Natasha Tozzi è la fidanzata di Andrea Iannone?/ Flirt archiviato: lui frequenta…

- Rossella Pastore

Natasha Tozzi è la presunta fidanzata di Andrea Iannone. Da un po’ di tempo a questa parte, però, il motociclista sembra più vicino a un’altra…

Natasha Tozzi
L’influencer Natasha Tozzi

Natasha Tozzi, modella e influencer figlia di Umberto Tozzi, sarebbe la nuova fidanzata del motociclista Andrea Iannone. Questo, almeno, è quanto riporta un presunto scoop di Chi datato 15 febbraio, giorno in cui la notizia è ufficialmente uscita sulle pagine del settimanale, oltre a rimbalzare velocemente su diversi profili social e altrettanti giornali di gossip. Chi riporta la foto di quello che definisce un “romantico tête-a-tête” in un locale di Milano, il noto Radetzky Cafè, al centro della movida milanese. La notizia ha fatto particolare rumore soprattutto per via della popolarità di lei, che come il cognome suggerisce è la figlia del celebre cantautore da 80 milioni di dischi venduti Umberto Tozzi. La ragazza ha attualmente 32 anni e su Instagram vanta circa 27 mila follower. Nonostante la sua popolarità e il suo lavoro di influencer (così, almeno, la presentano diversi magazine che si sono occupati del ‘caso’ Iannone e della sua vita sentimentale), il profilo di Natasha è privato.

Chi è la fidanzata di Andrea Iannone? Da Natasha Tozzi a Carmen Victoria Rodríguez

Privato e anche ‘basso’: in questi mesi, Natasha Tozzi e Andrea Iannone non hanno mai confermato le voci circa la loro presunta storia d’amore. Quest’ultimo, anzi, sembrerebbe aver indirettamente smentito con la pubblicazione di alcune Instagram Stories dal contenuto per certi versi inequivocabile. Proprio nelle ultime ore, infatti, Iannone ha taggato l’account di Carmen Victoria Rodríguez, modella venezuelana e amica di Francesca Sofia Novello (la fidanzata di Valentino Rossi) con cui Andrea starebbe intrattenendo una relazione. Il video è stato ripostato da Carmen con l’aggiunta di una scritta, “love”, che lascia ben sperare i follower e i fan della coppia. Anche in questo caso, però, le conferme sono poche: nessuno dei due si è espresso chiaramente per dare seguito (o al contrario mettere a tacere) le voci in oggetto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA