OLTRE LA SOGLIA/ Anticipazioni 20 novembre 2019 e diretta puntata 13

- Morgan K. Barraco

Oltre la soglia, anticipazioni puntata 20 novembre e diretta 13 novembre: per Tosca un nuovo caso da risolvere in ospedale, quello di Roberto

Oltre la soglia
Giorgio Marchesi nella fiction Oltre la soglia

OLTRE LA SOGLIA, DIRETTA PUNTATA 13 NOVEMBRE

La fiction Oltre la soglia tornerà mercoledì prossimo, 20 novembre, su Canale 5. Le prime anticipazioni dicono che Tosca si troverà ad affrontare un caso particolare, visto che Anna le dice già di quale malattia soffre e di sapere di quale cura ha bisogno. Alla fine della seconda puntata abbiamo visto che Roberto si sente male e Tosca viene chiamata d’urgenza in ospedale. La Navarro riesce a scoprire che il ragazzo ha sospeso le cure per l’ansia. Tra l’altro avendo perso la madre musicista come lui sembra che i suoi problemi siano legati a questo. Alessandro scopre intanto che l’uomo con cui Tosca si vede è Di Muro. Roberto può tornare a casa riprendendo la cura, ma anche con la consapevolezza che non dovrà cercare di colmare il vuoto lasciato dalla madre. Mirta dice a Tosca che probabilmente a fatto colpo su Di Muro, visto che le ha fatto tante domande su di lei. La Navarro non la prende bene e affronta l’uomo mandandolo al diavolo perché non vuole che le stia addosso. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

IL CASO DI ROBERTO

Tosca si risveglia a letto a fianco di Piergiorgio, ma tra i due non sembra essere successo nulla visto che dopo che la donna si è sentita male si è addormentata. In ospedale viene portato Roberto, che si è sentito male mentre suonava in conservatorio. Il padre racconta che gli era stato già diagnosticato un disturbo relativo all’ansia. In reparto arriva anche Bruno. Tosca è convinta che Roberto stia nascondendo qualcosa. La Navarro intanto non vuole farsi vedere insieme a Di Muro che cerca di incontrarla. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

NUOVO INCONTRO TRA TOSCA E PIERGIORGIO

Tosca e Barbara vanno alla scuola di Silvia per incontrare Caterina, che racconta di ritenere il padre dell’amica un violento. Tornata in ospedale la Navarro recupera il cellulare di Silvia e riesce a farlo sbloccare in un negozio di cellulare. Scopre quindi all’interno dei video in cui la ragazza è vittima di atti di bullismo. Tosca ci mette poco a far ammettere a Silvia che è Caterina l’autrice degli atti più violenti, compresi i segni che porta sulle braccia. La Navarro cerca di spiegare a Silvia che è vittima di uno stress post-traumatico e la invita a ribellarsi a Caterina, a chiedere aiuto. Tosca va poi in Procura con Silvia e i genitori da Di Muro per sottoporgli il loro caso e il Procuratore le restituisce le pastiglie che ha trovato. La Navarro affronta poi Caterina e chiede poi a Mirta che venga sottoposta a una perizia psichiatrica. Silvia esce quindi dall’ospedale. Di Muro non prende bene la richiesta fatta da Tosca su Caterina. I due quindi hanno un duro confronto al termine del quale finiscono per andare a letto a casa della Navarro. Ma poco dopo la donna non si sente bene e la sua se stessa giovane la mette in guardia dall’innamorarsi. Inizia quindi il secondo episodio della serata. (aggiornamento di Bruno Zampetti

LA SCOPERTA SU SILVIA

Tosca vede la se stessa ragazzina che le ricorda che Di Muro avrà trovato le sue pastiglie e che questo potrà procurarle dei guai. Si capisce inoltre che la Navarro nutre un certo interesse per Piergiorgio. Barbara sembra essere molto presa dal caso di Silvia. Durante una riunione nella sala comune, non appena la tensione sale, Silvia ha un altro episodio di esplosione di rabbia. In ospedale viene Caterina, un’amica di Silvia. Tosca osserva le due ragazze mentre si incontrano e arriva anche a ipotizzare che i segni che Silvia ha sulle braccia non se li sia fatti da sola. Con un tac, inoltre, si scopre che ha delle microfratture. Il che vuol dire che subisce percosse continue da circa un anno. Loreto vorrebbe avvertire i servizi sociali, ma Tosca vuole prima essere sicura che i genitori c’entrino qualcosa. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

LA RABBIA DI SILVIA

Su Canale 5 è cominciata la seconda puntata della fiction Oltre la soglia. Il primo episodio si apre in un’aula scolastica, dove Silvia, un’alunna, dopo aver visto un messaggio su una chat ha uno scatto d’ira. La ragazza viene quindi in ospedale e racconta a Tosca che durante quello scatto ha avuto l’impressione come di vedersi dal di fuori fare quello che ha fatto. Il caso di Silvia sembra un disturbo dissociativo. Tra l’altro la ragazza ha dei segni di autolesionismo su un braccio. Silvia non è nemmeno molto seguita da genitori, che hanno impegni di lavoro per quasi tutto il giorno. Tosca decide quindi di ricoverarla.

DI MURO E QUEI DOLORI DEL PASSATO

Il secondo appuntamento con “Oltre la soglia“, la nuova fiction di Canale 5, ci attende questa sera, 13 novembre, a partire dalle 21.30 circa. Se i problemi dei ragazzi sono di certo il fulcro della narrazione, ad appassionare il pubblico è anche il rapporto che si svilupperà poco a poco tra Tosca e Di Muro. Quest’ultimo è interpretato da Giorgio Marchesi che, in un’intervista di poco tempo fa al portale cittanuova, ha ammesso che il dolore – quello di cui si parla anche nella fiction – è un sentimento che ben conosce. “Ho avuto la fortuna-sfortuna di viverli da ragazzo. – ha ammesso Marchesi – La mia reazione all’epoca è stata fuggire dal dolore. È qualcosa, specie se improvviso, che ti toglie il fiato, come quando sei davanti a una montagna, una formica di fronte all’universo. – e ha così concluso – Bisogna essere consapevoli che siamo di passaggio. L’importante è lasciare il testimone ad altri su alcune regole morali.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

OLTRE LA SOGLIA, TOSCA E DI MURO SEMPRE PIU’ VICINI?

Torna questa sera l’appuntamento con il secondo appuntamento di Oltre la soglia. La fiction di Canale 5 entra nel vivo e torna ad affrontare le vicende di ragazzi problematici ma anche delle questioni di cuore dei protagonisti. Tosca è impegnata nelle sue indagini mentre Di Muro (Giorgio Marchesi) non fa che pensare a lei. L’uomo non riesce a dimenticare Tosca, d’altronde l’attrazione reciproca pare inarrestabile. Come evolverà questo rapporto? I due si avvicineranno ulteriormente? Intanto Roberto (Michele Spadavecchia) riesce a sentirsi meglio soltanto grazie alla musica: appena smette appare infatti disorientato e senza coscienza. Soltanto Tosca potrà cercare e riuscire poi a trovare il modo di aiutarlo. Ci riuscirà? Appuntamento a questa sera su Canale 5! (Aggiornamento di Anna Montesano)

OLTRE LA SOGLIA ANTICIPAZIONI DEL 13 NOVEMBRE 2019

Ed eccoci qui pronti ad affrontare un nuovo appuntamento con Oltre la Soglia. La prima puntata della fiction con Gabriella Pession non ha portato a casa ottimi ascolti fermandosi poco sopra l’11% di share, cosa ne sarà della seconda? La bella dottoressa Tosca tornerà in onda con i fantasmi che albergano dentro di lei ma senza tirarsi indietro quando è richiesta la sua consulenza proprio come succederà quando in corsia si presenterà la gentile e benvoluta Silvia che sembra aver perso le staffe mostrando una rabbia quasi disumana. Al suo fianco si schiera l’amica Caterina che, secondo Tosca, mente e nasconde qualcosa, ma come farà scoprire la verità? Sicuramente questo non sarà l’unico pensiero di Tosca che dovrà districarsi ancora tra indagini, i suoi ragazzi e l’attrazione che la lega a Di Muro. Come andrà a finire questa puntata? Lo scopriremo solo questa sera su Canale 5. (Hedda Hopper)

OLTRE LA SOGLIA, DOVE SIAMO RIMASTI

Nella prima serata di oggi, mercoledì 13 novembre 2019, Oltre la soglia ritornerà con un nuovo episodio su Canale 5, in prima Tv assoluta. Sarà il secondo, ma prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: dopo aver impedito il suicidio di una giovane paziente, Tosca assiste all’arresto di Jacopo. Il ragazzo tenta di fuggire, ma la Polizia ha la meglio e lo preleva per vandalismo. Il giorno dopo, la psichiatra scopre che Jacopo è stato ricoverato nel suo reparto: si sospetta che abbia delle allucinazioni o psicosi. Il diciassettenne però le rivela che sta solo facendo finta per evitare il Riformatorio e così viene dimesso. Poco dopo, il PM Piergiorgio Di Muro svela di volerlo mettere dietro le sbarre, così Tosca cambia idea al volo e ricovera Jacopo. La psichiatra inizia così ad indagare sul passato del ragazzo per scoprire il motivo dei suoi scoppi d’ira. Il padre è in carcere e la madre è morta, ma Tosca e il suo team rilevano delle contraddizioni, visto che Jacopo è molto creativo. Quando il ragazzo ha una crisi respiratoria, Tosca decide di farlo uscire all’aperto e fanno un patto. Il ragazzo riesce a conquistare subito gli altri pazienti dell’istituto, mentre Tosca lotta contro la propria allucinazione: una versione di se stessa da adolescente.

Quella notte, Jacopo tenta il suicidio e solo l’intuito di Tosca permette allo staff di salvarlo. La psichiatra decide poi di andare a controllare dove vive e così trova dei calcoli matematici complessi che la spingono a credere di trovarsi di fronte ad un genio. Grazie all’amica e assistente sociale Mirta, Tosca risce ad ottenere udienza dal giudice e frenare la decisione del PM di prelevare comunque Jacopo. Così riesce ad ottenere che il ragazzo venga iscritto in un istituto per ragazzi super dotati come lui, anche se Di Muro non è di certo felice della sconfitta. Quella sera, la psichiatra e il PM si rivedono in un bar e fra loro scoppia subito una passione travolgente. In reparto, Tosca si deve occupare poi di un altro caso, quello della giovanissima Dora. La ragazza viene ricoverata in forte stato di shock e la madre rivela al primario che il padre è un alcolizzato.

Quando Dora manifesta una forte psicosi a causa delle telecamere di videosorveglianza, la psichiatra decide di farle distruggere i dispositivi. Alessandro però ricorda al superiore che da qualche tempo non affronta più le sue sedute e che teme che Tosca possa non essere del tutto equilibrata. Quella sera, Dora aggredisce Marica senza alcun motivo, scambiandola per la madre. Dopo aver coinvolto Piergiorgio in un’azione illecita, Tosca scopre dalla videosorveglianza vicino a casa della ragazza che il suo malessere è legato anche al divorzio fra i suoi genitori. Non riesce infatti a scegliere con chi dei due stare, chi preferire e non vuole che uno di loro soffra. Così la ragazza può ritornare a casa, ma Tosca ha un altro problema da risolvere: come gestire il terrazzo che ha ottenuto per i ragazzi? Di fronte all’ennesima allucinazione, la psichiatra si accorge di non avere con sè le pillole. Il PM infatti è riuscito a rubargliele.

OLTRE LA SOGLIA ANTICIPAZIONI DEL 13 NOVEMBRE 2019

EPISODIO 2 – Nuovi casi per Tosca: il primo riguarda Silvia, una ragazza che viene ricoverata in ospedale in seguito ad una crisi rabbiosa a scuola. Per la psichiatra è essenziale scopre il motivo della sua ira, soprattutto perchè Silvia è circondata da persone che le vogliono bene e fino a quel momento ha dimostrato una forte passione per lo studio. Sospetta inoltre che Caterina, una dei suoi amici che le fa visita in reparto, non stia raccontando del tutto la verità. Dopo essersi lasciati in malo modo, Di Muro continua a pensare a Tosca, mentre la psichiatra si ritrova ad aiutare Roberto, che a quanto pare riesce a stare bene solo con la musica. Il PM sa invece di essere sul punto di innamorarsi, ma questo non gli impedisce di fare delle indagini sulla vita del primario, soprattutto quando la donna dimostra di essere piuttosto sfuggente di fronte alle sue domande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA