Liberato, concerto a Milano/ Il 9 giugno nuovo live dopo Napoli: la probabile scaletta

- Valentina Gambino

Liberato, concerto a Milano, Il 9 giugno nuovo evento dal vivo dopo Napoli e l’arrivo in gommone: la probabile scaletta del musicista “senza volto”, eccco tutti i singoli usciti.

Liberato è senza ombra di dubbio il nuovo fenomeno della musica italiana. Il misterioso cantante “senza volto”, ha avuto il piacere d’intrattenere circa 16mila estimatori nel corso del concerto di Napoli lo scorso 9 maggio. Alla Rotonda Diaz sul lungomare Caracciolo, il rapper si è presentato al suo pubblico sopra un gommone, per allietare tutti i presenti per circa un’ora di concerto. Per lui, ammiratori da ogni parte dell’Italia e non solo dalla sua città natale. “Nove giugno Milano Liberata”, ha scritto il cantante attraverso i social network, annunciando la sua nuova data milanese il prossimo mese. Attualmente, la vera identità di Liberato resta ancora un mistero ed infatti, anche a Napoli il musicista si è presentato sul palcoscenico con un fazzoletto per coprirsi il viso. Poche ore dopo l’evento in Campania, anche il regista Francesco Lettieri ha pubblicato sui suoi canali social ufficiali, un enigmatico post. “Chi vuole vederci il marketing, chi vuole vederci le marchette, chi vuole vederci l’autotune. Io ci vedo soltanto la passione e l’impegno delle persone che lavorano a questo progetto tutti i giorni, di chi ha collaborato alla realizzazione di questo evento, di chi è venuto da fuori per assistere, di una città che vive e vivrà per sempre di amore”.

Liberato, il concerto a Milano il 9 giugno

Inizialmente, secondo iniziali voci di corridoio, il concerto a Napoli del 9 maggio sarebbe dovuto essere anche un modo per presentare il primo album di Liberato. Dopo una serie di particolari singoli infatti, si attendeva il primo lavoro in studio. Così non è accaduto e dopo l’evento il cantante ha voluto ringraziare gli estimatori accorsi, con un breve post condiviso su internet scrivendo solo: “Je ve voglio bene assaje”. Durante il concerto in quel di Napoli, il musicista ha proposto al suo pubblico tutti i singoli pubblicati in questo periodo; da “Nove maggio” a “Gaiola portafortuna”, passando per “Tu t’e scurdat’ ‘e me”, “Me staje appennenn’ amò”, fino a “Intostreet” e “Je te voglio bene assaje”. Poi il commovente omaggio per Pino Daniele, intonando la bellissima “Quanno chiove”. Con molta probabilità, il prossimo evento live verrà proposto con la stessa scaletta. A seguire, in attesa di vederlo suonare a Milano il prossimo 9 giugno, vi lasciamo il video del primo concerto live alla Rotonda Diaz.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori