Michele Bravi dopo l’incidente/ “Per mesi non ho parlato, ma ora…”

- Matteo Fantozzi

Michele Bravi torna a parlare dopo l’incidente di novembre dove è morta una donna. Le parole commosse raccontano come è cambiata la sua vita dopo quel giorno.

Michele Bravi
Michele Bravi dopo l'incidente

Michele Bravi torna a parlare dopo il brutto incidente che lo aveva visto coinvolto lo scorso novembre e nel quale era morta una donna. Al Corriere della Sera ha provato a raccontare come si sente ora che passati i mesi quella ferita non può considerarsi ancora guarita del tutto: “Le persone che mi sono state vicino in questo periodo mi hanno chiesto di tornare alla realtà e io mi fido di loro. La mia paura è quella di fare la vittima e non voglio”. Spiega poi che ha deciso di chiudersi in sé stesso per elaborare il tutto: “Il rispetto per questa tragedia mi ha portato al silenzio. Tornare a parlare è strano. Questa non è solo la mia storia. Sono stato sempre uno che ha parlato molto, il silenzio mi spaventava. Ho iniziato a scrivere delle canzoni proprio per questa paura, preferivo riempire il silenzio con le melodie che avevo in testa. Eppure sono stato dei mesi senza dire una parola“.

Michele Bravi dopo l’incidente: “Ecco cosa ricordo”

Michele Bravi fa fatica a raccontare cosa ricorda di quel terribile incidente dove ha perso la vita una motociclista. Spiega: “Non vorrei parlarne, non voglio rendere questa tragedia di opinione pubblica. Dico solo che sono state fatte intendere tante cose sbagliate. La tragedia non deve essere un titolo sensazionalistico e molto di quello che si è scritto è stato già smentito. Il male rischiava di essere una macchia d’olio. Io ho avuto la fortuna di avere tante persone che mi hanno tenuto stretto la mano forte“. Il miracolo più grande per il ragazzo è stato proprio questo, cioè essere circondato da persone che l’hanno confortato che definisce come “tanti porti sicuri che prima ignoravo”. Diverse persone l’hanno stupito e ancora non riesce a capire come faceva prima a non rendersi conto di quello che in realtà aveva davanti. Lo dice con gli occhi gonfi di lacrime e riesce sicuramente a regalare emozioni anche solo con il suo sguardo.

“Come è cambiata la mia vita”

Come è cambiata la vita di Michele Bravi dopo l’incidente? Lo ha raccontato lo stesso cantante, che ha specificato: “Avevo appena finito di fare le prove dei concerti che ci sarebbero stati dopo pochi giorni. Quel giorno è cambiato tutto, perché è cambiato il modo di vedere le cose. Prima quello che mi capitava si divideva tra bianco e nero, bene o male, giusto o sbagliato. Ora invece è tutto diverso. Credo lo capisca chi ha vissuto una tragedia. Le cose on le cataloghi più, le accetti. Smetti di semplificare la realtà in due poli e vedi un mondo decisamente più complesso. Anche trovare un significato non ha davvero più un vero significato“. Il senso della sofferenza per Michele è impossibile da trovare. E che purtroppo dopo che accade una cosa così brutta l’unica soluzione possibile è quella di provare a convivere con il dolore provando a rialzarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA