Noipa, cedolino giugno 2019/ Stipendi e pensioni: come cambia il portale

- Silvana Palazzo

Nopia, lo stipendio di giugno 2019 sarà maggiorato con l’indennità di vacanza contrattuale

noipa cedolino stipendi
NoiPa cedolino, pagamento stipendi

Il portale NoiPa cambia con l’arrivo di giugno. Ci sono importanti novità per i dipendenti statali e per la visualizzazione del cedolino degli stipendi. La notizia è stata lanciata dal Sole 24 Ore, secondo cui presto saranno introdotte novità informatiche sulle detrazioni e i contributi versati in vista della pensione. Le ultime modalità di pensione anticipata, e quindi anche Quota 100, hanno reso necessari alcuni cambiamenti a causa dell’elevato numero di pensionati previsto per i prossimi anni. Si parla infatti di circa 500mila dipendenti statali. E quindi NoiPa non si occuperà solo dei cedolini dei lavorativi: diventerà una specie di ufficio telematico per i dipendenti della Pubblica Amministrazione. Quindi da questo mese con il lancio del nuovo portale si potrà sperimentare il self service per verificare la propria posizione previdenziale ai fini pensionistici. (agg. di Silvana Palazzo)

IN ARRIVO L’INDENNITÀ DI VACANZA CONTRATTUALE

Sono disponibili da poche ore le nuove app del NoiPa e il nuovo sito dello stesso, il portale web rivolto a tutti i dipendenti statali per visionare i cedolini degli stipendi (in particolare quello in arrivo di giugno), quindi i contributi pensionistici, la possibilità di chiedere un prestito, e molto altro ancora. Lo stesso NoiPa poche settimane fa aveva pubblicato un avviso in cui comunicava ai lavoratori che in occasione del mese di giugno gli stipendi sarebbero stati compensanti con i relativi aumenti previsti. In realtà in base a quanto scoperto, non si tratterebbe di veri e propri aumenti, che sono stati comunque garantiti ai dipendenti della scuola pubblica da parte del ministro dell’istruzione Bussetti (con il rinnovo contrattuale si parla di un “bonus” da 120 euro), bensì dell’applicazione della cosiddetta indennità di vacanza contrattuale. In poche parole dal mese iniziato oggi la stessa indennità verrà erogata in base al gradone di appartenenza, a differenza invece di quanto accaduto durante i mesi di aprile e maggio in cui la stessa era stata compensata come un unico gradone. Da segnalare infine come durante il mese in corso saranno applicate le addizionali regionali e comunali. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NOIPA, CEDOLINO GIUGNO 2019

A breve verranno caricati sul portale NoiPa gli stipendi dei dipendenti pubblici relativi al mese di giugno. Insegnanti, ma anche dipendenti di comuni, regioni e quant’altro, potranno visualizzare la propria situazione attraverso il sito dedicato. A proposito dello spazio web, il Sole 24 Ore ha anticipato negli scorsi giorni alcune interessanti novità che verranno attivate proprio da oggi, 1 giugno 2019. Il sito è stato infatti in parte modificato per via della pensione anticipata, la cosiddetta “Quota 100”, che ha reso necessari alcuni cambiamenti, tenendo conto che nei prossimi anni si prevedono circa 500mila nuovi pensionati statali. Il sito non si occuperà quindi più solamente dei cedolini e degli stipendi dei lavoratori, ma tratterà tutta un’altra serie di argomenti riguardanti i dipendenti pubblici, come ad esempio prestiti, contributi e così via. Sarà possibile quindi visualizzare la propria posizione previdenziale di modo da capire quanti anni di lavoro restano e quando si potrà andare in pensione. Dicevamo, la possibilità di ottenere un prestito versando mensilmente il quinto del proprio stipendio, ma anche ottenere le detrazioni per la nascita di un figlio. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NOIPA, CEDOLINO GIUGNO 2019: NOVITÀ APP

Inizia il mese di giugno e di conseguenza per il personale della scuola con contratto a tempo indeterminato arriverà un altro mese di stipendio attraverso il NoiPA, il sistema realizzato dal ministero delle economie e delle finanze, per gestire appunto gli emolumenti relativi alla pubblica amministrazione. A riguardo va sottolineato come sia possibile visionare il pagamento attraverso l’app dedicata, che recentemente è stata aggiornata, come comunicato dalla pagina ufficiale Facebook. La prima grande novità riguarda la possibilità di accedere all’applicazione attraverso la verifica biometrica, le impronte digitali o il riconoscimento facciale, a seconda dei dispositivi mobili in nostro possesso. Un nuovo tipo di accesso che è stato introdotto per superare un problema segnalato da più utenti, in merito al fatto che per accedere all’app bisognava ogni volta inserire le proprie credenziali. L’app di NoiPa è scaricabile sia attraverso Google Play, quindi per gli smartphone di casa Android, quanto sull’App Store, per gli iPhone. Fra le varie funzioni possibili attraverso l’applicazione, visualizzare e scaricare il cedolino dello stipendio, nonché la certificazione unica. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NOIPA, CEDOLINO GIUGNO 2019

NoiPa ha pubblicato nelle scorse settimane un avviso riguardo gli aumenti degli stipendi previsti per il mese di giugno 2019. In realtà, si tratta di una corretta applicazione dell’indennità di vacanza contrattuale, perché i veri e propri aumenti deriveranno dal rinnovo contrattuale. In attesa che gli aumenti degli stipendi sperati arrivino, nel cedolino di giugno ci sarò l’indennità di vacanza contrattuale, che sarà erogata in base al grassone di appartenenza. Nei mesi di aprile e maggio invece è stata erogata come unico gradone, invece a giugno saranno pagati anche gli arretrati spettanti. E questo significa che per qualcuno ci sarà qualche euro in più nell’importo stipendiale. Ma è bene ricordare che anche a giugno saranno applicate le addizionali regionali e comunali. Il ministro dell’Istruzione Bussetti intanto ha rassicurato sulle intenzioni del governo di apportare veri aumenti con il rinnovo del contratto della scuola.

NOIPA STIPENDI: A GIUGNO ACCREDITO ANTICIPATO AL 21

Per alcuni insegnanti e ATA l’indennità di vacanza contrattuale potrà aumentare di qualche euro. Si calcolerà, come riportato da Orizzonte Scuola, lo 0,42 per cento in base alla fascia stipendiale di anzianità in cui si è attualmente inseriti. A proposito di mondo scuola, lo stipendio del mese di giugno per il personale con contratto a tempo indeterminato o supplenza al 30 giugno o 31 agosto sarà accreditato con due giorni di anticipo, venerdì 21. L’importo dello stipendio, sempre secondo quanto riferito dal sito Orizzonte Scuola, sarà invece visualizzatile su NoiPa dal primo giugno, accedendo a “consulta pagamenti”, nell’area riservata. Il cedolino invece sarà caricato qualche giorno prima dell’emissione. Perché il pagamento avverrà in anticipo? Il 23, giorno usuale per l’accredito, è domenica, quindi si anticipa al giorno lavorativo antecedente, che in questo caso è venerdì 21 giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA