Chris Brown arrestato a Parigi/ In carcere con la sua guardia del corpo: l’ex di Rihanna accusato di stupro

Chris Brown arrestato a Parigi: il rapper ex fidanzato di Rihanna è accusato di stupro ai danni di una 24enne. Coinvolti nella vicenda anche un amico e la guardia del corpo

22.01.2019, agg. alle 19:22 - Paolo Vites
chris-brown_ok_R439
Chris Brown

Chris Brown, l’ex fidanzato di Rihanna, si trova attualmente in stato di custodia cautelare dopo essere stato a Parigi con l’accusa di stupro di gruppo ai danni di una 24enne le cui generalità sono state naturalmente protette. In cella, oltre al rapper, sono finiti anche la sua guardia del corpo e un amico che avrebbero partecipato agli abusi. Un’accusa pesantissima quella che grava su Chris Brown che dovrà difendersi davanti alla legge. Al momento, nessuno della Sony e degli addetti alle pubbliche relazioni del rapper hanno rilasciato dichiarazioni sulla vicenda che ha già fatto il giro del mondo. Secondo quando magazine Closer, il rapper sarebbe stato trattenuto dalla polizia di Parigi anche per “violazione della legge sugli stupefacenti”. Sulla denuncia presentata dalla presunta vittima, le autorità investigative stanno compiendo tutte le indagini del caso per capire l’eventuale dinamica dei fatti (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ARRESTATO CHRIS BROWN

Arrestato il rapper Chris Brown a Parigi, dopo che nei confronti dell’ex fidanzato di Rihanna è stata formulata l’accusa di stupro ai danni di una 24enne. Già noto in passato per degli episodi di violenza, dato che aveva picchiato brutalmente proprio la ex compagna, che come cantante, Chris Brown si troverebbe in stato di fermo presso gli uffici della polizia del 1° arrondissement della capitale francese. Secondo le accuse di una 24enne, conosciuta dall’artista americano in una discoteca parigina, Chris Brown l’avrebbe violentata dopo averla portata nella sua suite dell’hotel extralusso “Mandarin Oriental” dove alloggiava. Il 29enne rapper originario della Virginia è stato portato in carcere insieme alla sua guardia del corpo e a un amico, probabili complici nella violenza sessuale, e secondo quanto si apprende sarebbe in stato di fermo temporaneo da lunedì 21 gennaio con la polizia francese che al momento non ha intenzione di rilasciarlo.

STUPRATA DA TRE PERSONE

Stando alla ricostruzione dei fatti riportata quest’oggi dal quotidiano “Le Parisien”, Chris Brown aveva invitato alcune persone nella sua suite e in seguito si sarebbe appartato con la giovane in una camera per poi violentarla: allo stupro, come detto, avrebbero partecipato anche un amico e la guardia del corpo dell’artista anche se su questo punto si attendono conferme e il quotidiano si rifà a quelle che sarebbero state le dichiarazioni rilasciate dalla presunta vittima. Al momento non ci sono commenti ufficiali sull’accaduto da parte di nessuno dei protagonisti della vicenda ma si sa che la violenza si sarebbe consumata nella notte dello scorso 15 gennaio. Se confermato l’episodio getterebbe una luce oscura sul rapper statunitense che sembrava essersi lasciato alle spalle gli episodi di violenza nei confronti di Rihanna: nel 2009 Chris Brown era stato accusato di violenze domestiche verso la collega, allora sua compagna, e in seguito aveva ammesso la colpa venendo condannato ai lavori socialmente utili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA