Myriam Catania e Quentin Kammermann/ Lei: “Ci separiamo ogni due giorni”

- Alessandro Nidi

Myriam Catania e Quentin Kammermann a “Oggi è un altro giorno” con Simona Izzo e Ricky Tognazzi hanno parlato della loro storia d’amore

catania e kammermann 640x300
Myriam Catania e Quentin Kammermann (Oggi è un altro giorno, 2021)

Myriam Catania e il suo compagno di vita, Quentin Kammermann, sono intervenuti in qualità di ospiti a Oggi è un altro giorno, trasmissione di Rai Uno condotta da Serena Bortone. In studio c’erano anche Simona Izzo e Ricky Tognazzi, loro parenti diretti: “Sono figlia della sorella gemella di Simona, Rossella – ha affermato Catania –. Con mamma c’è il conflitto sul fatto che lei deve dirmi cosa devo fare, invece con Simona c’è il fascino della zia. Lei mi dà i consigli. Segreti che non ho mai rivelato a mia mamma? Impossibile, nella nostra famiglia si sa tutto subito”.

Myriam Catania ha poi sottolineato che dagli zii ha imparato l’essere affiatati: “Unirsi nelle poesie, nelle cose che piacciono a entrambi è il segreto, anche se pure loro litigano come tutti. Loro non stanno mai in silenzio, parlano sempre, anche davanti alla tv”.

MYRIAM CATANIA E QUENTIN KAMMERMANN: “CI LASCIAMO OGNI DUE GIORNI”

Quentin Kammermann ha poi commentato la momentanea separazione vissuta da Miryam Catania: “A un certo punto ho annunciato che ci stavamo separando. Noi ci lasciamo ogni due giorni. L’amore non è una garanzia di eternità. Lei ha un carattere fortissimo, io cerco di prendere il punto, di dirle le cose. Se non lo riceve, prendo e vado in Francia. Se c’è un progetto in comune, possiamo stare assieme, altrimenti il rapporto di coppia non funziona. Bisogna essere creativi, io imparo benissimo da Simona e Ricky”.

In questo momento, i due vivono a casa di Ricky Tognazzi e Simona Izzo e questi ultimi sono molto contenti di ospitarli: “Abbiamo una residenza grande, con tanti spazi da sfruttare. Se non ci fosse qualcuno ci annoieremmo, siamo stati abituati a vivere e crescere in famiglie decisamente aperte”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA