Nuovo Consiglio Regionale Emilia Romagna/ Nomi eletti: 29 seggi Bonaccini, 21 Cdx-M5S

- Niccolò Magnani

Nuovo Consiglio Regionale Emilia Romagna dopo i risultati delle Elezioni Regionali 2020: nomi eletti, 28 seggi per Pd-Bonaccini, 18 per Centrodestra e 2 per il M5s

Stefano Bonaccini
Stefano Bonaccini, riconfermato Governatore dell'Emilia Romagna (LaPresse)

Stefano Bonaccini ha vinto le Elezioni Regionali 2020 in Emilia Romagna e così il nuovo Consiglio Regionale avrà una “marcatura” assai simile, in maggioranza, a quello uscente: nella giunta uscente si contavano 27 seggi del Pd, 6 della Lega, 4 del Movimento 5 stelle, 1 di Forza Italia, 2 di Emilia-Romagna Coraggiosa, 2 di Fratelli d’Italia, 1 di L’Altra Emilia-Romagna. Ora però, con il 51,42% conquistato dal Presidente riconfermato e il 34,69% della lista Pd, i rapporti di forza interni alla nuova Assemblea Legislativa in Emilia Romagna variano decisamente: secondo i risultati definitivi delle Regionali, 28 seggi finiscono alla maggioranza di Bonaccini di cui 22 al Pd, 3 per Bonaccini Presidente, 2 per Emilia Romagna Coraggiosa, 1 per Europa Verde. 18 consiglieri vanno al Centrodestra di Borgonzoni, 14 Lega, 3 Fdi, 1 Forza Italia, mentre gli ultimi 2 al Movimento 5 Stelle di Benini. Sul fronte dei singoli partiti, i risultati certificano le seguenti preferenze: 34,69% per il Partito Democratico, Lega al 31,95% mentre terza forza in Emilia Romagna è Fratelli d’Italia al 8,59%, davanti al M5s al 3,48% e a Forza Italia con il 2,56%.

Elezioni Regionali 2020: Emilia Romagna (diretta); Calabria (diretta) – sondaggi e flussi di voto – Eletti Emilia Romagna (PdLegaM5sFI) – Eletti Calabria (PdLegaM5sFI)

NUOVO CONSIGLIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA: TUTTI I NOMI IN MAGGIORANZA

Il portale della Regione Emilia Romagna ha diffuso poco prima delle ore 13 i dati definitivi con tutti i risultati e i nomi dei nuovi consiglieri eletti dopo le Elezioni Regionali 2020: ebbene, per la maggioranza a guida Bonaccini vi saranno 22 eletti nel Pd, ovvero Katia Tarasconi (Circoscrizione Piacenza), Barbara Lori e Massimo Iotti (Parma), Alessio Mammi, Ottavia Soncini e Andrea Costa (Reggio Emilia), Palma Costi, Luca Sabattini, Francesca Maletti (Modena), Raffaele Donini, Marilena Pillati, Francesca Marchetti, Stefano Calandro e Antonio Mumolo (Bologna), Marcella Zappaterra e Marco Fabbri (Ferrara), Manuela Rontini e Andrea Corsini (Ravenna), Lia Montalti e Massimo Bulbi (Forlì Cesena), Emma Petitti e Nadia Rossi (Rimini). A sostegno della maggioranza anche 2 seggi per Emilia Romagna Coraggiosa, entrambi a nome Elena Schlein ma dovrebbero entrare Igor Taruffi e Alessandro Federico Amico per via del seggio da europarlamentare della candidata Presidente della lista; 3 i seggi per la lista Bonaccini Presidente Mauro Felicori (Bologna), Giulia Pigoni (Modena), Stefano Bondavalli (Reggio Emilia).

CONSIGLIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA: I NOMI ALL’OPPOSIZIONE

Nel prossimo nuovo Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna all’opposizione siederanno 18 consiglieri del Centrodestra e 2 del Movimento 5 Stelle, in caduta libera con i soli eletti Silvia Piccinini e Giulia Gibertoni: per quanto riguarda i seggi per la coalizione a sostegno di Lucia Borgonzoni, oltre alla candidata Presidente sconfitta da Bonaccini, in Consiglio ci saranno 14 consiglieri della Lega, ovvero Matteo Rancan e Valentina Stragliati (Piacenza), Fabio Rainieri e Emiliano Occhi (Parma), Maura Catellani e Gabriele Delmonte (Reggio Emilia), Stefano Bargi, Simone Pelloni (Modena), Michele Facci, Daniele Marchetti (Bologna), Fabio Bergamini a Ferrara, Andrea Liverani a Ravenna, Massimiliano Pompignoli a Forlì Cesena e Matteo Montevecchi a Rimini. 3 i seggi in mano a Fratelli d’Italia che elegge Marco Lisei a Bologna, Michele Barcaiuolo a Modena e Giancarlo Tagliaferri a Piacenza: da ultimo, l’ex Ministro e parlamentare di Forza Italia Vittorio Sgarbi viene eletto nella circoscrizione di Bologna, l’unico per la lista di Silvio Berlusconi in Emilia Romagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA