MARCO DI NOIA/ Video, “Elettro Acqua 3D Live”, un evento unico e sperimentale

Il concerto ripercorre l’innovativo app-album “Elettro Acqua 3D”, realizzato dal cantautore Marco Di Noia e dal compositore di musica elettronica Stefano Cucchi

15.03.2019, agg. alle 09:23 - Angelo Oliva
Marco di Noia
Marco Di Noia

Un tempo, qualcuno disse “qui si fa la storia”. Non so se Venerdì 15 marzo, al “Mare Culturale Urbano” di Milano (Via Giuseppe Gabetti, 15 – ore 21) con il primo concerto in 3D audio in assoluto presentato in Italia, accadrà qualcosa di simile. “Elettro Acqua 3D Live” vuole essere qualcosa di unico e mai realizzato. 

Il concerto ripercorre l’innovativo app-album “Elettro Acqua 3D”, realizzato dal cantautore Marco Di Noia e dal compositore di musica elettronica Stefano Cucchi. 

 “Elettro Acqua 3D” non è un album ambizioso solo per l’originalità della forma-prodotto con cui è distribuito, ma anche per la produzione artistica che lo caratterizza, del tutto singolare: gli undici “interludi” che collegano ognuno degli undici brani cantati, infatti, sono stati realizzati con diverse tecniche di sintesi sonora e mixaggio interamente binaurale, così che ottenere una profondità e una spazializzazione dei suoni tale da permettere un’esperienza di ascolto totalizzante e, letteralmente, tridimensionale. Gli “interludi” 3D, che dipingono le ambientazioni geografiche ed emotive in cui si muovono le tematiche sociali, letterarie ed esistenzialiste delle canzoni, rendono l’album un vero e proprio viaggio musicale dove l’acqua è insieme spettatrice e filo conduttore.

“Elettro Acqua 3D Live” è un evento sperimentale, un concerto speciale a numero chiuso (100 partecipanti), in cui sia gli artisti sia il pubblico, indosseranno cuffie wireless per un’esperienza unica di musica live in realtà aumentata!

Durante il concerto i brani di synth-pop cantautorale ed elettro prog, cantati da Marco di Noia, saranno intervallati dagli interventi di musica elettronica live electronics di Stefano Cucchi.

Sul palco sarà presente anche Alberto Cutolo (Massive Arts Studios), una vera autorità nell’ambiente italiano del mastering (Mina, Litfiba, Laura Pausini, Lorenzo Jovanotti, Robert Miles, Adriano Celentano, Franco Battiato, Giorgio Gaber, I Nomadi, Carmen Consoli e tanti altri), che interverrà creativamente sul mix inserendo effetti binaurali in “real time”.

“Ho trovato molto stimolante la possibilità di collaborare a questo silent concert” dichiara Alberto Cutolo “unisce l’unicità di una performance dal vivo a materiali binaurali, che hanno fornito interessanti spunti di lavoro a mostri sacri come Pearl Jam e Pink Floyd, solo per citarne alcuni”.

 L’audio della voce, dei sintetizzatori suonati e delle basi preregistrate saranno processati in tempo reale tramite computer e artisticamente elaborati dal vivo. Inoltre, l’uso di microfoni panoramici ambientali posti nella sala, il cui audio sarà rimandato agli spettatori sommato a effetti binaurali, arricchirà il concerto di un’originale realtà aumentata a livello sonoro. Indossando le cuffie wireless, il pubblico potrà rimanere seduto oppure passeggiare all’interno della location, godendosi il concerto.

“Sarà un’esperienza anche per noi” afferma Marco Di Noia “poiché stiamo lavorando a questo progetto da settimane e non abbiamo avuto riferimenti su cui basarci essendo una modalità del tutto innovativa. Fortunatamente, la partecipazione di un fonico di esperienza e di fama come Alberto Cutolo ci rende molto ottimisti verso l’idea di riuscire a portare ai nostri ascoltatori una nuova esperienza sonora”.

“Sono felice e orgoglioso della nuova “dimensione” che sta prendendo il nostro progetto” dichiara Stefano Cucchi “dall’app-album al concerto 3d in cuffia, si aprono nuovi spazi e prospettive sonore da esplorare”.

La performance si animerà seguendo il viaggio letterario tracciato dal concept-album, un percorso in cui l’acqua, protagonista e spettatrice, partendo da Milano arriva a toccare il Kenya, Roma, la Bosnia, l’India, ma anche luoghi fantastici come la Terra di Mezzo di Tolkien, una fogna metropolitana in cui si muove il Re dei Topi di Hoffmann e Tchaikovsky o il mare delle Sirene di Ulisse. L’ambientazione geografica di ogni brano sarà anticipata ed “espansa” da un interludio in 3D audio composto in sintesi sonora e da registrazioni di ambienti (dai rumori della metropolitana a quelli della savana africana) che Marco Di Noia ha campionato durante i suoi viaggi.

Per le tematiche sociali, letterarie, ecologiche ed esistenzialiste trattate nei brani, il progetto “Elettro Acqua 3D” ha da poco ricevuto il patrocinio di Amref Health Africa, la più grande organizzazione non governativa sanitaria che si occupa di salute in Africa. In virtù di questo, il disco-app, che ad oggi conta download registrati da 35 paesi del mondo, sarà presto stampato fisicamente, a supporto di Amref, nella versione stereo, in una tiratura limitata di cd e vinili.

Noi abbiamo incontrato Marco Di Noia al “Mare Culturale Urbano”, durante una pausa delle prove del concerto, per farci svelare qualche curiosità su “Elettro Acqua 3D Live”. 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA