NATASHA STEFANENKO E SASHA, MAMMA E FIGLIA “PECHINO EXPRESS”/ Seconde ma soddisfatte!

- Ilaria Macchi

Natasha Stefanenko e Sasha Sabbiono, “Mamma e Figlia” puntano a vincere “Pechino Express 2022”: dalla loro hanno la sintonia che le unisce.

Pechino Express 2022 mamma figlia 640x300
Mamma e figlia, Pechino Express 2022 (SKY)

Mamma e Figlia sono le seconde classificate a Pechino Express 2022. La coppia formata da Natasha Stefanenko e Sasha Sabbioni si posiziona alle spalle de I Pazzeschi, che in finale hanno dato il meglio di sé, arrivando primi. Prima del verdetto finale, Sasha rivela: “Ero stratimida, ero venuta qui nell’ombra di mamma e mi sono riscoperta”. Anche Natasha è dello stesso parere: grazie al programma ha ritrovato quella complicità con la figlia. Proprio lei racconta: “Grazie ragazzi, ora sono io nell’ombra. Mi avete fatto riscoprire mia figlia”. Dopo la notizia della vittoria di Victoria e Paride e del loro posizionamento come seconde, le due concorrenti rivelano: “È un dispiacere essere seconde, eravamo lì. Niente ci toglie l’esperienza che abbiamo fatto”.

Mamma e figlia proseguono la corsa

Dopo la prima prova della finale di Pechino Express 2022, che ha visto trionfare Victoria Cabello e Paride Vitale e al secondo posto Mamma e Figlia, anche la seconda giornata va nella stessa direzione. “Proseguono la corsa I Pazzeschi! Avete distaccato di molto le altre due coppie” rivelano i due conduttori, che poi danno il nome della seconda coppia che continua il viaggio: “Prosegue la corsa verso la vittoria la coppia Mamma e Figlia. Avete avuto difficoltà ma riuscite sempre a venirne fuori”. Le due non hanno dubbi: “Abbiamo fatto 30, facciamo 31!”, con tanto entusiasmo verso la finale. Aurora e Fru salutano invece il programma.

Mamma e figlia, partenza come seconde in finale

Mamma e figlia sono una delle coppie finaliste di Pechino Express. Dopo aver dato a lungo battaglia a Italia-Brasile, con le quali hanno litigato più e più volte nel corso del programma, Natasha e Sasha sono approdate in finale dopo varie battaglie. Con loro anche I Pazzeschi e Gli Sciacalli. All’inizio della finale, su domanda di Enzo e Costantino, le due non hanno dubbi: “Le altre coppie sono brave e agguerrite, vogliono vincere come noi. Sarà una bella gara”. Nella prima prova di questa finale, I Pazzeschi vincono la prova e scelgono l’ordine di partenza delle altre coppie. I secondi sono sono Gli Sciacalli mentre le ultime proprio Mamma e figlia.

Mamma e figlia: scontri con Italia-Brasile

Una mamma e una figlia si conoscono bene, sanno pregi e difetti dell’altra e possono quindi approfittare del loro rapporto per sostenersi anche nei momenti difficili, in modo particolare quando si è vicini a mollare. E sembra proprio essere stato questo uno dei punti di forza di Sasha Stefanenko e Sasha Sabbioni nel momento in cui hanno accettato di partecipare a “Pechino Express 2022“. Certamente gli screzi, come accade anche nella loro vita reale, non sono mancate, ma il loro affiatamento le ha portate fino alla finalissima del reality.

La sintonia che le lega le ha portate poi a non mandarle a dire quando gli avversari non si sono dimostrati sempre leali. Questo ha così portato a scontri nemmeno troppo lievi con “Italia-Brasile”, le due modelle eliminate proprio nella scorsa puntata.

Natasha Stefanenko e Sasha Sabbioni – “Mamma e Figlia” puntano alla vittoria di “Pechino Express 2022”

Le difficoltà nella penultima puntata di “Pechino Express 2022” non sono mancate per “Mamma e Figlia”. Le due, infatti, hanno dovuto subire il malus assegnato dagli Sciacalli. Nonostante questo, le due non si sono comunque perse d’animo e sono riuscite comunque a raggiungere l’obiettivo.

La loro caparbietà si è dimostrata un vantaggio in molte occasioni e si è rivelata determinante per permettere loro di vincere quasi tutte le prove. L’inventiva non le ha mai abbandonate, al punto tale da non avere difficoltà quando era necessario trovare un passaggio e ospitalità. E ora che siamo arrivati al rush finale Natasha e Sasha non vogliono fare sconti a nessuno.





© RIPRODUZIONE RISERVATA