Fredo Santana è morto/ Chi è? Il rapper di Chicago scomparso: il corpo esanime ritrovato dalla fidanzata

- Anna Montesano

Fredo Santana, rapper molto famoso negli Stati Uniti, è morto oggi, 20 gennaio scorso a causa di un’insufficienza renale ed epatica. Aveva 27 anni.

fredo_santana
Fredo Santana

Una grande perdita per il mondo del rap quella di Fredo Santana. Il corpo del rapper, scrive sempre il sito americano TMZ, sarebbe stato trovato senza vita sul pavimento, dalla fidanzata che era andato a trovarlo, intorno alle 23.30, nella sua casa di Los Angeles. Il rapper, che aveva 27 anni, originario di Chicago, era uno dei pionieri della Drill, genere derivativo della trap, di cui uno dei maggiori esponenti è proprio il cugino Chief Keef e da tempo pare fosse malato. Fredo Santana iniziò a far parlare di se quando il cugino lo nominò in uno dei versi della canzone “I Don’t Like” in cui dice: “Fredo in the cut/That’s a scary sight”. Dopo il mixtape “It’s A Scary Sight” del 2012, Santana pubblicò il suo album di debutto “Trappin Ain’t Dead”, nel 2013, che aveva anche un feat. di Kendrick Lamar, attualmente uno dei massimi esponenti del rap mondiale. (Agg. Anna Montesano)

L’ADDIO DI MAXO KREAM

Si è spento oggi Fredo Santana, giovane rapper di appena ventisette anni, per insufficienza epatica e renale. Per lui è arrivato un messaggio dal collega e grande amico Maxokream che ha voluto ricordarlo sulla sua pagina di Instagram con una foto e un messaggio preciso. Ha sottolineato infatti il suo dispiacere e anche come si sia messo a piangere per un ”vero selvaggio”, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower. Di sicuro è un dolore incredibile perchè ci troviamo di fronte a un ragazzo davvero molto giovane che muore dopo una vita molto breve ma comunque intensa. Non solo MaxoKream perché sono stati molti quelli che con cuore e affetto l’hanno voluto ricordare. Questo perché Fredo Santana aveva dimostrato di essere anche un bravo ragazzo oltre che un artista degno di nota. (agg. di Matteo Fantozzi)

ADDIO AL CELEBRE RAPPER

Fredo Santana, rapper molto celebre negli Stati Uniti, è morto oggi, 20 gennaio scorso a causa di un’insufficienza renale ed epatica. Il rapper di Chicago è scomparso all’eta di 27 anni e a darne l’annuncio con un post su Instagram è stato il suo amico e produttore Maxo Kream, senza però fornire ulteriori dettagli sulle circostanze della morte. Le condizioni di salute di Fredo Santana, però, erano comunque ben note ai fan. Il rapper aveva avuto recentemente seri problemi di salute, con fegato e reni in pessime condizioni, che l’avevano poi costretto ad un ricovero lo scorso ottobre. Da lì però la ripresa, tanto che ai fan aveva poi scritto “sto tornando alla vita”. Le condizioni si sono però progressivamente aggravate, portandolo oggi alla morte. Tra i primi a rendere omaggio al collega è stato un altro noto rapper, Drake: Santana era infatti comparso nel suo video “Hold On, We’re Going Home’”.

FREDO SANTANA: IL DEBUTTO E IL SUCCESSO

Il debutto di Fredo Santana nel mondo della musica risale al 20 novembre 2013, data di pubblicazione del suo disco d’esordio Trappin Ain’t Dead. In questo progetto Santana aveva avuto l’onore di collaborare con Kendrick Lamar, con il cugino Chief Keep e con PeeWee Longway. Tuttavia, il primo mixtape di Fredo Santana, intitolato It’s a Scary Site, è stato pubblicato il 20 settembre 2012 e al suo interno vi si trova la produzione di TM88, Young Chop, 12hHunna, Leek E Leek, J-Hill, C-Sick, Paris Bueller. Nell’album c’erano collaborazioni del calibro di Chief Keef, Lil Reese, King L, Gino Marley, Frenchie, Lil Herb, Lil Bibby e Lil Durk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori