Nasa “Sulla Luna c’è acqua”/ L’annuncio “E’ più accessibile di quanto previsto”

- Emanuela Longo

Come da anticipazioni, la Nasa ha annunciato la presenza di acqua sulla Luna: “Ed è più accessibile di quanto previsto”

Lo sbarco sulla Luna
Lo sbarco sulla Luna (Web, 2020)

Come da anticipazioni delle ultime ore, c’è acqua sulla Luna. E’ questo il grande annuncio della Nasa, dato in diretta streaming mezz’ora fa circa, attraverso apposita conferenza stampa. Una svolta epocale per le future missioni nello spazio, visto che da ora in avanti si potranno sfruttare le riserve d’acqua presenti appunto sul nostro satellite. A svelare il mistero è stato un telescopio volante, il Sofia, montato a bordo di un Boeing 747, che ha analizzato lo spettro della Luna ad una lunghezza d’onda di 6 nanometri, rendendo la scoperta inconfutabile. “Aver visto la firma spettrale della molecola d’acqua – le parole di Enrico Flamini, presidente della Scuola Internazionale di Ricerche per le Scienze Planetarie – è un grande passo avanti, perché ci permette finalmente di risolvere una questione aperta da anni”. L’acqua sarebbe presente in abbondanza nelle latitudini più meridionali: “Questo ci dice che la Luna – ha proseguito Flamini, parole riportate da TgCom24.it – potrebbe essere meno arida del previsto ma non è ancora possibile stabilire quanta acqua ci sia e quanta sia utilizzabile: di certo questa scoperta ci aiuterà a pianificare meglio le future missioni”. I ricercatori dell’università di Colorado hanno aggiunto e concluso, ottimisti: “Se avessimo ragione l’acqua potrebbe essere più accessibile per ottenere acqua potabile, carburante per i razzi, tutto ciò per cui la Nasa ha bisogno di acqua”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NASA, ATTESO ANNUNCIO SULLA LUNA, DUE STUDI “FORSE SUL SATELLITE C’È ACQUA A VOLONTÀ”

Sale altissima l’attesa per scoprire quale sarà l’annuncio della Nasa sulla Luna (ricordiamo, conferenza stampa alle ore 18:00 italiane di oggi). Nel frattempo sono emersi due interessanti studi pubblicati sulla rivista Nature Astronomy, che raccontano di possibili riserve d’acqua ingenti, presenti sul satellite della Terra. Nel dettaglio vi sarebbero giacimenti di ghiaccio di piccole dimensioni ma in grado di dissetare eventuali “abitanti” o comunque astronauti pronti all’allunaggio. “Se puoi immaginare di stare sulla superficie della Luna vicino a uno dei suoi poli, vedresti ombre dappertutto – le parole di Paul Hayne, scienziato nel Laboratorio di fisica dell’atmosfera e spaziale presso l’Università del Colorado Boulder, riportate da IlFattoQuotidiano – molte di quelle minuscole ombre potrebbero essere piene di ghiaccio”. Secondo gli studi suddetti, la Luna potrebbe ospitare 40mila chilometri quadrati di “ombre permanenti”, zone oscure del nostro satellite, e che permetterebbero di preservare l’acqua attraverso il ghiaccio. “Se abbiamo ragione – ha aggiunto ancora Hayne – l’acqua sarà più accessibile per bere, come carburante per missili, per tutto ciò di cui la Nasa ha bisogno”. Ovviamente non si ha certezza sulla presenza di ghiaccio, e quindi di acqua, ma nel 2022 partirà la missione della Nasa “Lunar Compact Infrared Imaging System” (L-CIRiS), che permetterà di scansionare la superficie lunare con immagini sensibili al calore: “Gli astronauti – ha concluso Hayne – potrebbero non aver bisogno di entrare in queste ombre profonde e scure. Potrebbero andarsene in giro e trovarne una larga un metro e che potrebbe ospitare il ghiaccio”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NASA, OGGI ANNUNCIO SULLA LUNA, NOVITÀ SU ALLUNAGGIO O SCOPERTE? CRESCE L’ATTESA

Alle 18.00 ora italiana, si terrà l’attesissima conferenza stampa da parte della Nasa che nei giorni scorsi ha anticipato un annuncio riguardante la Luna. Gli appassionati e non solo, ovviamente, attendono questo momento con grande ansia soprattutto alla luce dell’alone di mistero che lo circonda. Da circa 3 giorni, come riporta Zon.it, la notizia circola sulle maggiori testate mondiali ma cosa dobbiamo aspettarci? Le uniche informazioni in nostro possesso è che la scoperta è stata realizzata grazie a SOFIA, il più grande osservatorio aeromobile del mondo. Si tratta di un Boeing 747SP (Special Performance) che lavora ad altitudini di circa 12 km compiendo osservazioni nella stratosfera. La domanda centrale però resta ancora la medesima: cosa dobbiamo aspettarci da questo annuncio? Tra le ipotesi al vaglio, c’è quella del prossimo allunaggio. Il nuovo sbarco dell’uomo sulla Luna era stato programmato per il 2024.

NASA, OGGI ANNUNCIO SULLA LUNA: LE INDISCREZIONI

Tuttavia non ci sarebbe alcuna indiscrezione che possa anticipare il tema della conferenza indetta dalla Nasa per questo pomeriggio anche se, proprio l’osservatorio SOFIA, da tempo si occupa dello studio di precise zone della superficie della Luna, i poli lunari, che corrisponderanno alle zone dove avverrà l’allunaggio. La conferenza dell’Agenzia Spaziale Americana non è mai stata così attesa come quella di oggi. E’ possibile che la data odierna possa segnare una tappa importante della storia del nostro cosmo. Oltre ad ipotizzare informazioni importanti circa il prossimo allunaggio previsto per il 2024, la Nasa potrebbe aver indetto la conferenza stampa di oggi per annunciare possibili nuovi segreti relativi all’evoluzione del nostro sistema solare. Tra questi, ipotizza TecnoAndroid.it, una possibile scoperta relativa ai depositi di ghiaccio presenti nei crateri dei poli lunari, classificati circa un paio di anni fa. Qualunque sia il motivo, ciò che è certo è che l’attesa per l’intervento degli esperti della Nasa in programma per oggi rappresenta uno degli eventi più attesi della giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA