Napoli, offerta di Al Thani/ 560 milioni di euro per convincere De Laurentiis

Napoli, offerta di Al Thani: proposta da 560 milioni di euro da parte dello sceicco per convincere De Laurentiis a cedergli il club

De Laurentiis Napoli
Napoli, il presidente Aurelio De Laurentiis (LaPresse, 2019)

In un periodo di crisi profonda come non si vedeva da anni, il Napoli calcio finisce al centro delle voci di mercato. Come si mormora in Inghilterra su diversi tabloid, ed in particolare sul Daily Mail, sarebbe pronta un’offerta molto interessante per convincere Aurelio De Laurentiis a cedere la società calcistica partenopea. Nel dettaglio, la potentissima quanto ricca famiglia dello sceicco Al Thani, avrebbe predisposto un assegno da ben 560 milioni di euro per acquistare appunto la squadra campana. Secondo quanto aggiunge il Mail, il caos degli ultimi giorni avrebbe indotto il produttore cinematografico a cedere la società calcistica di Napoli, e fra i migliori offerenti vi sarebbero appunto gli sceicchi.

NAPOLI, OFFERTA DI AL THANI: POSSIEDE GIA’ IL PSG

Al Thani non è nuovo nel mondo del calcio, visto che nel suo portafoglio di prestigio troviamo anche il Paris Saint Germain, club che da quando ha cambiato proprietà è divenuto fra i più ricchi al mondo, dando vita a colpi da urlo come Neymar e Mbappé, e vincendo a mani basse con continuità il campionato di calcio francese. Tra l’altro, stando a quanto specificato dai colleghi di Sportmediaset, la famiglia Al Thani pare abbia effettuato negli scorsi mesi un tentativo di acquisto della Roma, ma il proprietario italo-americano, James Pallotta, non ha alcuna intenzione di vendere la squadra, di conseguenza ha rimandato al mittente la proposta. Aurelio De Laurentiis si trova al momento negli Stati Uniti per motivi di lavoro, e in base a quanto filtra dagli ambienti vicino al Napol, non vi sarebbero riscontri in merito a questa ricca proposta degli sceicchi. La cosa certa è che il Napoli sta vivendo un momento davvero delicato, cominciato con la decisione di mandare in ritiro la squadra e con il conseguente ammutinamento al termine della sfida contro il Salisburgo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA