Gestione Il Volo, indagini su Michele Torpedine/ Tony Renis lo denunciò: l’accusa è di appropriazione indebita

- Silvana Palazzo

Michele Torpedine, disposte nuove indagini sul produttore dopo la denuncia di Tony Renis. L’accusa è di appropriazione indebita nella gestione del trio Il Volo

ilvolo_cs
Il Volo

Battaglia legale tra Tony Renis, al secolo Elio Cesari, e Michele Torpedine, produttore musicale di artisti di successo come Lucio Dalla e Zucchero. Renis lo accusa di avergli sottratto denaro quando condividevano la società di management che gestiva in esclusiva i guadagni de Il Volo, il trio di giovani cantanti che nel 2015 vinse il Festival di Sanremo. Dalla denuncia di Renis, che risale al 2015, è scaturito un fascicolo penale che ora prenderà nuova linfa: il Gip di Bologna Rossella Materia, come riportato da Il Messaggero, ha disposto nuove indagini a carico di Torpedine, accusato di appropriazione indebita aggravata. Dopo l’udienza del 29 ottobre, il giudice ha respinto la richiesta di archiviazione che aveva avanzato il pm Antonello Guastapane e accolto l’opposizione dei difensori di Renis, rappresentato dagli avvocati Antonio Cappuccio e Stefania Zambelli. La Procura ha due mesi di tempo per fare accertamenti e nuove acquisizioni.

GESTIONE IL VOLO, NUOVE INDAGINI SU TORPEDINE

Lo scontro giudiziario è cominciato quando Elio Cesari, in arte Tony Renis, chiese conto al produttore Michele Torpedine, amministratore della società Rentor (dalla crasi tra i due nomi) di cui lui stesso era socio al 50 per cento, di questioni su bilanci che a suo avviso non funzionavano. C’era qualcosa che non tornava a Renis, tanto che portò i libri in tribunale e ora la società è in corso di liquidazione. Come riportato dall’Ansa, quando scattò la denuncia di Renis partì l’inchiesta, ma la Procura ha concluso chiedendo l’archiviazione. Ora il giudice evidenzia che le diverse conclusioni del pm si fondavano su una consulenza tecnica disposta in seguito. Tali conclusioni sarebbero in contrasto con gli elementi agli atti, quindi il gip ha ordinato di procedere con ulteriori indagini, acquisendo in particolare varia documentazione sulla gestione delle attività de Il Volo. La Guardia di Finanza comunque aveva ravvisato condotte che avrebbero integrato l’appropriazione indebita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA