NICCOLÒ GHEDINI, COME È MORTO: LEUCEMIA/ Lottava da mesi: fece trapianto di midollo

- Ruben Scalambra

Niccolò Ghedini, come è morto lo storico avvocato di Silvio Berlusconi: una leucemia lo ha stroncato a 62 anni, ha lottato per diversi mesi contro la malattia

ghedini 1 lapresse1280 640x300
Niccolò Ghedini (LaPresse)

Niccolò Ghedini, storico avvocato di Silvio Berlusconi, è morto all’età di 62 anni a causa delle conseguenze di una leucemia: da mesi lottava contro la malattia, al punto che si era sottoposto ad un trapianto di midollo, che però non è servito a salvargli la vita. Adesso il mondo della politica è sprofondato nel lutto. A ricordarlo sono stati in tanti. Nelle scorse ore anche Marina Berlusconi.

“Sono sconvolta. Il nostro gruppo perde un punto di riferimento insostituibile, un consigliere acuto, leale, attento, un professionista di altissimo valore cui tanto dobbiamo essere grati. Io perdo anche un amico, un amico vero, prezioso, sincero, affettuoso, sempre disponibile. Ma questo non è il momento delle parole. È il momento del raccoglimento e della partecipazione al dolore straziante della moglie Monica e del figlio Giuseppe, i due grandi amori della sua vita così crudelmente breve”, così ha scritto la presidentessa della Fininvest in una nota di cordoglio. (agg. di Chiara Ferrara)ghed

E’ morto Niccolò Ghedini, politico e storico legale di Silvio Berlusconi

All’età di 62 anni è morto l’avvocato Niccolò Ghedini, senatore di Forza Italia e storico legale dell’ex Cavaliere. Un grande lutto per Silvio Berlusconi, che ha dovuto dire addio ad uno dei suoi più stretti collaboratori. Come specificato dall’Ansa, il decesso è avvenuto presso l’ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverato. Niccolò Ghedini combatteva con una forma di leucemia che lo aveva colpito: da tempo era in cura e nel mesi scorsi era stato sottoposto ad un trapianto di midollo sempre presso l’ospedale San Raffaele.

A quanto si è appreso, la morte sarebbe sopraggiunta a causa di una complicanza: una polmonite probabilmente contratta per via del suo stato particolarmente fragile di paziente immunodepresso.

Silvio Berlusconi e il cordoglio per la scomparsa: “Nostro dolore è grande”

La notizia della morte di Niccolò Ghedini è uscita nelle ultime ore ed è stata accolta con profondo dolore e messaggi d’affetto rivolti allo storico avvocato, sia da colleghi di partito che da professionisti con cui si sia trovato a collaborare o a duellare in aula. Come riferito dall’Ansa anche il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, attraverso una nota, ha espresso il suo cordoglio per una perdita così importante. Non è stato solo suo legale, ma anche un amico e stretto collaboratore: “Ci ha lasciato il nostro Niccolò. Non ci sembra possibile ma purtroppo è così. Il nostro dolore è grande, immenso, quasi non possiamo crederci: tre giorni fa abbiamo lavorato ancora insieme“.

Il ritratto che Berlusconi ne fa è quello di una persona colta e preparata nel suo lavoro, oltre che generosa: “Cosa possiamo dire di lui? Un grande, carissimo amico, un professionista eccezionale, colto e intelligentissimo, di una generosità infinita. Ci mancherai immensamente, e ci domandiamo come potremo fare senza di te“.





© RIPRODUZIONE RISERVATA