Natività di Maria Beata Vergine/ L’8 settembre si celebra la Madre di Dio

- Matteo Fantozzi

Natività della Beata Vergine Maria, l’8 settembre si celebra la nascita Madre di Dio e di tutti noi. Tutto quello che c’è da sapere su come si celebra questa festività religiosa.

madonna lurdes 2019 iconografia 640x300
Beata Vergine Maria

L’8 settembre si festeggia la Natività della Beata Vergine Maria, un evento che è parte integrante della fede Cattolica e di quella Ortodossa. La nascita di Maria, Madre di Gesù acquista un ruolo importante come nel caso della sua beatificazione e salita al cielo, in quanto evento cruciale per la venuta del Messia e per la salvezza degli uomini. Una celebrazione molto antica, dato che le prime testimonianze storiche si possono far risalire a un culto diffuso in oriente intono al IV secolo d.c., basta considerare che in quella data era presente la chiesa di Sant’Anna a Gerusalemme in cui veniva festeggiato ogni anno questo avvenimento.

Inoltre la Natività della Beata Vergine Maria è indicata anche nel vangelo apocrifo di Giacomo, in cui si racconta che Maria nasce da Gioacchino e Anna, e si sottolinea come la sua venuta al mondo è parte del disegno di Dio per donare agli uomini la madre di Gesù. In occidente questa festività viene introdotta da papa Sergio I, intono al VII secolo, stabilendo come data l’8 settembre. La devozione verso la Natività della Beata Vergine si sviluppò in tutto il mondo occidentale cattolico e in particolare in Italia dove acquisì caratteristiche particolari in diverse regioni. Un culto che racchiude profondi significati per la chiesta cristiana, tanto da determinare la nascita di diverse feste ed eventi.

Come si festeggia la Natività della beata Vergine Maria

Tradizione e devozione sono aspetti che hanno permesso di mantenere vivo il ricordo della Natività della Beata Vergine Maria nei secoli. Oggi, questo evento si festeggia in tutto il mondo e in particolare è molto sentito a Gerusalemme, in cui si svolge una processione sul Monte degli Ulivi fino alla chiesa Dell’Assunzione di Maria, ovvero dove è presente la tomba della madre di Gesù, in cui è celebrata una messa solenne. In Italia l’8 settembre è una data molto molto sentita in diverse città in cui sono state eretti chiese in onore della Natività.

Un esempio è Milano con il Duomo in cui si ricorda, in questa data, la nascita di Maria con una processione. Anche in Sicilia e in Puglia si è sviluppato un culto collegato alla Natività della Beata Vergine Maria con feste e sagre che erano presenti già in epoca medievale. Infine in Campania, nella cittadina di Atrani ed Amalfi si fonde la fede con una festa padronale, in cui si volgono processioni, una santa messa e, lungo gli stretti vicoli, sono presenti stand e bancarelle con prodotti gastronomici tipici.

La città che ricorda la Natività della beata Vergine Maria: Amalfi

Costruita in uno stretto spazio, tra le basse montagne dell’appenino campano e la costa, Amalfi è una città che sembra essere parte di una favola antica, ricca di un fascino unico che ogni anno attrae migliaia di turisti. Un luogo in cui si sarà rapiti dalla bellezza paesaggistica e la possibilità di vivere il bellissimo mare della costiera, camminando tra gli stretti vicoli in cui, arroccati alla montagna, sorgono case, negozi e chiese.

In particolare il legame tra questa città e la Madonna, si può evidenziare attraverso le numerose chiese, dal Duomo alla chiesa della Natività di Maria nella frazione di Lone, che si potranno visitare lungo il tragitto che portata al centro della città e alle spiagge.

I Santi e Beati dell’8 settembre

Di seguito elenchiamo i Santi e i beati che si ricordano in questa particolare data: Beato Adamo Bargielski; Beato Alano de la Roche; Beata Apollonia; San Giusto di Strasburgo; Sant’Isacco; San Sergio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA