ANALISI/ Video, testo di “Rivederti” canzone di Mario Biondi (Sanremo 2018)

- Francesco Agostini

Testo di “Rivederti”, analisi della canzone di Mario Biondi a Sanremo 2018. I temi del brano: eternità e amore. Il video dell’intervista prima del Festival

Mario_Biondi_Sanremo_2018
Mario Biondi

La calda voce di Mario Biondi si appresta a scaldare il palco dell’Ariston grazie al suo inconfondibile timbro vocale. La canzone in gara sarà Rivederti, un testo minimalista e a tratti estremamente poetico. Siamo certi che sarà l’atmosfera musicale e non il testo il punto forte di questa canzone leggera, ma anche profonda a suo modo. Il tema è quello che anche altri cantanti hanno affrontato in questo Sanremo: nulla è per sempre, nemmeno l’amore. Mario Biondi lo dice con un tono delicato, da poeta appunto, ma lo esprime comunque con esrema chiarezza nella sua ‘Rivederti‘: “Veri chiari e limpidi i ricordi che mi legano ad un passato vissuto ormai, resta forte impresso fra le pieghe del mio cuore ciò che era noi. Entra se vuoi ma non pensare a niente, vieni. Resta se puoi ma non fingiamo sia per sempre… Ora semmai viviamo oggi nel presente vuoi?“. Mario Biondi è fin qui chiarissimo: il presente è questo, viviamolo sino in fondo senza pensare troppo al domani. E poi, con grande eleganza: “Averti qui ha il sapore dell’eternità“. Anche per un attimo, dunque, avere l’amata al proprio fianco può dare l’eternità.

LA POESIA

Lo dicevamo in precedenza, in alcuni tratti ‘Rivederti‘ è una canzone ad alto tasso poetico, con termini ricercati e rari, che forse stridono un po’ col clima nazional-popolare che c’è al Festival di Sanremo. Per rendercene conto basta riportarne un breve estratto. Ecco cosa dice Mario Biondi: “Pensa come è strano qui a tenerci per la mano, viene lento un sorriso e il sole filtra fra i capelli tuoi e brilla dentro un prisma che mi abbaglia e mi colora di ambra e gioia. Veri chiari e limpidi i ricordi che mi legano a quel passato vissuto mai, resta fisso e immobile“. In questa breve frase incontriamo due parole ricercate come ‘prisma’ o ‘ambra’ che impreziosiscono una canzone che, di fondo, ha un tema piuttosto brusco e poco romantico: niente dura per sempre. Ma con queste parole ricercate e raffinate il tono si eleva e Mario Biondi sfiora le vette poetiche non perdendo mai di vista il tema principale che ci vuole comunicare. Un amore tragico, in fin dei conti, che deve accontentarsi del presente. A modo suo, comunque, anche il presente ha un grande valore: se vissuto con la persona giusta sa di eternità.

MARIO BIONDI PER LA PRIMA VOLTA IN GARA A SANREMO

Dopo aver partecipato per due volte a Sanremo come ospite, Mario Biondi è per la prima volta in gara al Festival della Canzone Italiana la canzone d’amore swing “Rivederti”. Intervistato da Radio Italia, il cantante ha ammesso di essere molto emozionato: “Perché mi metto in gioco? È il brano che presento ad aver deciso di coinvolgermi in questa avventura meravigliosa e io ho seguito il flow. È una canzone assolutamente d’amore, molto densa, una ballata swing”. Durante la sua esibizione, l’orchestra sarà diretta da Beppe Vessicchio: “Beppe è un grande, certo è molto amato ma per me è soprattutto un carissimo amico”, ha detto Biondi parlando del direttore. Per la serata dei duetti di venerdì 9 febbraio 2018, Mario Biondi canterò con Ana Carolina e Daniel Jobim. Il 9 febbraio uscirà il suo nuovo disco “Brasil”: “I suoni e la cultura del Brasile hanno da sempre accompagnato il mio cammino nella musica, portando un’influenza positiva e piena di passione. Questa contaminazione ha generato il mio nuovo progetto discografico!”, ha spiegato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori