Omicidio Filomena Cataldi/ La sorella: “Lo stato ci ha completamente abbandonati”

- Davide Giancristofaro Alberti

Omicidio Filomena Cataldi, la sorella denuncia in diretta tv, a Storie Italiane, il fatto che il killer non abbia fatto nemmeno un giorno di carcere

cataldi.png
Omicidio Filomena Cataldi (Storie Italiane)

A Storie Italiane, di Rai Uno, si torna a parlare dell’omicidio di Filomena Cataldi, la donna uccisa ad agosto di un anno fa dal vicino di casa, in preda ad un raptus di follia. In studio c’è la sorella della vittima che ha raccontato come andò il tutto: “Suona il campanello di casa e trova Guilin Fang che le dice: ‘Tu vuoi sterminare la mia famiglia ma io uccido prima te’. Poi l’ha presa al collo, la buttata per terra, ha tentato di strangolarla, e poi con un mortaio le ha massacrato la testa. Io lo chiamo mostro, poi l’ha coperta con tutto ciò che trovava in casa, si è rinchiuso la porta ed è tornato di sopra, dalla moglie. E’ stata poi la moglie a dire di chiamare i carabinieri”. Il 36enne di nazionalità cinese venne quindi arrestato ma poi assolto perchè ritenuto incapace di intendere e di volere.

OMICIDIO FILOMENA CATALDI: “IL KILLER E’ STATO ASSOLTO”
“L’11 giugno c’è stata la sentenza che lo ha assolto ed è stato trasferito in una residenza di massima sicurezza (dovrà rimanervi lì’ per dieci anni per curarsi ndr)”. In studio vi è anche l’avvocato Tiziana Capezzone, che commenta: “La legge prevede di poter fare delle perizie psichiatriche. E’ una situazione reale in cui la legge consente delle attenuanti”. In studio gli opinionisti protestano sul fatto che quell’uomo andasse fermato prima, visto che probabilmente lo stesso soggetto aveva già manifestato questo disagio psichico: “C’era qualcuno che avrebbe dovuto intervenire perchè era un soggetto pericoloso”. Qualcuno solleva poi il dubbio che probabilmente nessuno avvisa le autorità in quanto si teme che nessuno faccia nulla. “Lo stato ci ha completamente abbandonati – conclude la sorella della vittima – mia sorella ha lasciato una ragazza di 18 anni che non riceverà alcun aiuto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA