“No vax? Niente bar, bus e cinema”/ Faraone e il passaporto sanitario: bufera social

- Silvana Palazzo

Davide Faraone (Italia Viva) contro no vax: “Niente bar, bus e cinema senza vaccino anti Covid”. Propone passaporto sanitario da integrare alla vaccinazione e sui social scoppia la bufera

davide_faraone_sottosegretario_governo_salute_lapresse_2017
Davide Faraone (LaPresse)

Niente vaccino anti Covid? Allora niente bus, pizzeria, teatro, cinema, stadio e negozi. Chi non si sottoporrà alla vaccinazione va messo ai margini. La proposta choc arriva da Davide Faraone, senatore di Italia Viva, secondo cui andrebbe lanciato un passaporto sanitario integrato al vaccino anti Covid, da mostrare per accedere ai luoghi pubblici. L’ex sottosegretario all’Istruzione e Ricerca ha esposto su Facebook la sua idea contro i no vax, che ritiene alternativa alla vaccinazione obbligatoria. Anche se ritenerla alternativa è sostanzialmente sbagliato, visto che ci si ritroverebbe costretti a sottoporsi al vaccino per poter condurre una vita “normale”, per quanto lo possa essere in epoca Covid. Sulla necessità di un vaccino come arma per contrastare la diffusione dell’epidemia non ci sono dubbi, ma se il governo pensa ad una campagna informativa per convincere i cittadini a vaccinarsi, non si spiega allora la proposta di Faraone, che pure si avvicina ad una di quelle che sta valutando il governo britannico (che però vuole mettere in campo una campagna di massa di test rapidi, e non è poco).

BUFERA SU FARAONE “NO VAX? NIENTE BAR, BUS E CINEMA”

La proposta di Davide Faraone ha suscitato diverse polemiche perché propone l’introduzione di un passaporto sanitario per escludere tutti coloro che si rifiutano di sottoporsi al vaccino all’accesso a una serie di servizi essenziali, come trasporti, scuola e sanità. L’idea però è in linea con la proposta avanzata dal commissario per l’emergenza Domenico Arcuri, che aveva parlato di patentino informatico anticipato. Per l’ex capo siciliano del Pd la sua proposta sarebbe importante per introdurre «un sistema alternativo per proteggere anziani, immunodepressi e categorie più a rischio e per tornare alla nostra vita normale». Ma chi non si vaccina non potrebbe quasi uscire di casa.

Poi Faraone si è lasciato andare a commenti ironici sulla questione obbligatorietà del vaccino. «A quanto pare il vaccino anti-Covid non sarà obbligatorio per non urtare la sensibilità di Fragolina76 e Uomotigre58 che dopo approfonditi studi hanno appurato la presenza di un microchip collegato alle antenne del 5G che ci trasformerà tutti in rettiliani con la faccia di Bill Gates», ha scritto il senatore sui social. Non sono mancate ovviamente le critiche tra i commenti: «Lei è proprio un democratico: troppa democrazia nelle sue parole! Pensi che esiste un Manoscritto antico, chiamato Costituzione, nel cui articolo n. 32 si garantisce la libertà di cura e il diritto a scegliere per il proprio corpo. Mi congratulo però con lei, pare sia un veggente».



© RIPRODUZIONE RISERVATA