ABBA REUNION DOPO 35 ANNI/ La band ha venduto più di 300 milioni di dischi: le ragioni del successo

- Paolo Vites

A sorpresa, lo storico gruppo svedese degli Abba annuncia due nuove singoli in uscita entro il 2018. Il successo della band che ha venduto più di 300 milioni di dischi.

ABBA_cs
Gli ABBA dei tempi d'oro

Agnetha, Bjorn, Anni-Frid e Benny hanno deciso di far rivivire le emozioni degli Abba, attraverso due nuovi singoli che saranno in uscita entro la fine del 2018. La band svedese sarà anche protagonista di un tour nel quale saranno degli Avater ad esibirsi nei più grandi successi del passato, partendo idealmente dall’ultima esibizione pubblica del gruppo, avvenuta nel programma inglese “The Late, Late Breakfast Show” l’11 dicembre 1982. Il nome ufficiale di questo storico quartetto, che nella sua incredibile carriera è riuscito a vendere più di 300 milioni di copie, era comparso per la prima volta nel 1974 grazie a ‘Waterloo’ che aveva scalato le classifiche di tutto il mondo aggiudicandosi il ‘Gran Premio dell’Eurovision’. Ma era stato l’album omonimo del 1975 a portarli a conquistare l’Olimpo della musica internazionale grazie al singolo ‘Mamma mia’, ancora oggi una delle hit più conosciute da tre generazooni grazie alla sua semplicità e orecchiabilità, oltre che ad un sound divertente e assolutamente attuale. [Agg. di Dorigo Annalisa]

DUE SINGOLI  A DICEMBRE

Abba, 35 anni dopo: il gruppo pop svedese ha annunciato su Instagram il ritorno. Dopo essersi chiusi in sala di registrazione, hanno realizzato due nuove canzoni. Ha avuto conseguenze inattese dunque il progetto di un “virtual tour”. Intanto è già attesa per l’esibizione in uno speciale televisivo realizzato in co-produzione da Nbc e Bbc: gli avatar degli Abba eseguiranno “I Still Have Faith In You” a dicembre, quindi in occasione delle festività natalizie. Torna il primo prodotto musicale da esportazione, così importante che c’è un museo dedicato a Stoccolma, una sorta di “parco tematico” inaugurato nel 2013 per celebrare il quarantennale della band che nel 2010 è entrata nella Rock and Roll Hall of Fame. Gli Abba dall’esordio datato 1972 in poi hanno trasformato in oro tutto ciò che toccavano. La loro formula vincente comprende melodie semplici e orecchiabili, armonie elementari e ritmi incalzanti. Sarà ancora così? (agg. di Silvana Palazzo)

MAMMA MIA 2 IN ESTATE AL CINEMA

Gli Abba, con un post sui social, hanno annunciato il grande ritorno sulla scena musicale dopo 35 anni. Il gruppo celebrerà la reunion con due nuove canzoni scatenando l’entusiasmo dei fans che, in attesa di poter ascoltare i nuovi brani, potranno consolarsi con l’uscita di Mamma Mia 2, il sequel del film con Meryl Streep e Amanda Seyfried. Si intitola Mamma mia! Ci risiamo!, è scritto e diretto da Ol Parker, sceneggiatore di Marigold Hotel e uscirà in tutte le sale cinematografiche italiane dal 6 settembre. Due dei componenti degli Abba hanno curato la colonna sonora del film. Mamma mia resta, ancora oggi, il più grande successo degli Abba, conosciutissimo in tutto il mondo e che ha contribuito anche al successo del primo film che ha incassato la cifra record di 600 milioni di dollari. Nel secondo capitolo, ci saranno tutti i protagonisti del primo, alle prese con nuovi problemi ambientati dieci anni dopo (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

IL GRANDE RITORNO DEGLI ABBA

Non torneranno a esibirsi dal vivo, ma per la prima volta dopo 35 anni di silenzio il leggendario gruppo svedese degli ABBA ha composto e inciso due nuove canzoni. Passati alla storia non solo come il gruppo scandinavo di maggior successo, ma uno di quelli che ha venduto di più in tutto il mondo, oltre 300 milioni di dischi, l’avventura del gruppo composto da due coppie, Agnetha, Benny, Björn e Anni-Frid (le cui iniziali formarono anche il nome della band) si sciolsero nel 1982. Il loro viaggio musicale era cominciato nel 1970, alla base dello scioglimento non solo la perdita di capacità compositive, ma soprattutto la separazione delle due coppie, che comportò la fine di un sodalizio affettivo e artistico. Da allora il gruppo ha sempre rifiutato ogni proposta di riunirsi per un tour o un disco, dimostrando una serietà e un rispetto per la propria musica che non tutti i loro colleghi nel corso degli anni hanno avuto.

ABBA TORNANO REUNION: TORNANO DOPO 35 ANNI

Oggi 72enni, però, i quattro hanno deciso di ritrovarsi almeno in studio: “Tutti noi abbia sentito che, dopo 35 anni, ritrovarsi insieme a unire di nuovo le nostre forze sarebbe stato divertente. E’ stato come se il tempo si fosse fermato e fossimo andati via per una semplice vacanza” hanno scritto in un post online. Due canzoni, una delle quali si intitola I still have fair in you. Niente concerti però, mentre continua la preparazione del cosiddetto Abbatars, una serie di concerti dove a esibirsi sul palco sono degli avatar, immagini dei quattro cantanti realizzate al computer con un gruppo di musicisti veri. Un esperimento non proprio esaltante, ma questo tipo di esibizioni stanno prendendo piede, e ciò che è peggio spesso con cantanti morti da tempo. E’ il caso del concerto di Elvis Presley che questa estate sarà presentato anche in Italia. Il tour è previsto inizi nel 2019 o 2020. I veri Abba invece non si esibiscono dal vivo dal 1986, a parte una esibizione privata a un party nel 2016. I quali sempre online a proposito delle nuove canzoni, hanno commentato: “Possiamo essere invecchiati, ma la canzone è nuova, e ci sembra bella”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori