NOIPA, CHI DEVE RINUNCIARE A BONUS 80 EURO/ Tredicesima PA: data esigibilità scuola

- Niccolò Magnani

NoiPa, chi deve rinunciare al Bonus “Renzi” 80 euro? Come funziona. Cedolino pagamento stipendi Pa e tredicesima: data esigibilità per il personale scolastico

NoiPa, portale PA
NoiPa, logo portale online

Nel mese di dicembre, consultando il cedolino su NoiPa, sarà possibile anche visualizzare la tredicesima per l’anno 2019. Spetta in particolare ai docenti con contratto a tempo indeterminato e ai supplenti con contratto al 30 giugno o 31 agosto. Solitamente la tredicesima arriva sempre tra la seconda e la tera settimana di dicembre. Il personale scolastico che ne ha diritto potrà riscuoterà venerdì 13 dicembre. E questo perché quest’anno il 14 e il 15 dicembre cadranno di sabato e domenica, quindi il primo giorno utile per rendere esigibile lo stipendio e la tredicesima sarà venerdì 13. L’importo della tredicesima ovviamente varia da persona a persona e dal tipo di contratto che si è sottoscritto. In linea di massima sulla tredicesima incidono il proprio minimo contrattuale, l’indennità di contingenza, gli eventuali superminimi assorbili o non, gli scatti di anziati e l’eventuale EDR o terzo elemento. (agg. di Silvana Palazzo)

NOIPA, CHI DEVE RINUNCIARE A BONUS 80 EURO

Il pagamento degli stipendi per la PA viene anticipato di un giorno, come annuncia il cedolino sul portale NoiPa: il 23 novembre infatti cade di sabato e per questo motivo si è scelto di anticipare le operazioni e l’erogazione del pagamento a venerdì 22 novembre. Quella di oggi è però una giornata molto particolare con il portale NoiPa sottoposto a numerose ricerche online per un altro motivo, decisamente diverso dal fronte pagamenti: oggi è il “grande” lunedì nero per il pagamento e versamenti di tasse di Partite Iva e imprese, ma è anche la scadenza per il pagamento con compensazione sul modello F24. Esistono diversi contribuenti che stanno percependo il “Bonus Renzi” da 80 euro ma potrebbero nel corso dell’anno superare i 26mila euro di reddito complessivo lordo per nuove entrate: per questo il Fisco permette la rinuncia al Bonus 80 euro accedendo al cassetto previdenziale Inps del cittadino, dichiarando di non avere più i requisiti di reddito per fruire del bonus senza incappare in sanzioni nella prossima dichiarazione dei redditi. Per la rinuncia del Bonus 80 euro per i soli dipendenti pubblici, è possibile utilizzare anche il portale NoiPa compilando il form per la richiesta specifica presenza nella sezione “self service”.

CEDOLINO PAGAMENTO STIPENDI SU NOIPA

In attesa dell’uscita del cedolino online, lo stesso NoiPa ospita nel frattempo la consueta presenza dei tanti dipendenti pubblici che chiedono informazioni circa il pagamento degli stipendi della Pubblica Amministrazione: detto che verrà anticipato al 22 per motivi di calendario, dai primi di novembre è già disponibile sul portale NoiPa l’importo dello stipendio al netto, visualizzandolo come sempre accedendo all’area riservata del portale, nella sezione “Self service”, cliccare su “Consultazione pagamenti”. Sempre nel mese corrente, è atteso poi per mercoledì 27 novembre l’accredito dello stipendio del comparto sanità e poi entro 10 giorni lavorativi anche l’emissione speciale per il personale dei Vigili del Fuoco e supplenze nel comparto scuola, tanto “brevi” quanto “saltuarie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA