NEYMAR ACCUSATO DI STUPRO/ Video, polizia lo invita a comparire ma c’è match Brasile

- Davide Giancristofaro Alberti

Il video di Neymar dopo le accuse di stupro fa boom di visualizzazioni: social dalla parte del calciatore, i messaggi di sostegno

Neymar_Mbappe_Psg_gol_lapresse_2018
Video Stella Rossa Psg, Champions League gruppo C (Foto LaPresse)

Invito a comparire per Neymar: una delegazione della sezione informatica della Polizia dello stato di Rio è tornata nel ritiro della Seleçao, a Teresopolis. Al fuoriclasse è stata consegnata un’intimazione a comparire. Secondo questo documento, Neymar deve presentarsi venerdì in commissario per dare la sua versione in merito all’indagine nei suoi confronti. O Ney ha infatti diffuso via Instagram immagini intime della donna che lo ha accusato di stupro. E in Brasile la diffusione di «scene di sesso, nudità o pornografia» fatta senza il consenso della persona ritratta costituisce reato, punibile con pene tra uno e cinque anni di prigione. Ma la Seleçao chiederà che la deposizione di Neymar venga rimandata perché venerdì la nazionale brasiliana sarà impegnata a Porto Alegre per l’amichevole di domenica con l’Honduras. Intanto secondo i media brasiliani, un esame medico a cui si è sottoposta la ragazza ha rivelato ematomi sul corpo e segni di stress post traumatico. (agg. di Silvana Palazzo)

NEYMAR PUBBLICA CHAT PER DISCOLPARSI E ORA RISCHIA!

La scelta di Neymar di lavare l’onta delle accuse di stupro piovutegli addosso pubblicando su Instagram la chat privata con la donna che lo accusa potrebbe ritorcersi contro l’attaccante del Brasile. Come riportato dal quotidiano “El Mundo”, la polizia civile di Rio de Janeiro aprirà un’indagine su di lui per aver divulgato le presunte immagini intime della donna che lo ha denunciato per stupro. Nel video pubblicato su Instagram, Neymar ha anche detto di essere in possesso di video privati ​​inviati dalla donna sebbene non li abbia mostrati. In Brasile è un crimine offrire, condividere, trasmettere, vendere, distribuire, pubblicare o diffondere immagini e/o video di contenuti sessuali con qualsiasi mezzo senza il consenso dell’altra persona coinvolta: questo reato può essere sanzionato con una pena da uno a cinque anni di carcere. (agg. di Dario D’Angelo)

CASO NEYMAR, I COMMENTI SUI SOCIAL

La notizia con tanto di video in cui Naymar passa al contrattacco nel tentativo di difendersi dalle accuse di stupro è ormai diventata – inevitabilmente – virale. O Ney ha scelto i social per fornire la sua versione dei fatti e smentire con forza le accuse sollevate nei suoi confronti. A reagire ufficialmente anche l’ufficio stampa del brasiliano che si è detto pronto a fornire ogni prova necessaria a ribadire la sua totale estraneità. Sui social nostrani, intanto, Neymar è divenuto argomento di discussione e sono in tanti a credere al brasiliano attaccando tra le righe la ragazza accusatrice: “Chissà come mai la ragazza, dopo gli screen pubblicati da Neymar, ha chiuso tutto i social. Chissà”, scrive un utente su Twitter. “Questa ragazza ha utilizzato lo stupro come metodo per estorcere denaro ed è grazie a ragazze come queste che le donne che vengono stuprate per davvero e che denunciano non vengono credute. Non si utilizza una cosa così grave per prendere soldi”, attacca un altro utente. “Quindi una persona mi stupra ed io il giorno dopo gli chiedo che intimo preferisce che io indossi? Raga ma è surreale, ma per cortesia. Che schifo. Non si scherza con queste cose. Non ho parole”, si legge ancora in merito alle chat rese pubbliche al fine di smentire le accuse di stupro. Numerosi, in generale, i messaggi di vicinanza al calciatore. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IL VIDEO IN DIFESA FA IL BOTTO: 2 MLN DI VISUALIZZAZIONI!

E’ divenuta virale nel giro di poche ore la notizia riguardante l’accusa di stupro nei confronti di Neymar, asso brasiliano della nazionale, in forza al Paris Saint Germain. Facendo un breve riepilogo, il giocatore ha conosciuto una ragazza su Instagram, poi i due si sono dati appuntamento in un albergo a Parigi. Subito dopo il loro incontro, la ragazza ha denunciato Neymar a San Paolo, accusandolo di violenza sessuale. L’attaccante dei parigini ha rimandato al mittente ogni accusa, e lo ha fatto attraverso un video pubblicato su Instagram della lunghezza di 7 minuti, e che ha già toccato quota 2 milioni di spettatori, numeri che numerose trasmissioni televisive anche quotate, non riescono a raggiungere. Un filmato virale, che ovviamente non può che favorire la difesa dello stesso calciatore, visti anche i numerosi commenti positivi al video in questione. Sulla vicenda si è espresso anche il padre del giocatore, Neymar senior, che a sua volta ha scagionato il ragazzo dicendo: «Non è vero nulla, non ha commesso alcun reato – le parole rilasciate al canale televisivo brasiliano ‘Bandeirantes’ -. In realtà è vittima di estorsione. Mio figlio ha già presentato ai propri avvocati tutte le prove necessarie per difendersi». La sensazione circolante, fino a prova contraria, è che la ragazza abbia tentato la “furbata” per provare ad assicurarsi qualche euro. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NEYMAR ACCUSATO DI STUPRO: IL BRASILIANO PUBBLICA UN VIDEO SU INSTAGRAM

Una ragazza accusa Neymar di stupro, ma stando a quanto sostenuto dal brasiliano, sembrerebbe trattarsi dell’ennesimo caso di raggiro ai danni di un calciatore. Secondo quanto riportato dai media verdeoro, il giocatore sarebbe stato denunciato per violenza sessuale da una donna, che sostiene di essere stata costretta con la forza ad avere un rapporto sessuale col calciatore. Peccato però che la sua versione non coincida affatto con quanto spiegato da Neymar, che in un video di ben sette minuti pubblicato sulla propria pagina Instagram, ha raccontato nel dettaglio come è andata l’intera vicenda, pubblicando anche delle foto hot e dei messaggi intimi che la stessa accusatrice gli mandava. «Penso che ora sia il momento giusto per tutti per conoscere cosa è successo davvero – le parole del brasiliano – è brutto essere messo in questa situazione da questa donna, è davvero fastidioso. È molto triste credere che nel mondo ci sia gente così. Ci sono persone che vogliono approfittare, estorcere e ricattare altre persone, è davvero triste, doloroso. Ma visto che mi hanno messo in questa situazione, sono qui per spiegarvi. Ecco un video di più di tre minuti, spero sia chiaro, spero che la giustizia guardi i messaggi e veda cosa è successo veramente. È con molta tristezza e angoscia che faccio questo video, in cui spiego tutto. Una situazione molto fastidiosa, non solo per me ma anche per la mia famiglia». Neymar è soltanto l’ultimo calciatore o comunque personaggio famoso accusato di stupro, basti pensare ad esempio al caso di Cristiano Ronaldo, che una ragazza accusa di averla violentata anni fa a Las Vegas. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 3n310ta 🇧🇷 👻 neymarjr (@neymarjr) in data:

NEYMAR ACCUSATO DI STUPRO

Neymar è stato accusato di stupro. Come riferito in queste ultime ore dai principali quotidiani sportivi e non, l’asso della nazionale brasiliana di proprietà del Paris Saint Germain, è stato denunciato venerdì scorso in quel di San Paolo, in Brasile, da una donna al momento non identificata. I media verdeoro stanno approfondendo la questione, alla luce anche della Coppa America in programma a partire dalla metà del mese, e secondo quanto emerso, i fatti sarebbero avvenuti in un hotel di Parigi il 15 di maggio 2019. Neymar e la donna misteriosa si sarebbero conosciuti su Instagram, quindi l’asso del PSG avrebbe invitato la stessa a Parigi, presentandosi però ubriaco in hotel: a quel punto, secondo la ragazza, l’attaccante sudamericano avrebbe abusato della stessa. Stanto a quanto riportato dal sito di UOL e Globoesporte, Neymar sarebbe giunto all’incontro “apparentemente ubriaco”, avrebbe quindi scambiato “carezze” con la sua interlocutrice, per poi diventare “aggressivo” e costringendola a fare sesso “contro la sua volontà”.

NEYMAR ACCUSATO DI STUPRO

L’Associated Press ha confermato la denuncia attraverso la visione di alcuni documenti firmati dalla polizia brasiliana, ma il diretto interessato rimanda al mittente ogni accusa con tali parole: “Tentativo di estorsione”. L’asso del PSG parla di “trappola”, e su Instagram, attraverso un video, si è sfogato così: «Sono accusato di stupro, è una parola pesante, molto forte, ma è quello che sta succedendo. Tutto questo mi sorprende, è qualcosa di molto brutto, molto triste, perché chi mi conosce sa che tipo di persona sono, sa che non farei mai una cosa del genere». Neymar, per scagionarsi ulteriormente, mostra alcune chat avute con la ragazza in questione fra marzo e maggio: «Sono momenti intimi, ma è necessario mostrarli per dimostrare che non è successo nulla. E’ stata una trappola e ci sono cascato, spero che serva da lezione per il futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA