ORDINANZA REGIONE PIEMONTE/ Dal 23 maggio bar e ristoranti chiusi al massimo all’una

- Dario D'Angelo

Nuova ordinanza Regione Piemonte: dal 23 maggio obbligo di mascherina in tutte le aree di pertinenza dei centri commerciali. Da lunedì riparte lo sport.

bollettino coronavirus piemonte
Alberto Cirio, Governatore Regione Piemonte (LaPresse, 2020)
Pubblicità

Una nuova ordinanza è in vigore nella Regione Piemonte a partire da oggi, sabato 23 maggio 2020, fino al prossimo 14 giugno. Due le novità principali contenute nel provvedimento firmato dal governatore Alberto Cirio, che introduce l’obbligo di utilizzo della mascherina in tutte le aree di pertinenza dei centri commerciali (ad esempio parcheggi e aree gioco) e dispone la chiusura degli esercizi di ristorazione e somministrazione alimenti massimo all’una di notte, lasciando ai sindaci la possibilità di introdurre maggiori restrizioni o particolari modalità di somministrazione (come fatto dal Comune di Torino) qualora ne riscontrassero l’esigenza per evitare assembramenti. Nel decreto del presidente di Regione, firmato nella giornata di venerdì 22 maggio, viene mantenuta la possibilità di spostarsi all’interno dei confini regionali.

Pubblicità

ORDINANZA REGIONE PIEMONTE: DAL 25 MAGGIO RIPARTE LO SPORT

L’ordinanza con cui il presidente Cirio ha varato le nuove disposizioni attuative per la gestione dell’emergenza coronavirus ha consentito l’apertura delle attività dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, pub, pizzerie, gelaterie, pasticcerie) sempre nel rispetto di quanto previsto dall’ultimo Dpcm varato dal premier Giuseppe Conte lo scorso 17 maggio 2020. Viene invece confermato il blocco “delle slot machine e di monitor e televisori da parte degli esercenti al fine di impedire la permanenza degli avventori per motivi di gioco all’interno dei locali”. Nel decreto numero 63 della legislatura, il governatore della Regione Piemonte ha inoltre disposto dal 25 maggio la ripartenza dello sport: da lunedì saranno infatti consentite “le attività sportive di base e l’attività motoria in palestre, piscine, centri sportivi, circoli sportivi sia pubblici che privati”. Clicca qui per leggere il testo integrale dell’ordinanza della Regione Piemonte in vigore da oggi 23 maggio 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità