ANALISI/ Video, testo di “Frida (mai, mai, mai)” canzone dei The Kolors (Sanremo 2018)

- Francesco Agostini

Testo di “Frida (mai, mai, mai)”, analisi della canzone dei The Kolors a Sanremo 2018. I temi del brano: destino e futuro. Il video dell’intervista prima del Festival.

The_Kolors_Sanremo_2018
The Kolors

I The Kolors arrivano a Sanremo con un brano dal titolo Frida, o almeno così doveva essere all’inizio. Nelle ultimissime ore, però, Frida è stato modificato in ‘Frida (mai, mai, mai)‘, un piccolo dettaglio che nulla aggiunge e nulla toglie alla canzone: solo una piccola specifica in più. I tre musicisti con più capelli in Italia (il ciuffo del cantante è qualcosa di clamoroso, nemmeno Moira Orfei sarebbe arrivata a tanto) porteranno un brano dal significato cristallino, che si espande lungo una serie di frasi eleganti e anche sorprendentemente mature per la loro età. Va anche sottolineato che il trio canterà in italiano, dopo tate prove in inglese, una lingua certamente più mainstream ma non loro. Ecco un piccolo accenno del brano: “Non succede mai mai mai, nessun amore è per sempre mai ma un fiore prima o poi arriva, che questa vita dicono non è cattiva. Non è cattiva quasi mai mai mai, al vento non ti ho promessa mai“. Qui il giovane trio mette subito in piazza l’elemento cardine dell’intera canzone: l’amore non è per sempre. Tutto passa, tutto si modifica, anche (purtroppo) l’amore.

LA SFIDA

Poi, il cuore del testo, compreso anche nel titolo: “L’amore non è che una sfida, sarà la nostra regola come per Frida, come per Frida“. L’amore è una sfida, insomma, da vivere giorno per giorno, senz preoccuparsi troppo del futuro. Niente è per sempre, questo è chiaro, e amare significa superare delle sfide quotidiane che in un primo momento possono sembrare davvero insormontabili. I The Kolors non usano mezzi termini per rendere ben concreto questo concetto e in Frida (mai, mai, mai) non fanno altro che ribadirlo con la schiettezza tipica della gioventù. Ecco come prosegue il testo: “Cadi nel panico, il destino a volte è un attimo, ci porta dove vuole, ci rivela strade nuove. Non succede mai mai mai. Nessun amore è per sempre mai“. Insomma, il destino degli amanti è incerto, grigio, volubile. Come dicono i tre ragazzi capelloni (e un po’ allampanati) ‘il destino ci porta dove vuole‘ e quindi tutto ciò non può che sfuggire dalle nostre mani. Non siamo noi a condurre la nostra vita ma è un qualcosa di superiore a farlo. L’amore non dura, quindi, ed è meglio goderne finché possiamo… la vita è un attimo. Carpe diem.

RISOLVERE I PROBLEMI CON UN SORRISO

Al Festival di Sanremo i The Kolors, che scrivono e cantano prevalentemente in inglese, si cimenteranno con un pezzo in lingua italiana “Frida (mai, mai, mai)”, dedicato alla celebre pittrice messicana: “Frida è un qualcosa che rappresenta al meglio la band in questo momento, ci piaceva il paragone con Frida Kahlo, un personaggio che ha risolto i problemi della vita in maniera positiva e con il sorriso”, ha detto Stash Fiordispino ai microfoni di Rockol. Dopo aver vinto Amici 14, i The Kolors hanno aspettato qualche anno prima di presentarsi a Sanremo: “Abbiamo sempre considerato il Festival come una manifestazione da rispettare e per questo non abbiamo mai preso in considerazione la possibilità di partecipare prima di avere una canzone in italiano che ci rispecchiasse a pieno. Ora quel brano c’è e siamo felicissimi di poter salire su un palco così importante come quello dell’Ariston”, hanno spiegato durante l’intervista. Durante la quarta serata dedicata ai duetti, i Kolors saranno affiancati da Tullio De Piscopo ed Enrico Nigiotti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori