Nicoletta Braschi, la moglie di Roberto Benigni/ Ecco perché non hanno avuto figli

- Ilaria Macchi

Roberto Benigni e la moglie Nicoletta Braschi formano una coppia solidissima, unita sul piano professionale e personale, che sa sostenersi reciprocamente.

Roberto Benigni
Roberto Benigni

Chi è Nicoletta Braschi?

Essere uniti sul piano professionale e privato può non essere semplice proprio perché a volte possono subentrare invidie reciproche, oltre ad esserci il rischio che le tensioni nate sul lavoro possano essere portate tra le mura domestiche. A volte, però, questo può essere possibile e lo dimostrano Nicoletta Braschi e Roberto Benigni, sposati ormai da più di trent’anni, anche se ultimamente hanno smesso di recitare negli stessi film.

I due artisti sono la dimostrazione di come sia possibile sostenersi anche nei momenti difficili, come era accaduto, ad esempio, nel 2012 quando la donna era stata coinvolta in un incidente in cui era arrivata a rischiare la vita e in cui aveva riportato pesanti conseguenze. Lui anche in questo frangente non l’ha mai lasciata sola.

Nicoletta Braschi e Roberto Benigni: un amore fortissimo

A fare da Cupido tra i due è stato proprio il lavoro: il primo incontro risale infatti al periodo in cui entrambi frequentavano l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica. Recitare insieme in diverse occasioni è stato per loro quasi naturale, come è accaduto ad esempio ne “La vita è bella“, il capolavoro che è valso al regista la conquista del Premio Oscar.

Nonostante il loro amore sia più saldo che mai, la coppia non ha mai avuto figli. Questo è avvenuto però per una scelta condivisa, non a caso nessuno di loro sembra avere rimpianti. Anzi, lei ha spiegato questa decisione senza troppe remore: “Probabilmente non ho il senso materno“, aveva detto in un’intervista. E in occasione della cerimonia in cui gli è stato consegnato il Leone d’Oro alla carriera, Benigni non ha esitato a fare alla moglie una dedica bellissima, rimasta scolpita nella mente di molti: “Vorrei, se mi concedete proprio qualche momento, dedicare poche parole alla mia attrice prediletta, Nicoletta Braschi, alla quale non posso nemmeno dedicare questo premio, perché questo premio è suo. ‘Ti appartiene, lo sai’. Abbiamo fatto tutto insieme per 40 anni di lavoro. Quanti film abbiamo fatto… Come si fa a misurare il tempo con un film? Io conosco solo una maniera di misurare il tempo: con te e senza di te”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA