donne che hanno cercato di rubarle il ruolo di regina della musica pop, ad esempio Lady Gaga, che ha ampiamente copiato le sue trasgressioni e il ruolo sexy. Ma Madonna, alla soglia dei 60 anni, rimane ancora senza rivali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori