NUNZIA DE GIROLAMO/ “I like agli haters? Ecco perché li ho messi”

- Stella Dibenedetto

Nunzia De Girolamo si racconta davanti alla cassettiera di Vieni da me svelando come è nata la storia con il marito Francesco Boccia.

Nunzia Di Girolamo min
Nunzia De Girolamo a Vieni da me

Nunzia De Girolamo è stata la protagonista di una lunga intervista nella puntata di oggi di Vieni da me. A Caterina Balivo ha raccontato non solo della vita privata ma è anche tornata sull’argomento Ballando con le stelle. In particolare è stato chiarito il dettaglio dei like lasciati agli haters di Selvaggia Lucarelli e vari. “Lei mette il cuoricino su Instagram a tutti, anche a chi la critica”, ha spiegato Raimondo Todaro con lei a Vieni da me. “Sì, è un mio modo per far capire che ho letto quel commento”, ha aggiunto la De Girolamo, chiarendo un dettaglio sul quale molti si sono interrogati. Nunzia, in merito alla sua avventura a Ballando e allo scontro con i giudici, tiene ancora a dire: “Avevano un pregiudizio nei miei confronti. Pensavano di avere a che fare con un manichino. Il manichino, però, ha risposto.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

NUNZIA DE GIROLAMO A VIENI DA ME

Nunzia De Girolamo, la concorrente più discussa di Ballando con le stelle 2019 che, insieme al suo maestro, Raimondo Todaro ha avuto numerosi scontri con i giudici della trasmissione di Milly Carlucci, si racconta ai microfoni di Vieni da me. Insieme a Caterina Balivo, Nunzia De Girolamo apre i cassetti della propria vita lanciando anche frecciatine ai giudici di Ballando: “non li conoscevo prima e non li conosco ora”. Il racconto intimo della politica parte, però, dall’infanzia:“Da piccola, trascorrevo una parte dell’estate con i nonni paterni e una parte con i nonni materni. la mamma di papà, per tenermi impegnata, mi comprò una zappetta e così io so anche zappare la terra” – racconta Nunzia che poi parla della propria famiglia – “Mia mamma era molto severa, molto vigile. La mia forza è la mia famiglia. Quando chiudo la porta di casa e vado dalla mia famigia, dimentico tutto”. Sorella maggiore di tre sorelle, Nunzia si emoziona quando riceve un videomessaggio di Francesca e Graziana: “la piccoa ha 13 anni meno di me e quindi io ho fatto la mamma con lei. L’ho cresciuta un po’ da mamma sorella, ero molto vigile perchè lei è cresciuta in una società difficile. Con l’altra, invece, ci sono solo tre anni di differenza ed è l’amica del cuore”.

NUNZIA DE GIROLAMO: “CON MIO MARITO E’ STATO UN COPO DI FUMINE”

Il racconto di Nunzia De Girolamo prosegue con le scelte professionali e l’amore. “Io giocavo a fare l’avvocato sin da quando ero bambina. Per una fase volevo fare il pubbico ministero, però, al mio primo processo con l’avvocato con cui facevo praticantato, c’era un caso di pedofolia e la mamma difendeva il nonno che abusava del bambino. Io mi sono girata verso la mamma e le dissi: ‘ma non ti vergogni?’. E quindi decisi di fare l’avvocato civilista perchè non sarei stata lucida di fronte ad alcuni reati”, ricorda Nunzia che, durante l’ultimo anno dell’università, per non pesare sui genitori, ha lavorato presso un ristorante attaccato al Parlamento e “dopo un po’ sono andata dall’altra parte e sono diventata un politico e un ministro”. Si parte, poi, al capitolo privato della De Girolamo con il racconto della sua storia d’amore con Francesco Boccia: “Mio marito è stato un colpo di fulmine. Io sono entrata in Paralmento e l’ho incontrato in un convegno a Napoli. Salgo su questo palco e mi innamoro. Mi racconta tutto di lui, anche dei figli che aveva avuto da una relazione precedente. Io gli scrissi di notte proponendogli una proposta di legge. Ci siamo scritti per due mesi senza nemmeno prendere un caffe”, racconta. Da lì, però, è iniziata una grande storia d’amore che li ha portati al matrimonio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA