Non ci resta che il crimine, Rai 1/ “Un’idea che si esaurisce sul nascere”

- Matteo Fantozzi

Non ci resta che il crimine in onda su Rai 1 oggi, 21 dicembre, dalle 21:25. Nel cast Alessandro Gassman, Marco Giallini, Edoardo Leo. Lo streaming online su RaiPlay.

non ci resta che il crimine web1280 640x300
Non ci resta che il crimine

Non ci resta che il crimine è “una commedia-idea che si esaurisce sul nascere. A uno spunto interessante però non fa seguito un adeguato sviluppo narrativo”. Paola Casella boccia di fatto il film di Rai 1 con appena due stellette sulle cinque che ha messo a disposizione MyMovies: “Non è difficile immaginarsi il team di sceneggiatori intento a oliare gli ingranaggi in un congegno narrativo che rivela impietosamente la sua farraginosità”. Nonostante questo il film ha un cast da fare invidia e riesce a intrecciare tutti i generi senza mai annoiare e riuscendo a coinvolgere il pubblico dal suo inizio alla fine. Non ci resta che il crimine è il film che ci regala la prima serata di Rai 1, clicca qui per il trailer. Clicca qui per la diretta streaming su RaiPlay.

Antonello Fassari nel cast

Tra i principali protagonisti Non ci resta che il crimine è presente anche il noto attore romano Antonello Fassari nato a Roma il 4 ottobre del 1952. Nato da padre avvocato penalista ha deciso di indirizzare la propria vita in modo e la recitazione diplomandosi all’accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico nell’anno 1975. La sua carriera è iniziata sul grande schermo nel 1979 con il regista Paolo cavara per il film Atsalut Pader mentre in tv nel 1997 aveva preso parte ad un episodio della serie Il commissario De Vincenzi. Per quanto riguarda il cinema le pellicole è più famose ed apprezzate sono L’estate sta finendo, Montecarlo Gran Casinò, Casa mia casa mia, Animali metropolitani, Sognando la California, Selvaggi, Camerieri, Pasolini un delitto italiano, Il segreto del giaguaro, Gente di Roma, Suburra, Assolo e Burraco fatale.

Alessandro Gassmann nel cast

Non ci resta che il crimine va in onda su Rai 1 per la prima serata di oggi, lunedì 21 dicembre, a partire dalle ore 21:25. Non ci resta che il crimine. Si tratta di una pellicola italiana realizzata nel 2019 dalla italian International film in collaborazione con Rai Cinema mentre la distribuzione è stata curata dalla 01 Distribution. La regia del film porta la firma di Massimiliano Bruno con soggetto scritto da Andrea Bassi, Nicola Guaglianone e Menotti i quali si sono occupati anche della sceneggiatura in collaborazione con lo stesso regista.

Le musiche della colonna sonora sono state composte da Maurizio Filardo con la fotografia affidata a Federico Schlatter mentre il montaggio e di Luciana Pandolfelli. Nel cast sono presenti Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Elena Pastorelli e Massimiliano Bruno.

Non ci resta che il crimine, la trama del film

In Non ci resta che il crimine ci troviamo nella città di Roma nell’anno 2018 con tre inseparabili amici di nome Moreno, Sebastiano e Giuseppe che cercano in qualsiasi modo di guadagnarsi da vivere attraverso un improbabile tour turistico alla scoperta dei posti che hanno rappresentato i luoghi simbolo della banda della Magliana. I tre durante un tour organizzato in maniera frettolosa e per nulla riuscito, ritrovano una loro vecchia conoscenza che nel frattempo è diventato famoso e soprattutto molto ricco.

I tre decidono di fare una piccola pausa e si recano in un bar per degustare un caffè quando uno dei tre decide di entrare nella zona dei bagni per rivivere le emozioni che un tempo alcuni componenti della banda della Magliana avevano avuto in quel luogo. Incredibilmente i tre si ritroveranno catapultati nel passato, in particolar modo nell’anno 1982 con l’Italia guidata da Enzo Bearzot e da Paolo Rossi che si accingeva a vincere i mondiali di calcio.

Un periodo storico significativo anche per i tre amici e infatti si ritrovano nell’epoca in cui la Banda della Magliana dettava legge in tutta la città di Roma. A questo punto i tre decidono di sfruttare le loro conoscenze calcistiche ed in particolar modo sulle varie partite di calcio che già si stavano per giocare e per fare soldi. Purtroppo finiscono all’interno di un giro molto pericoloso: Giuseppe viene rapito dal capo della banda della Magliana per via di un debito che deve assolutamente pagare. Gli altri due amici devono pagare quanto prima altrimenti Giuseppe verrà ucciso.

I due amici cercano di trovare soluzioni estemporanee per recuperare i soldi necessari per poter salvare il loro amico e si imbattono in un uomo di nome Gianfranco che loro conosceranno più in là nel tempo. Questo praticamente era all’epoca un tenero bambino. Mentre i due cercano in ogni modo di trovare i soldi necessari per salvare Giuseppe, quest’ultimo in maniera incredibile diventa addirittura un amico del capo della banda della Magliana.

Una serie di avventure divertenti e sorprendenti permetteranno ai tre di ritrovarsi al centro di vicende storiche che fino a qualche ora prima avevano raccontato ai tanti turisti romani sperando di convincerli a seguirli nel loro fantomatico tour turistico.

Video, il trailer del film “Non ci resta che il crimine”



© RIPRODUZIONE RISERVATA