NCIS 16/ Anticipazioni 7 settembre 2019: l’ombra di Ziva nei nuovi episodi?

- Morgan K. Barraco

NCIS 16, anticipazioni del 7 settembre 2019, in prima Tv su Rai 2. Il nuovo caso di una bambina scomparsa mette a dura prova la squadra: il passato a volte ritorna.

NCIS 16 Facebook 2019
NCIS 16, in prima Tv assoluta su Rai 2

NCIS 16: LA SERIE TV

NCIS 16 ritorna nella prima serata di Rai 2 di oggi, sabato 7 settembre 2019, con i nuovi episodi della seconda metà di stagione. La serie crime manca sul piccolo schermo italiano da alcuni mesi e ora che il periodo estivo è ormai terminato, più che altro per quanto riguarda i palinsesti, è arrivato il momento di seguire ancora una volta da vicino le gesta di Gibbs (Mark Harmon) e di tutti gli altri componenti della squadra. Andrà in onda il tredicesimo episodio, dal titolo “La regola dieci“. Che cosa dovremo aspettarci da questo ritorno? Di certo il capitolo in corso è stato molto importante per mettere alla prova lo show e soprattutto per permettere ai fan di digerire l’assenza di Pauley Perrette, storica protagonista e interprete di Abby. Forse i più nostalgici non riusciranno mai a fare a meno della scienziata dalla personalità eccentrica e originale, anche se il team ha trovano nel frattempo una valida sostituta. Per ora lo spazio dato a Diona Reasonover e la sua Kasie Hines non le ha permesso di emergere troppo e soprattutto di parlarci di più di se stessa. In base al suo personaggio, possiamo dire però che le similitudini con Abby sono significative.

Intanto, gli ammiratori si chiedono ancora se ci sarà mai la possibilità di rivedere Ziva di nuovo nella serie: l’addio a Cote de Pablo ed al suo personaggio sono stati fra gli avvenimenti più scottanti della storia del programma. E forse hanno superato persino l’uscita di scena di Tony DiNozzo, anche se Michael Weatherly ha trovato in Bull una nuova svolta. Per scoprire di più su che cosa succederà a Ziva e se la potremo rivedere presto, dovremo attendere ancora diversi mesi e il debutto della stagione successiva. Nel frattempo potremo invece occuparci di una coppia molto amata dal pubblico internazionale, formata da Bishop (Emily Wickersham) e Torres (Wilmer Valderrama). Non dimentichiamoci infatti che i due devono ancora regalarci quella parentesi amorosa che ci ha spinto a incrociare le dita fin dalla scorsa stagione: per adesso i due sembrano ancora muoversi su un terreno incerto, anche se grazie ai molteplici casi affrontati nella prima parte del capitolo, hanno avuto modo di valutare la possibilità di cedere ad una relazione. Insomma, le premesse ci sono tutte e forse dobbiamo solo continuare a seguire l’evoluzione del loro rapporto, che potrebbe concludersi presto con un bacio. Oppure no? Ovviamente in tutto questo possiamo scoprire alcuni dei buchi neri che corrodono l’anima di Jethro, protagonista indiscusso e leader della squadra, anche per via della sua vicinanza con Jack (Maria Bello). Anche in questo caso i fan sperano di poter vedere i due unirsi in una relazione romantica, ma a quanto pare questa ipotesi non è stata ancora presa in considerazione da parte della produzione. Chissà?

NCIS 16 ANTICIPAZIONI DEL 7 SETTEMBRE 2019

EPISODIO 13, “LA REGOLA DIECI” – Una ragazza terrorizzata si nasconde all’interno della base, ma viene trovata in fretta dalla squadra. Secondo Bishop potrebbe non aver mai visto il mondo esterno, anche se Lily afferma di essere riuscita a fuggire grazie all’aiuto della madre. Il DNA rivelerà in seguito che la ragazzina è figlia di Morgan Burke, un ex Marines scomparso dieci anni prima e rimasta incinta quando era appena maggiorenne. Non appena ritrovati i suoi resti in un’auto carbonizzata, la donna verrà dichiarata morta e il suo caso legato ad un suicidio. Vista la comparsa di Lily, il caso viene riaperto e Bishop e Torres iniziano a raccogliere i vecchi indizi su Morgan, scoprendo che Ziva David ha scelto di continuare a indagare anche negli anni successivi alla sua scomparsa. Gibbs tuttavia viene tenuto all’oscuro di questo dettaglio per volontà di Bishop, che teme di mettere il leader a confronto con alcuni fantasmi del passato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA