Maneskin/ Tour in arrivo e nuove provocazioni di Damiano: “Dopo X Factor? Ho fatto…”

- Anna Montesano

I Maneskin tornano a raccontarsi nel corso di un’intervista rilasciata a Glamour e il leader, David Damiano, torna a provocare: “La prima cosa dopo X Factor? Ho fatto sesso!”

maneskin_xfactor_2017_cs
Maneskin

Il gruppo dei Maneskin, arrivato secondo nell’ultima edizioni di X Factor, sono stati intervistati da Glamour. Alla vigilia di un tour, partenza il 17 febbraio da Perugia, che è andato sold out in poche ore e li ha costretti a raddoppiare le date, i Maneskin parlano a ruota libera. Damiano David, il più grande e leader del gruppo, prima lancia una provocazione, svelando la prima cosa fatta dopo X Factor – “Posso dirlo? Sesso!”Dopo, con i suoi 19 festeggiati l’8 gennaio, racconta la sua metamorfosi: “Una vita fa, ero una persona diversa: portavo i capelli corti e precisi, giocavo a basket, non cantavo. Poi, la rivoluzione: merito di un gruppo di amici matti, che mi ha spronato a essere come mi pare: all’inizio mi nascondevo per evitare i commenti gratuiti che mi mettevano ansia. A un certo punto ho capito: a doversi nascondere è chi mi urla certe cose”.

DAMIANO DEI MANESKIN: “TRA 50 ANNI SAREMO ANCORA QUI, INSIEME”

Tutti i ragazzi del gruppo sperano di completare in futuro i rispettivi percorsi scolastici interrotti per gli impegni musicali. A parte la media dell’8 di Ethan, la scuola non riservava grandi soddisfazioni, anzi. Thomas racconta di strappare un 6 mentre Victoria viaggiava tra il 5 e il 7. Damiano racconta che: “Facevo schifo, non mi applicavo… Morale: due bocciature, tre con quella che sta per arrivare”. Nella musica, in compenso, si sono impegnati al massimo tanto da guadagnarsi l’apprezzamento del grande pubblico: “Le meteore -racconta Damiano- hanno sbagliato qualche step, non l’hanno voluto veramente, forse si sono accontentate. Non è il nostro caso, siamo terribilmente capricciosi: non con gli altri, con noi stessi”. Il frontman del gruppo chiude con un sogno, cioè quello di ritrovarsi fra 50 anni a suonare con i leggings o i pantaloni di pelle super skinny tipo Mick Jagger. Ancora sciolti e snodati. Ancora insieme.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori