Nicola Savino/ “La tutina di Achille Lauro? L’ho cercata in un sexy shop” (Verissimo)

- Alessandro Nidi

Nicola Savino, ospite a Verissimo racconta la sua prima esperienza a Sanremo 2020 con “L’Altro Festival”: “tifavo per Bugo e Morgan”

Nicola Savino
Nicola Savino (Instagram, 2019)

Nicola Savino ospite a Verissimo di Silvia Toffanin racconta la sua recente esperienza al Festival di Sanremo 2020 dove si è occupato de l’Altro Festival. “Facevo una pennichella strana, se volete rimanere svegli nel cuore della notte andate a dormire alle ore 18.00, mi svegliavo verso le 9/930 e poi andavo nei miei 60mq a fare l’altro festival” racconta il conduttore de Le Iene che parlando proprio della kermesse di successo condotta da Amadeus e Fiorello precisa “è stato il Festiva dell’amicizia, ho avuto il privilegio di salire sul palco dell’Ariston”. Tantissimi i momenti che l’hanno colpito di questo Festival: “quando ho visto la tutina di Achille Lauro mi sono detto “la voglio, cerchiamola” e l’abbiamo cercata in un sexy shop di Sanremo”. Impossibile non parlare del litigio Bugo e Morgan: “ho sentito dire che c’è stato anche qualche scontro fisico, ma non so” poi la Toffanin chiede “tra chi tifavi” con Savino che dice “la mia preferita era proprio quella di Bugo e Morgan, tifavo per loro”. Sul vincitore Diodato: “è stato veramente acclamato, ha vinto tutti i premi più importanti, è molto titolato, gode del favore del pubblico e della critica. Se lo merita tutto”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Nicola Savino: “Io, Amadeus e Fiorello? Tre disgraziati! In bagno…”

Nicola Savino sarà ospite quest’oggi di Silvia Toffanin nello studio di “Verissimo”. Reduce dal successo riscontrato al timone de “L’Altro Festival”, di fatto l’upgrade dello storico Dopofestival, il conduttore televisivo si racconterà ai telespettatori di Canale Cinque e, c’è da scommetterlo, si parlerà molto del Festival di Sanremo 2020 appena archiviato. Del resto, Savino è molto informato su quanto accaduto sul palco del teatro “Ariston” (e anche dietro le quinte), dal momento che nel suo show al termine di ciascuna serata dibatteva su quanto appena accaduto, mostrando anche di possedere una spiccata verve comica, peraltro già emersa in passato alla guida di programmi come “Quelli che il calcio…”, “Colorado” e “Le Iene”. Indimenticabili, in tal senso, la sua personale rivisitazione della “tutina” con cui Achille Lauro si è esibito la prima sera (“Avevo paillettes anche nel c*o”, ha commentato divertito Savino) e la performance canora insieme a Bugo, molto apprezzata su YouTube e non solo, dopo il fattaccio del venerdì sera che ha portato lui e Morgan a essere squalificati dalla tenzone sanremese.

NICOLA SAVINO: “CON AMADEUS E FIORELLO DORMIVAMO…”

Nicola Savino ha recentemente rilasciato un’intervista al periodico “TV Sorrisi e Canzoni”, nella quale parla del suo rapporto con quelli che egli considera i suoi due fratelli maggiori da trent’anni a questa parte, con i quali ha condiviso la sua esperienza a Radio Deejay. “Per me questo è stato il Festival dell’amicizia – ha asserito –. Non ci vediamo spesso, la vita ti divide e ti porta in altre città, però ognuno conosce il libretto di istruzioni dell’altro. Ai tempi della radio passavamo insieme non solo la giornata, ma anche le vacanze! Facevamo le serate in piazza, dormivamo in alberghi tremendi con i letti con le ruote: ti addormentavi in camera e ti risvegliavi in bagno!”. Il più assennato fra i tre è sempre stato “Amadeus. Non l’ho mai visto perdere le staffe. Sognante, ma determinato. Voleva fare il presentatore e condurre Sanremo, me l’ha raccontato tante volte”. Fiorello, invece… “Lui era senza freni. Ho un album con tutta una serie di foto assurde che mi ha fatto nei corridoi degli alberghi dove alloggiavamo, eravamo talmente disgraziati… Da Fiorello ho imparato a radermi senza la schiuma da barba, bastava un po’ di sapone trovato in hotel, lo faccio ancora oggi”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA