Nadia Toffa, nata Fondazione per ricordarla/ “Dopo la morte non ci aspettavamo…”

- Silvana Palazzo

Nadia Toffa, nata Fondazione in sua memoria. La presentano a Brescia le sorelle e i genitori: “Dopo la sua morte non ci aspettavamo tutto questo sostegno”, dice Margherita Rebuffoni

nadia toffa domenica in
Nadia Toffa, Domenica In

È nata la Fondazione per ricordare Nadia Toffa. L’ha presentata la famiglia a Brescia, città della conduttrice, col sindaco Emilio Del Bono. A Palazzo Loggia c’erano la mamma della conduttrice de “Le Iene”, Margherita Rebuffoni, il marito Maurizio e le altre due figlie. «Nadia nella sua vita si è sempre battuta per far sentire la voce di chi non viene ascoltato, per portare alla luce questioni lasciate ai margini e per dare un aiuto concreto. Con questi stessi valori diamo vita alla fondazione». Così la mamma della giornalista bresciana che porta avanti le battaglie della figlia. Come riportato da la Repubblica, la fondazione si concentrerà su tre ambiti: salute, ambiente e sociale. E tre sono i principali destinatari individuati ad oggi: in primis l’Istituto neurologico Carlo Besta di Milano, dove Nadia Toffa è stata in cura, poi il reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale Annunziata di Taranto, che porta il suo nome, quindi alcune associazioni che operano nel territorio della Terra dei fuochi.

NADIA TOFFA, FONDAZIONE PER RICORDARLA: “NON CI ASPETTAVAMO QUESTO SOSTEGNO”

La mamma di Nadia Toffa ha parlato del rapporto tra la figlia e Taranto. «Era molto legata a Taranto e ha contribuito con il suo impegno a mettere in luce le storie dei tanti bambini ammalati a causa dell’inquinamento del polo siderurgico». Ora l’obiettivo della Fondazione è quello di «continuare a contribuire a questo reparto, che per Nadia era una missione», ha spiegato Mara Toffa, sorella di Nadia. Come riportato da la Repubblica, Silvia invece ha spiegato che verranno messe in campo tante iniziative per raggiungere questi obiettivi. «La raccolta fondi è già iniziata attraverso i proventi del libro “Non fate i bravi”. Sono state poi create delle magliette con un disegno che Nadia ha fatto e che celebra la vita e, grazie alla disponibilità della gente che è intorno a noi e che crede in questo progetto, verranno organizzati eventi benefici». Ad esempio, il prossimo 15 giugno si terrà un evento benefico al museo Santa Giulia di Brescia: i fondi saranno devoluti per la ricerca contro il cancro. La mamma di Nadia Toffa ha poi concluso: «Mai mi sarei aspettata così tanto sostegno dopo la sua morte».



© RIPRODUZIONE RISERVATA