Achille Lauro, “Rolls Royce” è un plagio?/ Video, copiata da 1979 degli Smashing Pumpkins?(Sanremo 2019)

- Paolo Vites

Si apre la polemica a Sanremo, Achille Lauro accusato di plagio da Frankie hi-nrg di un pezzo degli Smashing Pumpkins

Achille-Lauro_cs_2018
Achille Lauro

Magari Rolls Royce di Achille Lauro assomigliasse a 1979 degli Smashing Pumpkins, come ha fatto notare Frankie hi-nrg, uno dei primi rapper italiani oggi un po’ ritiratosi dalle scene. Vorrebbe dire che sarebbe un bel pezzo mentre quello di Achille Lauro è bruttissimo. Il giorno dopo la performance di Sanremo c’è già chi grida al plagio, come ogni festival di Sanremo vuole, ma se Achille Lauro dovesse essere espulso lo dovrebbe essere per la manifesta incapacità di cantare: vocina infantile, senza alcuna caratura, zero energia, e meno male che aveva promesso che il suo pezzo “avrebbe spaccato”. E’ un rock’n’roll di tipo classico, innocuo, suonato senza alcuna energia e cantato peggio, la dimostrazione che danno sempre i rapper quando vogliono uscire fuori dal loro recinto. Il pezzo degli Smashing Pumpkins, uno dei capolavori massimi del rock anno 90, contiene le classiche note di chitarra discendenti tipiche della scena di quel periodo (era il 1995) in piena esplosione grunge, è cantato benissimo e ha una linea melodica di lusso, altro che il patetico ritornello di Rolls Royce.

PER FRANKIE HI-NRG E’ PLAGIO

Certo, il riff di chitarre dei Pumpkins è uguale a cento altri tipici di quel periodo, ma il pezzo si staglia alto grazie proprio alla linea melodica. Dubitiamo poi che Achille Lauro abbia mai ascoltato gli Smashing Pumpkins in vita sua. Eppure la polemica è stata aperta: “Il pezzo più fico del Festival è quello di Achille Lauro, fa un po’ voi”, ha commentato dal suo profilo Twitter Frankie hi-nrg. “Perché somiglia a 1979 degli Smashing Pumpkins”, ribatte un utente sotto il post. Il rapper ha rilanciato il messaggio postando i video delle canzoni citata, aggiungendo ironico: “Vabbe, questa la regaliamo a Striscia che ci fa uno speciale”. Pensare che c’è anche chi dice oggi che nel brano di Daniele Silvestri, ci sono passaggi che ricordano i Pink Floyd di Animals (!). Giudicate voi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA