NOIPA, CEDOLINO STIPENDI LUGLIO 2019/ Data accredito pagamento, aumenti e pensioni

- Niccolò Magnani

NoiPa, cedolino stipendi luglio 2019: calcolo stipendio, posizione pensione, rimborsi e novità. In settimana il cedolino: i contenuti e gli aumenti

noipa cedolino stipendi
NoiPa cedolino, pagamento stipendi

Ci sono importanti novità nel mese di luglio per quanto riguarda NoiPa e quindi i pagamenti per la Pubblica amministrazione. Nel cedolino ci sarà infatti l’aumento dell’indennità di vacanza contrattuale, il rimborso fiscale o le trattenute fiscali, ma verranno anche sottratte le addizionali comunali e regionali, in base alle aliquote del domicilio fiscale del dipendente pubblico. Ma quando avverrà l’accredito dello stipendio NoiPa di luglio 2019? Le date di pagamento degli stipendi sono le seguenti. Stando a quanto riportato da Insindacabili.it, il 23 luglio si comincia con i dipendenti pubblici del comparto scuola, con contratto a tempo determinato e indeterminato. Il 26 luglio è invece previsto il pagamento degli stipendi per il comparto sanità, ma questa è anche la data di esigibilità per l’accredito dei pagamenti per il personale supplente breve e saltuario e per i volontari VV.F. (agg. di Silvana Palazzo)

NOIPA, INFO PENSIONI E AUMENTI

Come già avvenuto nel mese di giugno, all’interno del cedolino del mese di luglio pronto a sbarcare sul NoiPa saranno presenti diverse voci sempre atte a rendere il servizio per l’utente il più digitale e completo possibile. In primis, nel cedolino sarà presente l’aumento della indennità di vacanza contrattuale, sostituendo quella di aprile 2019, da 5,88euro a 10,99 euro sempre fino al rinnovo del contratto per il personale Ata e per i docenti del mondo scuola. In secondo luogo, presente nel cedolino NoiPa sarà presente il rimborso fiscale (o le trattenute) che derivano dalla presentazione del modello 730 per l’anno 2019 sempre che sia stato acquisito entro i primi giorni di giugno. Se questo però non è avvenuto e non c’è il credito Irpef sul cedolino luglio 2019, allora sarà presente nella prima finestra utile, ovvero il cedolino del prossimo agosto. Da ultimo, il Mef appronterà in terzo luogo le addizionali comunali e regionali che verranno sottratte in base alle aliquote fiscali del domicilio fiscale del dipendente pubblico (da marzo a novembre 2019).

NOIPA, QUALI SONO GLI AUMENTI PREVISTI

Quello di luglio è un mese importante anche per NoiPa, anche perché lo stipendio sarà oggetto dell’ultimo adeguato per l’indennità di vacanza contrattuale. Già nello scorso mese di giugno si è parlato di aumenti legati all’IVC, ma si è trattato solo dell’erogazione per il gradone di appartenenza per docenti e ATA, che comprendeva gli arretrati dei due mesi precedenti. A maggio invece c’era stato il conguaglio dell’elemento perequativo. Nel mese di luglio l’indennità di vacanza contrattuale aumenta ulteriormente, in attesa del rinnovo del contratto. Secondo quanto riportato da Scuolainforma, per le percentuali previste per l’IVC sono le seguenti: 0,42% dal 1° aprile al 30 giugno 2019; 0,70% a partire dal 1° luglio 2019. Ma questo in termini pratici cosa vuol dire? Gli aumenti passano da una media di circa 6 euro, a una media di circa 11,50 euro. (agg. di Silvana Palazzo)

CEDOLINO STIPENDI NOIPA: RIMBORSI E NOVITÀ

Con l’inizio del nuovo mese per molti assistiti NoiPa è giunto il momento di pensare al cedolino e allo stipendio di Luglio 2019. Già dal mese scorso sono state annunciate importanti novità sia sul piano degli stipendi che delle pensioni. Il portale NoiPa ha infatti introdotto interessanti novità al fine di estendere la propria platea di dipendenti della Pubblica Amministrazione che potrà fare ricorso alla piattaforma ed al tempo stesso ha assicurato per il futuro prossimo una serie di servizi. Tra le previsioni, infatti, ci sarebbe la possibilità ad esempio di procedere con la gestione delle proprie presenze anche nella modalità di rilevazione biometrica. Importanti novità sono attese anche sul piano delle pensioni, ovvero in merito alle modalità informatiche per le detrazioni e i contributi versati ai fini pensionistici. Tali novità andranno di pari passo con l’invecchiamento dei dipendenti della Pubblica Amministrazione anche in vista del numero di lavoratori statali (si stima circa 500 mila) che andranno in pensione nei prossimi 3-4 anni. In tanti di loro potranno usufruire della pensione anticipata quota 100. Nel mese di luglio sono poi previsti anche diversi conguagli per quanto riguarda il modello 730, anche se manca al momento una conferma sul portale NoiPa: come già spiegava però il sistema gestito dal Mef, «il conguaglio fiscale viene applicato dalla rata di luglio in poi. Tuttavia l’applicazione dipende dai tempi entro cui è stato trasmesso il modello 730 all’Agenzia delle Entrate. Quest’ultima, infatti, elabora progressivamente i modelli ricevuti e successivamente invia i dati a NoiPA per applicare il conguaglio». (a cura di Emanuela Longo e Niccolò Magnani)

CEDOLINO STIPENDI NOIPA: IL CALENDARIO DEL MESE

Dopo la novità degli scorsi mesi che inseriva il cedolino caricato sul NoiPa all’inizio del mese e non più qualche giorno prima l’accredito ufficiale, non è ancora dato sapere quale sarà il giorno in cui i vari lavoratori della PA potranno trovare sul proprio profilo personale online il cedolino stipendi e la rinnovata situazione della futura pensione. Di norma comunque è la prima settimana di luglio il momento in cui NoiPa carica tutti i dati disponibili in attesa che il calendario del mese di luglio divenga realtà nei prossimi giorni: per i supplenti brevi e saltuari e per i Volontari dei Vigili del Fuoco, il pagamento è previsto attorno al 18 del mese mentre la rata ordinaria dello stipendio avverrà tra il 23 e il 24 luglio prossimo, esattamente come avvenuto nel mese di giugno appena passato. Per ogni possibile novità e per tutti gli aggiornamenti in tempo reale sullo status dei vari cedolino, è sempre consigliabile seguire le varie notifiche sull’app ufficiale o visitare di frequente l’area personale del sito NoiPa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA