Non vuole fare ses*o, citata in tribunale/ Lei si difende: “Puzzava di feci”

- Davide Giancristofaro Alberti

Una ragazza canadese è stata citata in tribunale da un giovane avvocato in questo si è rifiutata di fare se*so con lo stesso legale. Lei si è giustificata dicendo: “Puzzava di feci”

ultime notizie
Pixabay

Decisamente grottesca la vicenda con protagonista la donna canadese Emily Mackinnon, e un ragazzo conosciuto su Tinder: quest’ultimo ha citato in tribunale la ragazza perchè si è rifiutato di fare ses*o con lui. La storia è ripresa in Italia da Dagospia, citando il Daily Mail, che a sua volta ha appreso quest’assurda vicenda da Emily Mackinnon attraverso una serie di video pubblicati su TikTok. In poche parole la ragazza aveva conosciuto attraverso la nota applicazione di incontri un ragazzo di nome Chad, uno studente di giurisprudenza; i due avevano chattato un po’ e come spesso e volentieri accade, avevano deciso di darsi appuntamento per conoscersi di persona e passare una serata assieme.

Una volta visti, i due sono andati a casa di Chad, ma quando stavano per avere un rapporto la ragazza si è rifiutata e se ne è andata, preoccupata dalla scarsa igiene personale del suo partner. Emily ha infatti affermato di aver sentire un forte odore di feci: «Ero in piedi, e lo sentivo ancora, okay – ha raccontato sui social – c’erano come segni di sbandata nelle sue mutande, non si lavava da molto tempo, e aveva bisogno di un nuovo Fruit of the Looms».

CITATA IN TRIBUNALE PERCHE’ NON VUOLE FARE SESSO: “PUZZAVA DI FECI”, POI LO SFOGO SU TIKTOK…

Peccato però che l’aspirante avvocato non abbia preso bene questo “due di picche”, e di conseguenza ha cercato di passare alle vie legali, perseguitandola con la legge. «Ho lasciato stare e pochi giorni dopo, aveva pagato qualcuno per farmi causa per aver infranto un contratto verbale», ha raccontato ancora la ragazza canadese.

«Ma va bene – ha aggiunto – l’ho risolto perché aveva passato un sacco di tempo a raccontarmi di suo padre avvocato, quindi ho preso un appuntamento con suo padre e ho detto a suo padre cos’era successo». Quindi la giovane ha concluso il suo intervento con la stoccata finale: «E oggi anche lui è un avvocato, alle dipendenze di suo padre. Ehi Chad, l’uomo che ha cercato di farmi causa, so che guardi ogni singola cosa che faccio. Ci siamo incontrati una volta. Sei ammuffito. È davvero stupido».



© RIPRODUZIONE RISERVATA