Nicola Carraro prende in giro Mara Venier/ “Ginocchia sbucciate come i bambini”

- Stella Dibenedetto

Nicola Carraro prende in giro Mara Venier con le ginocchia sbucciate dopo una nuova caduta e pubblica la foto su Instagram.

Mara Venier
Mara Venier - Foto Instagram

Il 2020 non sta portando molta fortuna a Mara Venier che, in pochi mesi, è caduta due volte. Dopo aver condotto le ultime puntate di Domenica In con il tutore alla gamba, ha ricominciato a camminare e a Forte dei Marmi si sta godendo le vacanze con il marito Nicola Carraro, il resto della famiglia e gli amici. Lentamente, la gamba di Mara Venier sta tornando a posto, ma a causa di una nuova caduta ha rischiato di farsi nuovamente male. Fortunatamente, il piccolo incidente che avuto ha lasciato una piccola escoriazione al ginocchio come ha raccontato lei stessa. Il marito Nicola Carraro, però, ha voluto ironizzare sull’accaduto e dopo aver fotografato il ginocchio sbucciato della Venier, si è divertito a pubblicare la foto su Instagram e a prenderla in giro con affetto. “Ginocchia sbucciate come i bambini piccoli”, scrive Carraro.

NICOLA CARRARO E MARA VENIER, VACANZE IN FAMIGLIA

Fortunatamente, per Mara Venier le vacanze possono continuare a Forte dei Marmi con tutta la famiglia. Nelle scorse ore, infatti, anche Elisabetta Ferracini con il figlio Giulio ha raggiunto mamma Mara Venier che, su Instagram, ha pubblicato una foto in compagnia del suo primo nipote che, ormai, è un ragazzo. Innamorata dei nipoti, Mara Venier sta facendo la nonna in questa calda estate cercando di recuperare tutto il tempo che ha trascorso lontana da loro durante la quarantena. La caduta al termine di una cena con gli amici, dunque, non ha fortunatamente rovinato il resto dell’estate della conduttrice che, a settembre, tornerà al timone di Domenica In con cui ha fatto compagnia agli italiani fino alla fine di giugno regalando ascolti altissimi alla Rai.

Visualizza questo post su Instagram

Ginocchia sbucciate come i bambini piccoli 😜

Un post condiviso da Nicola Carraro (@provo2000) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA