SANREMO 2013/ Video intervista esclusiva ai Marta sui Tubi: l’indie arriva all’Ariston

- Angelo Oliva

Anche la musica indie italiana è approdata al festival di Sanremo grazie ai Marta sui tubi. Il nostro inviato li ha incontrati. Ecco la video intervista di ANGELO OLIVA

imartasuitubiR439
Foto di Angelo Oliva

Nel panorama underground e indie italiano sono ormai un’ istituzione. Ma nonostante siano degli outsider per la kermesse sanremese, non hanno rinunciato a calcare con serenità e grinta il palco dell’Ariston e a mettersi in gioco nuovamente. Loro sono i Marta sui tubi, da oltre dieci anni attori di quel cambiamento che la musica italiana aspettava. Con tanti riconoscimenti, collaborazioni e premi importanti collezionati in questi anni, raccolgono la sfida lanciata da Fabio Fazio portando al Festival della canzone italiana le canzoni Dispari e Vieni, contenute nel loro quinto album d’inediti dal titolo Cinque, la luna e le spine pubblicato lo scorso San Valentino.

Incontriamo Carmelo Pipitone, chitarrista e fondatore della band insieme a Giovanni Gulino, e Mattia Boschi violoncellista del gruppo, riuscendo a carpire le sensazioni vissute a Sanremo, i progetti futuri ed anche alcune “sfide” ai colleghi in gara . Nella pagina seguente la video intervista esclusiva dove si parla di Sanremo, nuovo disco, Lucio Dalla e cosa vuol dire andare a questo tipo di gare. I Marta sui tubi lanciano la sfida agli Almamegretta: non ce la farete ad arrivare ultimi, lo faremo noi…

Marta sui tubi from IlSussidiario on Vimeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori