NICK CONRAD, “IMPICCATE I BIANCHI” / Video shock, il rapper francese esorta a uccidere i bambini

- Annalisa Dorigo

Il rapper francese Nick Conrad ha pubblicato la canzone “Impiccate i bianchi”, esortando a uccidere i bambini ed essere violenti contro i loro genitori. Shock in Francia.

francia_elezioni_macron_tricolore_lapresse_2017
Lapresse

Shock in Francia per la canzone scritta dal rapper di colore Nick Conrad e poi diffusa sul web attraverso Youtube. Il singolo si intitola “Pendez le blancs” ovvero “Impiccate i bianchi” e riporta delle frasi inascoltabili contro bambini e adulti bianchi. Nel testo si sentono espressioni inquietanti, una su tutte “Entrate negli asili nido e uccidete i bebè bianchi . Acchiappateli e impiccate i loro genitori”. E a peggiorare un testo che non merita neppure di essere menzionato, arrivano anche le immagini del video (clicca qui per vederlo) nel quale un uomo di carnagione chiara viene insultato e pestato a sangue da due persone di colore. Non appena tali immagini hanno cominciato ad essere diffuse sul web, con polemiche annesse, il video è stato rimosso da Youtube, ma le accuse non si sono placate. Sulla questione si è espresso anche il ministro dell’Interno del governo Macron, Gerard Collomb, il quale ha condannato “senza riserve i propositi abbietti e gli attacchi ignobili” del rapper.

“NESSUN INTENZO RAZZISTA?”

In risposta allo scandalo esploso in Francia in seguito al video del rapper Nick Conrad, quest’ultimo ha cercato di giustificare le sue intenzioni: “Non è una incitazione all’odio”, avrebbe detto in una intervista, ma “un invito a riflettere sul razzismo, una finzione che mostra cose accadute ai neri”. Parole che non hanno trovato la giustificazione della Lega internazionale contro il razzismo e l’antisemitismo che ha dichiarato “L’appello all’omicidio razzista della clip di Nick Conrad è abietto e di una violenza inaudita. La libertà creativa non vuol dire la libertà di esortare a impiccare i bianchi a causa del colore della loro pelle”. Anche per Marine Le Pen questo scioccante testo non deve restare impunito, essendo un chiaro incitamento all’odio e alla violenza. Ha commentato: “Questa provocazione non deve rimanere impunita. Non c’è nulla di artistico in ciò che è puramente e semplicemente una chiamata all’odio e all’omicidio!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori