Nuova Zelanda-Italia rugby annullata: pari azzurro!/ “All Blacks salvati dal tifone”

- Davide Giancristofaro Alberti

Nuova Zelanda-Italia rugby annullata per tifone: la decisione dell’organizzazione a causa della minaccia sul Giappone, ironia sul web.

Nuova Zelanda rugby festa lapresse 2019
Video Nuova Zelanda Irlanda (Foto LaPresse)

Per la prima volta nella storia della Coppa, ecco il pareggio a tavolino: Nuova Zelanda-Italia annullata, questa la decisione di World Rugby. Tutta colpa del tifone Hagibis che avrebbe potuto provocare notevoli interruzioni nelle aree di Tokyo, Yokohama e Toyota, secondo gli esperti. E dilaga l’ironia sui social per il risultato “ottenuto” dagli azzurri contro gli All Blacks, la squadra più forte al mondo per quanto concerne la palla ovale. Ecco una carrellata di commenti sul web: «impresa epica dell’Italia al mondiale di rugby: 0-0 contro gli All Blacks e qualificazione sfiorata. Bravissimi!», «Due buone notizie. La prima è per noi: sabato si dorme. La seconda è per gli All Blacks: si sono salvati. Stavolta.», «Intanto l’Italrugby strappa un pareggio contro più forti del mondo! E noi ancora guardiamo il calcio…». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

NUOVA ZELANDA-ITALIA E INGHILTERRA-FRANCIA CANCELLATE

Sono state annullate le due gare valevoli per i gironi di Coppa del mondo di rugby 2019, Nuova Zelanda-Italia e Inghilterra-Francia. L’organizzazione è stata costretta a non far svolgere le due sfide in questione, in programma nei prossimi giorni in Giappone, a causa di un evento atmosferico minaccioso, il tifone Hagibis. Come riferisce l’edizione online de La Gazzetta dello Sport, trattandosi di un torneo, è stato pressoché impossibile posticipare le due partite e programmarle per un’altra data, di conseguenza è stato deciso che le due gare termineranno a tavolino con il risultato di 0 a 0, con due punti quindi assegnati a ciascuna squadra. Una notizia per certi versi piacevole per la selezione azzurra, anche perchè difficilmente la nazionale italiana sarebbe riuscita a pareggiare contro gli All Blacks, i campioni del mondo in carica e anche per questa edizione del mondiale, la squadra da battere. Come ricorda la Rosa, si è trattato di una decisione storica, visto che mai prima d’ora una gara di Coppa del mondo era stata annullata.

NUOVA ZELANDA-ITALIA RUGBY ANNULLATA PER TIFONE

Trattandosi dell’ultima partita in programma nei gironi, l’Italia ha chiuso così al terzo posto nella Pool B, con 12 punti, alle spalle proprio della Nuova Zelanda, prima a quota 16, con la selezione del Sudafrica subito dietro a quota 15. All Blacks e Springbocks passano così ai quarti di finale del torneo, mentre l’Italia viene eliminata dal mondiale, ma in virtù del terzo posto ottenuto nel gruppo strappa il pass per i prossimi campionati. Per gli azzurri si tratta de miglior piazzamento di sempre, anche se è chiaro che battendo i neo zelandesi con un eventuale punto bonus avrebbero potuto qualificarsi ai quarti: ma quante possibilità vi erano che si verificasse un risultato di questo tipo? Cambia invece davvero poco per la nazionale inglese e quella francese, visto che i primi rimangono in vetta a quota 17, con i transalpini dietro a quota 15, ed entrambe già qualificate alla fase successiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA