Nick Cannon licenziato “commenti antisemiti”/ “Veri ebrei sono i neri”, poi le scuse

- Emanuela Longo

Nick Cannon licenziato da ViacomCBS per “commenti razzisti e  antisemiti”: rapper ed ex marito di Mariah Carey si scusa pubblicamente

nick cannon wikipedia
Nick Cannon, Wikipedia

E’ giunta come una doccia fredda il licenziamento dall’emittente ViacomCBS (parte di MTV) a carico di Nick Cannon, rapper e attore statunitense nonché ex marito di Mariah Carey. Il motivo? Alcune sue dichiarazioni considerate razziste ed antisemite pronunciate durante il suo podcast “Cannon’s Class”. Il rapper stava conversando con il collega Professor Griff, anche lui già in passato accusato di aver pronunciato affermazioni simili. Nel corso del podcast Nick Cannon avrebbe più volte fatto riferimento a presunte teorie della cospirazione ebraica esprimendo una sua dura critica sul potere della loro comunità in ambito artistico e dell’intrattenimento. Incalzato dal suo ospite che aveva asserito “gli ebrei non hanno assolutamente a che fare con i bianchi”, Cannon, come riferisce Fanpage, avrebbe replicato: “i veri ebrei sono i neri”. le sue affermazioni non sono chiaramente piaciute all’emittente tv che lo ha così silurato motivando in una nota la sua decisione: “Abbiamo parlato con Nick Cannon di un episodio del suo podcast” Cannon’s Class “su YouTube, che ha promosso discorsi di odio e diffuso teorie antisemite sulla cospirazione. Sebbene sosteniamo l’istruzione e il dialogo in corso nella lotta contro il fanatismo, siamo profondamente turbati dal fatto che Nick non abbia riconosciuto o si sia scusato per la perpetuazione dell’antisemitismo e abbiamo posto fine alle nostre relazioni con lui”.

NICK CANNON LICENZIATO “COMMENTI RAZZISTI E ANTISEMITI”: POI LE SCUSE

L’emittente che ha licenziato Nick Cannon si è impegnata a voler far meglio, in futuro, rispetto a tematiche come antisemitismo, razzismo e bigottismo. Trascorse alcune ore dalla notizia del suo licenziamento sono giunte le scuse del rapper che con un post Twitter ha spiegato: “Chiunque mi conosca sa che non ho odio nel mio cuore né intenzioni di malizia. Non perdono il discorso dell’odio né la diffusione della retorica odiosa. Viviamo in un’epoca in cui è più importante che mai promuovere l’unità e la comprensione”. Quindi, ha proseguito, mi assumo la piena responsabilità perché le mie intenzioni erano solo dimostrare che come specie umana abbiamo molti più punti in comune che differenze, quindi abbracciamole”. Con il suo licenziamento si interrompe definitivamente la collaborazione ormai decennale con la ViacomCBS ma non quella con la Fox dal momento che l’ex marito di Mariah Carey – dal quale divorziò nel 2016 – è ospite del programma The Masked Singer. L’emittente ha infatti sottolineato di aver apprezzato le sue – seppur tardive – scuse pubbliche e di aver intuito le sue buone intenzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA