New York, supermercati assaltati: psicosi Coronavirus/ Video: gente su scaffali e…

- Silvana Palazzo

New York, video psicosi Coronavirus: supermercati presi d’assalto, gente su scaffali per prendere anche i prodotti ancora imballati. Scene ancor più scioccanti di quelle viste in Italia

coronavirus new york 640x300
New York, supermercati assaltati: psicosi Coronavirus

Supermercati presi d’assalto

, scaffali vuoti e scorte che si esauriscono. Non vi stiamo descrivendo l’ennesimo episodio di psicosi da Coronavirus in Italia. È successo a New York, dove la conferma del primo caso di contagio in città ha fatto emergere le paure dei cittadini. Le scene a cui abbiamo assistito nei giorni scorsi, con alcuni connazionali che si sono riversati nei supermercati per fare incetta di scorte temendo il peggio per la diffusione del contagio, sono incomparabili con quanto accaduto dall’altra parte dell’oceano. In effetti siamo abituati a vedere gli americani prendere d’assalto i negozi quando, ad esempio, vengono lanciati sconti o un nuovo modello di iPhone, ma non è questo il caso. Parliamo di vero e proprio panico, che si è diffuso nella metropoli più del Coronavirus. E così gli abitanti della Grande Mela, come testimoniano le immagini che vi riportiamo in fondo alla pagina, hanno cominciato a saccheggiare i supermercati facendo scorte anche di medicinali.

CORONAVIRUS A NEW YORK, SUPERMERCATI ASSALTATI: GENTE SU SCAFFALI E…

Quello a cui abbiamo assistito nei giorni scorsi è nulla in confronto alle scene dei market newyorkesi. Alcuni video mostrano la frenesia delle persone nel fare scorta di carta igienica, acqua in bottiglia e salviette disinfettanti. C’è addirittura chi arriva ad arrampicarsi sugli scaffali per scartare pacchi ancora imballati, mentre centinaia di persone munite di carrello all’esterno aspettavano di entrare. Eppure, negli Stati Uniti siamo ben lontani dai numeri registrati finora in Italia. Le persone positive al Coronavirus sono 88. E i casi di decessi sono due. La persona positiva al Covid-19 a New York è una donna di circa 30 anni, che ha contratto il virus mentre viaggiava in Iran. Ora si trova isolata a casa, secondo le informazioni fornite dal governatore Andrew Cuomo. Invece lo stato della Florida ha dichiarato lo stato di emergenza sanitaria dopo i primi due casi. In effetti, la situazione è delicata per gli Stati Uniti, considerando la fragilità del loro sistema sanitario.



© RIPRODUZIONE RISERVATA